BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ucciso dallo sparo di un carabiniere Il gip non archivia il caso di Aziz Amiri

Il giudice Bianca Maria Bianchi non condivide la richiesta di archiviazione del pm Mocciaro sull'omicidio del giovane marocchino morto nella notte del 6 febbraio 2010. Proroga di sei mesi per le indagini. Disposta nuova perizia balistica.

Più informazioni su

Il giudice delle indagini preliminari Bianca Maria Bianchi ha respinto la richiesta di archiviazione presentata dalla procura della Repubblica di Bergamo in  merito alla morte di Aziz Amiri, il diciottenne marocchino ucciso dal colpo di pistola di un carabiniere nella notte del 6 febbraio 2010 a Mornico al Serio. L’archiviazione era stata richiesta dal pubblico ministero Maria Mocciaro, destinata temporaneamente ad altra sede.
Il giudice delle indagini preliminari l’ha respinta dando alla procura una proroga di sei mesi per ulteriori indagini. C’è qualcosa da approfondire. Secondo il gip meritano in particolare un approfondimento le incongruenze segnalate dai legali della famiglia Amiri, in particolare l’avvocatessa Tatiana Burattin e il procuratore Paolo Bulleri. Un’incongruenza della ricostruzione dell’accusa riguarderebbe la traiettoria dello sparo, con il carabiniere che aveva dichiarato di aver sparato tenendo una mano a terra, durante la colluttazione, mentre la ricostruzione del Ris di Parma parlava di sparo all’interno dell’abitacolo.
Non a caso il Gip avrebbe disposto una nuova perizia balistica sul colpo di pistola partito quella sera in un parcheggio di Mornico al Serio. "Qualsiasi decisione assumerà il gip sarà certamente ben accetta" aveva dichiarato il pubblico ministero a metà giugno. In quel periodo, infatti, era emersa la notizia che anche il Dipartimento di Stato americano aveva definito "controverso" l’omicidio di Aziz Amiri.

Il caso Amiri – Il pm commenta l’intervento americano

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.