BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuova nazione, nuovo sito!

La baby nazione fa nascere un nuovo sito web Comboniano www.combonisouthsudan.org

Più informazioni su

Il 9 luglio 2011, il giorno dell’Indipendenza, durante il suo discorso, il primo presidente del
Sud Sudan, Salva Kiir Mayardit, ha chiesto ai cittadini della nuova repubblica di concentrarsi
sull’unità basata sulla diversità culturale ed etnica, che è motivo di orgoglio per tutte le etnie.
"Puoi essere Zande, Kakwa, Lutuko, Nuer, Dinka o Shilluk, ma prima di tutto ricorda
che sei un Sud Sudanese" ha detto Kiir davanti a migliaia di cittadini gioiosi.
Quando è toccato al presidente del Sudan, Omar al-Bashir, ha dichiarato che la nuova
repubblica e la sua indipendenza "….sarà anche il nostro successo. Noi adempiamo
il nostro impegno per aiutare il nuovo Stato del Sudan meridionale nei suoi primi
passi, perché vogliamo che abbia successo, e perché il suo successo sia anche il nostro
successo! "
Parole di speranza e nuova visione per il futuro. La nostra speranza è che le parole possano
diventare realtà per le generazioni future per la nuova Repubblica del Sud Sudan (RoSS).
Un mese fa, il Consiglio dei ministri del governo del Sud Sudan, presieduto dal suo presidente
Salva Kiir Mayardit, ha approvato date significative e storiche per il popolo del Sudan
meridionale: 1820-2011. 191 anni di lotta per la libertà!
Noi Comboniani presenti in Sud Sudan, vogliamo seguire le orme del nostro fondatore San
Daniele Comboni, con la sua stessa passione creativa, così come lo è stato per tutto il ​suo
viaggio di vita terrena. La sua lotta contro la schiavitù del suo tempo e la cura e l’amore per il
popolo del Sudan era eccezionale e di grande ispirazione. Molti altri missionari comboniani
hanno vissuto e lasciato la loro vita per Gesù e la gente in questa terra di sofferenza e morte.
Ma questa missione e popoli sono sempre stati pieni di speranza e coraggiosi per il loro
futuro, nonostante le molte difficoltà e atrocità vissute.
Questo Independence Day ha segnato un risultato storico per la liberazione del popolo del Sud
Sudan e del sogno di Daniele Comboni: Salvare l’Africa con l’Africa, salvare il Sudan con i
sudanesi.
Il 9 luglio 2011, la Provincia dei Missionari Comboniani del Sud Sudan ha lanciato il suo
nuovo sito: www.combonisouthsudan.org che vuole diventare un ponte tra noi e la famiglia
comboniana e tutti gli amici del Sud Sudan sparsi nel mondo.
Fedeli al nostro carisma per l’evangelizzazione, l’animazione missionaria delle Chiese locali
e le persone di buona volontà, vogliamo raggiungere il mondo con informazioni su chi siamo,
come viviamo e cosa stiamo facendo nell’amata terra di Daniele Comboni.
La nuova nazione sta facendo i suoi primi passi. Anche noi stiamo costruendo a piccoli passi il
nostro sito web. Con il tempo cresceranno e diventeranno adulti insieme. Diamo il benvenuto
a tutti coloro che ci daranno una mano con collaborazioni, suggerimenti e contributi. Siete
tutti invitati a costruirlo insieme, ogni confratello, amico e sostenitore del Sudan.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.