BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Barboni (Pd): “Microcredito per i nuovi poveri”

Il consigliere regionale del Pd Mario Barboni ha presentato una proposta di legge per contrastare la povert?? relativa, ricorrendo ad interventi di microcredito fino a 3000 euro

Più informazioni su

Il consigliere regionale del Pd Mario Barboni ha presentato alla stampa una proposta di legge avanzata dal suo partito riguardo al welfare, focalizzata sulle nuove forme di povertà. In un periodo di forti mutamenti sociali ed economici come quello attuale si fa sempre più pressante la necessità di preparare risposte efficaci per affrontare tali cambiamenti, concretizzabili in varie forme, tra cui appunto quella proposta dal Pd. “Gli enti locali devono fare rete per promuovere interventi efficaci sulle criticità” spiega il consigliere Barboni all’inizio del suo intervento tenutosi a Milano “Occorre creare un modello di welfare innovativo che tenga conto dei cambiamenti avvenuti dentro la società e li sappia leggere”. Alcuni fenomeni non sono però di facile lettura e perciò devono essere adeguatamente approfonditi: uno di questi è la povertà relativa e la proposta di legge – “Interventi sociali di microcredito a sostegno delle famiglie che si trovano in temporanea difficoltà economica per eventi imprevedibili e straordinari” – punta a contrastarla. “La povertà relativa e temporanea, diversamente dalla povertà assoluta, è più difficilmente misurabile e quantificabile ma coinvolge oggi sempre più individui” spiega il consigliere Barboni. Gli indicatori socio economici e le misure di welfare attuali, infatti, non riescono a delimitare efficacemente il fenomeno della povertà relativa, formando così una zona grigia e sfuggevole in Lombardia. Le principali cause che danno origine a questa forma di difficoltà economica sono “eventi straordinari e imprevedibili, come la disoccupazione, una spesa inaspettata, un divorzio, la malattia di un familiare” elenca Barboni “che hanno come conseguenza un improvviso impoverimento, esponendo le famiglie più vulnerabili ad un indebitamento che può rischiare di cronicizzarsi esponendole all’incapacità di provvedere alle spese”. La soluzione del Pd al fenomeno della povertà relativa consiste in interventi di microcredito (fino ad un massimo di 3000 euro), senza interessi per il richiedente, a favore delle persone e famiglie che si trovano in temporanea difficoltà per spese non posticipabili. Inoltre, il consigliere Barboni suggerisce la predisposizione, in tempi brevi, di un Piano operativo regionale di contrasto a tutte le forme di povertà anche sulla base delle direttive del Consiglio Europeo. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco

    Bravo Mario!