BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Lavori stradali, facile criticare I cittadini si informino prima”

L???assessore ai Lavori pubblici Alessio Saltarelli e i dirigenti del Comune e di A2A rispondono alle decine di lettere di cittadini che come ogni anno lamentano disagi causati dai cantieri estivi.

Più informazioni su

“Prima di lamentarsi i cittadini dovrebbero pensare e informarsi su tutto il lavoro che viene fatto a monte per evitare i disagi”. L’assessore ai Lavori pubblici Alessio Saltarelli e i dirigenti del Comune e di A2A rispondono alle decine di lettere di cittadini che come ogni anno lamentano disagi causati dai cantieri estivi. Quest’anno forse accentuati dalla parziale chiusura o limitazione di arterie fondamentali come via Bono o via Paleocapa. Saltarelli risponde con i fatti, cioè illustrando tutto il lavoro di progettazione svolto dall’autunno scorso fino all’inizio degli scavi. “E’ giusto fare un rapporto dettagliato di tutto quello che succede in città – spiega – anche perché sono interventi molto importanti, fondamentali. Non solo per la possa della rete di teleriscaldamento, ma anche per tutto quello che concerne la manutenzione delle strade, la realizzazione di nuovi progetti. Le ristrettezze economiche ci impongono una pianificazione intensa di concerto con le ditte”. L’architetto Giorgio Cavagnis fa un quadro generale degli investimenti. “Attualmente il Comune di Bergamo sta gestendo opere in cantiere per 46 milioni di euro, dei quali 22 di progetti, 8 per la direzione parcheggi, 10,5 per le opere del verde, ben 5,5 milioni di euro per le manutenzioni. In progettazione ci sono opere per 6,5 milioni. Moltissimi progetti sono stati studiati direttamente dagli uffici interni, segno che la macchina comunale funziona senza problemi”.
Al di là dei vari interventi sparsi per la città a creare più problemi è la posa delle reti di teleriscaldamento. “Abbiamo dettagliato i crono programmi da tempo. E nonostante tutto molti cittadini si sono lamentati sia scrivendo ai giornali oppure direttamente al sindaco. A questo punto il problema è: facciamo i lavori oppure no. Meglio di così non si poteva pianificare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da allalla

    @20
    vero. Orio docet!

  2. Scritto da fiore

    concordo pienamente con l’assessore anche se non sono della sua parte politica, d’altronde si afferma anche che l’ignoranza della legge non e’ ammessa come scusa , e’ un concetto analogo

  3. Scritto da davide

    Ritengo scarsa e mal organizzata sia la progettazione che la direzione e non per ultima la rendicontazione dei lavori … e vi assicuro di queste cose ne capisco …
    L’Assessore dovrebbe meglio verificare l’operato dei tecnici … e badare meno alle logiche Leghiste …

  4. Scritto da giorgio

    Assessore vuol dire lavorare per Amministrare …

  5. Scritto da pin

    Caro Assessore,
    La gente non critica i lavori, ma il modo con cui sono gestiti senza un buon senso così da bloccare tutta la città. Il motivo è l’incapacità degli amministratori a guidare i funzionari che così fanno quello che più conviene in tutti i sensi…

  6. Scritto da ricordo i bei tempi

    Sono d’accordo con Saltarelli. Ma si ricorda, il sig. Saltarelli, quando era presidente della fu 4a Circoscrizione che faceva due … così al Sindaco e agli Uffici comunuali su (anche piccola) scemenza? Difficile essere dall’altra parte della barricata, vero?!

  7. Scritto da jode

    Provare a mettere nella buca delle lettere un avviso ?
    Troppo difficile arrivarci, vero ?

  8. Scritto da Lamentoni

    In Italia quando si parla di opere pubbliche sono tutti ingegneri. La realtà è che per giudicare bisogna conoscere le motivazioni delle scelte, poi si può criticare. Altro che servizio militare io farei fare un anno di sportello pubblico a tutti, poi forse ci sarebbero meno critiche.

  9. Scritto da damiano

    Questo assessore non sta amministrando casa sua, si ricordi che è al servizio dei cittadini. Abbia l’umiltà di ascoltarli anche se non sono documentati come vorrebbe lui.

  10. Scritto da esperia

    Probabilmente il “professore” ha preso questa brutta abitudine perchè abituato a “trattare” così i suoi alunni…….

  11. Scritto da Paolo

    Mi pare che l’assessore abbia ascoltato e poi abbia risposto alle osservazioni fatte. D’altronde se i lavori sono da fare, non ci sono molte alternative.
    Pianificare queste attività è difficile e laborioso e capisco chi, dopo averci speso mesi di lavoro e messo a disposizione pubblicamente le informazioni sui tempi e i disagi, sia un po’ indispettito da critiche a tappeto e non informate.
    E badate bene che non amo questa amministrazione, ma penso bisogna essere onesti verso il lavoro di tutti.

  12. Scritto da Gianni

    L’assessore ha ragione, i lavori vanno fatti ed è ovvio farli d’estate quando le scuole sono chiuse. Non ci sono 6 mesi di tempo quindi ovvio che si aprano diversi cantieri nello stesso momento. Forse chi si lamenta dovrebbe pensare che i lavori vanno a migliorare la nostra città a beneficio di tutti

  13. Scritto da Umberto Dolci

    Che i lavori siano da fare è ovvio, ma l’Assessore che sgrida i Cittadini e chiede Loro di informarsi prima di lamentarsi è perlomeno bizzarro. Il medesimo Assessore che non più di tre mesi fa, invitato pubblicamente a far sapere quali fossero i lavori di manutenzione programmati rispose di ritenerlo inopportuno. Qualcuno sa spiegare perchè i commercianti non si lamentano e i cittadini si? Forse perchè c’è stata a monte una comunicazione diversa.. ad hoc? Serie A e serie B?

  14. Scritto da ureidacan

    E meno male che i soldi per i cantieri li mette A2A e non l’assessorato ai lavori pubblici! Se l’assessorre non sa organizzare neppure la gestione dei lavori, facciamogli fare qualche altra cosa.

  15. Scritto da giorgio57

    andate a piedi e non rompete………..basta con ste lamentele fossi l’Assessore vi risponderei che alle prossime elezioni farete quello che volete. Questo è un paese di gente che critica e che non fa niente dalla mattina alla sera. E provare un po’ a pensare come lavora ognuno di noi?
    E poi non se ne può più che come le macchine devono rallentare succede il finimondo ANDATE A PIEDI P.S. L’assesore è mio avversario politico e non lo stimo ma “chel che me di me di”

  16. Scritto da simone paganoni

    Ma l’attuale assessore (e con lui tutta la Lega e il centrodx) che oggi difendono i disagi perchè “inevitabili” se si vuole una città migliore perchè erano i primi a criticare la precedente amministrazione quando accadevano le stesse cose ? E’ vero, i lavori si devono fare nei mesi estivi per il clima, le scuole chiuse, meno residenti in città, ecc, ma perche questo non valeva quando c’era Bruni? Il centrodx faccia un grandissimo “mea culpa” per aver dato il cattivo esempio negli anni passati..

  17. Scritto da Paola

    I cittadini si lamentano (giustamente) se non vengono fatti i lavori di manutenzione (l’inverno appena passato critiche ed insulti per le condizioni delle strade!!!!!) quando però poi si fanno le manutenzioni si lamentano anche di questi! Tutti vorrebbero avere la botte piena e la moglie ubriaca… A buon intenditor poche parole!!!

  18. Scritto da dubbioso

    Ma setilo il Saltarelli che era il primo a praticare questo sport quando la LEga era all’opposizione. Ma non ha un minimo di ritegno?

  19. Scritto da aldo buso

    Cari concittadini, sembra che gli sport più in voga ad oggi siano il lamentio, i piagnistei e l’insoddisfazione perenne ….
    Che brutto che deve essere vivere con questo senso di frustrazione e fastidio !!!
    Buon lavoro a tutti !!!

  20. Scritto da Tiziano Trivella

    Occorre prendere atto che i “lavori in corso” in una città creano sempre oggettivi disagi.
    Disagi che possono essere ridotti o non ridotti al minimo, ma che comunque restano disagi.
    I LAVORI IN CORSO e i relativi DISAGI non sono nè di destra nè di sinistra: io li ho visti sempre con qualsiasi amministrazione.
    Così come li sopporto a casa mia quando devo fare interventi di manutenzione o ristrutturazione.
    Nella vita ci vuole anche un po’ di pazienza, di destra, come di sinistra…

  21. Scritto da MARIO

    ma esistono ancora quelli che pensano che lo stato o il comune debba pensare a tutto? anche a dare a tutti un salario equo ,continuativo e sicuro?sempre pronti a contestare tutto cio’ che viene fatto per il bene comune quando,per caso,si toccano i loro effimeri interessi?l’importante che il loro orticello dismesso non venga toccato.Andate a remengo il comune faccia quello che deve fare alla faccia di tutti questi cattocomunisti bruniani. AVANTI CON FORZA PER IL BENE COMUNE.

  22. Scritto da MARIO

    alla faccia dell’ obbiettivita’ dov’e’ il mio precedente scritto? ho toccato poteri forti a voi vicini? bene non vi leggero’ piu’ e informero’ anche i miei amici,che sono tanti,del vs comportamento.