BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ostello dei Tasso ospita ancora profughi “Venite anche voi, per un gesto di solidariet??”

La cooperativa che gestisce l'Ostello dei Tasso: "Nonostante le richieste di rifiutare l'accoglienza noi proseguiamo. A tutti i bergamaschi chiediamo un gesto di solidariet??, basta un giro in Val Brembana".

La cooperativa che gestisce l’Ostello dei Tasso invia una lettera aperta in cui chiede ai cittadini di esprime solidarietà ai profughi che sono ospitati nella struttura di Camerata Cornello, dopo i recenti "attacchi subìti".

Egr. Direttore,

da alcuni giorni la nostra cooperativa è oggetto di critiche e attacchi da una parte e gesti di solidarietà dall’altra, per essere stata una delle poche (3 per l’esattezza) strutture private della Bergamasca ad accettare di accogliere profughi africani in fuga dalla guerra in Libia.
Nonostante le richieste di rifiutare l’accoglienza oltre i due o tre giorni che ci sono giunte dal Comune e da parte della popolazione locale, come dagli articoli pubblicati su L’Eco di Bergamo del 5 luglio e del 6 luglio abbiamo deciso di continuare ad ospitare i 20 richiedenti asilo provenienti da Niger, Nigeria, Burkina Faso, Ghana, Costa d’Avorio, Somalia, Ciad…
Si tratta di lavoratori regolari scacciati violentemente dalla Libia dalle due fazioni in guerra, perché “stranieri” non disponibili ad imbracciare le armi, che cercano un futuro in Italia e in Europa.                                                    
In merito, pur valutando positivamente l’autodeterminazione dei popoli, ripudiamo le guerre e restiamo equidistanti nel conflitto in atto in Libia ritenendo che troppo spesso i civili ed i lavoratori siano ingiustamente le vittime sacrificali dei conflitti stessi. Per questo riteniamo civile e doveroso prestare soccorso, in qualsiasi forma, a chi subisce violenze e sopraffazioni.

Ora per noi è essenziale dimostrare che la nostra struttura può continuare ad operare anche con le abituali (ed in buona parte apprezzate) attività ristorative e alberghiere dell’Ostello dei Tasso, nato per creare un luogo salubre, tranquillo e di qualità a prezzi contenuti, ma anche uno spazio di dibattito, eventi, cultura e confronto, una sorta di spazio socialmente utile, in un territorio che riteniamo ne avesse bisogno. (http://www.ostellodeitasso.it/http://arcinvalle.wordpress.com/)
Quello che ci sentiamo di chiedere è un semplice gesto di reale solidarietà.
Nei prossimi giorni programmate un “giro in Valle Brembana”, (verificate sul nostro sito quale tra le proposte turistiche vi possono interessare) e venite a mangiare o bere o alloggiare all’Ostello dei Tasso e magari trascorrete un po’ di tempo con i nostri ospiti migranti facendovi raccontare come si viveva da lavoratori neri in Libia, cosa succede quando passi il Mediterraneo su un barcone, cosa ti aspetta quando arrivi in Italia…

Ma soprattutto darai a noi quel necessario “supporto” a continuare con determinazione nella scelta intrapresa e forse contribuirai a far cambiare opinione a coloro che sul territorio vorrebbero “scacciare” i nostri fratelli migranti.

Grazie
il CDA dell’Ostello dei Tasso

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da anna

    @Brembano che Dio ti benedica!!! qualcuno che ha un briciolo di razionalità a tutto questo fango che viene gettato in faccia a chi è in condizioni pessime, grazie alle cattivissime politiche dell’occidente, dove dell’africa l’hanno solo uiliata e derubata e adesso che i “nodi tornano …. in casa nostra” ci permettiamo, dall’alto della nostra ignoranza, di giudicarli!!!

  2. Scritto da brembano

    Propongo a “oscar” e a quelli che la pensano come lui di ripassare la storia recente dell’Italia: durante la seconda guerra mondiale furono migliaia i profughi italiani (e moltissimi bergamaschi) accolti in Svizzera a spese dello stato. Solo così si salvarono dal nazifascismo.
    I profughi di oggi sono in condizioni anche peggiori, ma qualcuno di noi, superficialmente ed egoisticamente, pensa che il problema si risolva rispedendoli nei loro paesi, da dove sono fuggiti per salvarsi la pelle.

  3. Scritto da oscar

    per quel che mi riguarda quei soggetti vanno rispediti ai rispettivi paesi

  4. Scritto da PIO

    @42 beh la sua prima sarebbe troppo bella ma purtroppo solo utopia magari un mondo senza fame e guerre.
    idem la seconda se ci fosse onesta nel mondo non ci sarebbero i vari Murdoch,Berlusconi,De benedetti ecc, marciume,perchè se in ITALIA si avesse l’onesta intelettuale di capire come possiamo vivere
    nelle condizioni che ci stanno mettendo con quello che si percepisce al mese e fanno in fretta ad aumentare tutto e tagliare tranne il loro però?demagogia forse no penso a persone ammalate mah??

  5. Scritto da muc

    @40 Pio Purtroppo l’uscita di scena di Berlusconi da sola non basterebbe, i problemi derivano dai comportamenti di tutta la classe dirigente che sono comunque condizionati anche dalle scelte di governo.Per me (piccolo tecnico) le cose da fare sono 2:
    1) migliore distribuzione della ricchezza a livello mondiale
    2) Chi comanda (governi+classe dirigente) deve essere competente e onesto e fare gli interessi di chi è governato.

  6. Scritto da muc

    @43 Concordo sulle persona ammalate perché non è facile trovare altro.
    Per il resto ne faccio una questione di intelligenza,io a 27 anni facevo il direttore di stabilimento e l’ho fatto per molti anni (imparando a farlo nel tempo perché come dicono a Napoli nessuno nasce imparato) il direetore deve fare andare la fabbrica al meglio, quindi esempio, deidizione, disciplina combattere i lazzaroni e l’assenteismo ma anche il padrone se va contro l’interesse della fabbrica, e quando prendi la gente a

  7. Scritto da muc

    miserie o prendi provvedimenti disciplinari o litighi col padrone perché non compra una attrezzatura indispensabile o compra una materia prima scadente ci sono comunque dei limiti che non devi superare, altrimenti l’interesse della fabbrica non lo fai più e provochi un effetto contrario. Il punto è che se fai il direttore l’obiettivo è quello che ho detto e cioè fare andare la fabbrica al massimo non arricchire il padrone o tutelare gli operai. Per me se non si usa l’intelligenza finisce male

  8. Scritto da PIO

    @MUC concordo con lei sulla stupidita o interesse perchè le persone non sono tutte stupide ma a tutti guardano o guardiamo l’interesse
    questo è ovvio per quanto riguarda il suo commento 38 gli anni storici dove giravano molti soldi il periodo del PSI TANGENTOPOLI
    poi che io mi ricordo dal 1970 in poi non ho mai visto ne vissuto un’ITALIA responsabile tutti rubavano tantissimi sprechi tanta mafia
    non che oggi sia cambiata molto.sicuramente se il PUFFO D’ARCORE si facesse da parte magari??mah

  9. Scritto da muc

    @37 Siccome non sono giovane e ho ancora una memoria abbastanza buona mi ricordo che per molti anni in Italia si andava migliorando ogni anno che passava, i governanti erano sicuramente più intelligenti e la ricchezza ricadeva anche sulla gente comune. Questo per molti anni. Con Berlusconi, invece avviene il contrario, ogni anno va peggio, chi è ricco si arricchisce di più che non lo è si impoverisce ogni giorno di più. Non ne ha fatta una giusta nè in termini di opportunità nè di giustizia.

  10. Scritto da muc

    Dai condoni tombali (agli evasori fiscali, comunque dei ladri), allo scudo fiscale, alla depenalizzazione del falso in bilancio, ai condoni edilizi per arrivare a questi ultimi giorni dove per arginare la crisi si tolgono soldi a chi è ammalato e si blocca la rivalutazione delle pensioni. La precarietà del lavoro dei giovani, gli scandali comportamentali di chi dovrebbe essere d’esempio non ne fatta una giusta. Grazie a chi lo appoggia e non ne può fare a meno o per interesse o per stupidità

  11. Scritto da PIO

    @33 MUC Lei fugge alle mie domande
    io non giustifico ne berlusconi ne altri peggio o meglio di lui.
    DOMANDA ALLA EMILIO FEDE SEMPLICE LE RICHIEDO DAL DOPOGUERRA A Prima che arrivasse berlusconi con i vari e molti governi che si sono succeduti che vantaggio ne ha tratto L’ITALIA
    FORSE UN governo per ogni anno che passa tutti bravi come lei MUC
    a vedere il RAMO IN CASA D’ALTRI MA NON LA PIANTA IN CASA PROPIA.

  12. Scritto da muc

    @PIO l’alternativa a Berlusconi potrebbe essere anche Yoghi o bubu Quelli come lei che sostengono la validità del bunga-bunga e del resto li guardo dall’alto in basso. I danni causati da questo tipo di governanti (e da quelli come lei che li hanno votati e li sostengono) se saremo fortunati li aggiusteremo fra qualche generazione, lei può essere arrogante fin che vuole ma basta guardare la situazione economica attuale e considerare che il “suo ” governo ha governato 8 anni sugli ultimi 10.

  13. Scritto da Fra Tac

    ma mi chiedo se davvero esista gente che veramente crede che sostener i diritti di chi ha versato tasse da una vita e si vede passar davanti gente che qui arriva senza invito e tanto meno senza collocazione ma spesso con intenzioni non proprio positive appoggi anche e per forza bungabunga e berlusca…ma cosa c’entra!?! io ridicolizzo i bungabunga non sopporto il berlusca e mai l’ho votato ma non sopporto nemmeno l’appoggio senza se e ma agli pseudo-rifugiati, e non credo d’esser l’unico!

  14. Scritto da muc

    @fraTac merita una spiegazione in Italia ci sono milioni di volontari che offrono almeno un po’ del loro tempo per aiutare chi pensano abbia bisogno di aiuto (io sono uno di quelli) dall’Avis,Aido,Admo ecc.. ad una lotteria per l’acquisto di un ambulanza ecc… Io quando sono lì non mi chiedo se il mio operato andrà per un uomo, una donna un prete un nero, un comunista ecc.. lo faccio e basta e non mi incazzo con l’incidentato che ha bisogno dell’ambulanza ma col politico che ruba e lo lascia lì

  15. Scritto da Fra Tac

    caro muc c’ho che lei sostiene non e’ che fra i piu’ alti spiriti che guidano l’uomo e son d’accordo con lei essendo operoso da tempo anch’io nel volontariato…e le diro’ anzitutto che anch’io mi arrabbio col politico, solo, appunto, vengo spinto dal volere aiutare senza se e senza ma chi ha bisogno d’aiuto, colore della pelle o color politico non m’interessano, ma appunto verso i veri bisognosi…e non verso scaltri simulatori e quindi a discapito dei quali posso veramente servire..

  16. Scritto da disoccupato

    Salve. sono michele, disoccupato di seriate. Vorrei prenotare una camera nel vostro albergo, pensione completa, da 1 agosto al 25 agosto. Dimenticavo, il tutto, chiaramente, senza pagare un euro, visto che sono disoccupato da sei mesi e non posso andare al mare. Confido nel vostro buon cuore. Grazie!

  17. Scritto da Fra Tac

    robinhood torna a sherwood….adesso si fa pure portavoce della maggioranza dei bergamaschi…ora i bergamaschi son da sempre in testa x volontariato, ma da qui cosa c’entra ignorare disoccupati,anziani con la minima etc e sfidarsi ad aiutar gente che di vero aiuto forse nemmeno han bisogno? non son cosi convinto piaccia ai bergamaschi come a tanti altri…e poi sveglia che i primi a prendervi ingiro son proprio quei pseudobisognosi li! le loro donne e i loro bimbi dove sono?

  18. Scritto da Manu

    La struttura è del comune, dovrebbe scegliere il Comune – meglio ancora i cittadini – se accoglierli o meno. La Cooperativa ha in gestione la struttura, non ritengo debba “mettere becco” e tanto meno “offrirsi” di ospitare. Scelgano i cittadini: il popolo è sovrano (slogan usato solo quando fa comodo).

  19. Scritto da muc

    Leggo tanti commenti che invece di prendersela con chi blocca le pensioni, sghignazza pensando ai guadagni che farà col terremoto, pensa solo al bunga-bunga invece di guadagnarsi lo stipendio governando come dovrebbe nel nostro interesse, se la prende con poveri diavoli che fuggono da situazioni tragiche per migliorare la loro vita e con chi li aiuta. Siete gli stessi che vogliono il crocifisso obbligatorio e si definiscono difensori dei valori cristiani carpendo voti e sedie ben pagate.

  20. Scritto da tortora

    eh certo prendono tanti soldini….i cittadini di camerata cornello saranno sicuramente meno contenti

  21. Scritto da 81

    Passando, ho visto, questi ragazzi ben vestiti con le sigarette, che se ne stanno tranquillamente a oziare e mi sono chiesto: è giusto che noi cittadini italiani paghiamo 50 euro al giorno per mantenere queste persone, quando invece ci sono ad esempio i precari, disoccupati bergamaschi che fanno fatica a mantenersi e a mantenere le loro famiglie? Perchè non farci ripagare in parte dell’ospitalità facendo far loro dei lavori socialmente utili, soprattutto nei piccoli comuni senza denaro?

  22. Scritto da Manu

    La Valle Brembana non può e non deve pagare per questa situazione….è troppo bella e soprattutto E’ LA NOSTRA.
    Sono d’accordo con “81”, l’accoglienza non deve essere gratuita da parte degli ospiti che, forse, avrebbero dovuto restare nei loro paesi d’origine per cercare di scrivere una “storia” diversa. Fuggendo non si risolve nulla, anzi si spostano situazioni e problemi in un’altra nazione che, in caso dell’Italia, non mi pare sia rosea almeno dal punto di vista occupazionale.

  23. Scritto da roberto

    fuori dalle valli . E’ L’ unico posto dove mi rifugio al fine settimana e adesso me li trovo pure li’ ?

  24. Scritto da gioanpadan

    Okkio alle parole: Non capisco quest’ alone di “eroismo” e di “benficenza” che aleggia intorno al dare delle stanze per il soggiorno di queste persone.
    Gli alberghi che ospitano o “accolgono” queste persone sono pagati dallo stato … pertanto tutto sta propaganda di questo ostello in salsa di “solidarietà” mi sa tanto di PROMOZIONE COMMERCIALE, oppure no? cara redazione?

  25. Scritto da BREMBO NORD

    Come dice il proverbio: chi la fa l’aspetti, prima li accolgono per fare i ganassa di sinistra, e poi siccome si sono resi conto che non hanno piu’ lavoro pure loro ora cercano solidarietà ossia una scappatoia per uscirne, questo è tipico di chi agisce senza pensare. in bocca al lupo a tutti!

  26. Scritto da Paolo

    Il rancore che leggo nei commenti pubblicati mi rammarica parecchio. Ed è rancore che nulla ha a che vedere con il contenuto della lettera.
    E siccome sono padrone a casa mia, mi viene davvero voglia di ospitare altri 4 di questi poveracci nella mia casa di Foppolo. E presumo che se in cambio potranno fare qualche piccolo lavoro per me, ne saranno sollevati e si sentiranno meno in imbarazzo. Non succederebbe anche a voi?

  27. Scritto da 81

    basta con il finto perbenismo, perchè non ne ospitate anche solo uno (non 4 come dice il sig. Paolo) però fatelo veramente e non solo A PAROLE!!!

  28. Scritto da Seriano

    Arrivano, visto che non li respingiamo: da qualche parte bisogna pur piazzarli.
    E per la bassa stagione sono un ottimo riempitivo per una struttura come quella gestita dalla cooperativa di Camerata Cornello.
    Andando oltre e al di la delle imprescindibili motivazioni ideali, mi permetto sommessamente di chiedere a quanto ammonta il costo giornaliero chiesto per il soggiorno di un “rifugiato”.

  29. Scritto da nicola

    Mi sembra un appello da raccogliere. Non so se riuscirò ad andarci ma farò di tutto per consentirmi un giro a Camerata Cornello.

  30. Scritto da Ivaldi

    Padroni a casa nostra! Poi però andiamo a bombardare la Libia…poi però prendiamo a manganellate gli abitanti della Val di Susa.

  31. Scritto da abc

    quanto perbenismo! diamo lo stesso trattamento anche ai nostri disoccupati, a quelli che han perso il lavoro e insieme la casa, a chi non ce la fa più a pagare il mutuo, diamogli sigarette (ma forse quelle si potrebbero evitare, perché lo stato dà le sigarette? sono necessarie?il fumo uccide..), carte telefoniche, e vitto e alloggio. Solo dopo sarà solidarietà vera. Il problema dei profughi (profughi???) per qualcuno è business, motivo di esistenza e…quant’altro.

  32. Scritto da Eb

    I miei complimenti sinceri alla cooperativa che gestisce l’Ostello.
    Un gesto di solidarietà che andrebbe preso come esempio e invece è osteggiato da tutta questa gente… bah.

  33. Scritto da pm

    Ho cercato di documentarmi, e mi pare di capire che i famosi “50 euro al giorno” di cui tanti si dicono certi sono il rimborso alle strutture che li ospitano, e non finiscono quindi in tasca ai diretti interessati.
    Se qualcuno ha notizie più precise bene, altrimenti penso sia il caso di smetterla di spacciare per certo quello che non lo è…

  34. Scritto da pm

    Un dubbio, visto l’astio di molti degli scriventi: risulta per caso che i “profughi” abbiano creato qualche danno in paese o nelle zone limitrofe? In caso contrario penso siano molto pià dannosi e costosi i numerosi parassiti che manteniamo in regione e a roma, o sbaglio?
    Detto questo, resto dell’idea che andrebbero accolti come “profughi” solo quelli che realmente lo sono, non quello che sono semplici immigrati clandestini espatriati senza necessità.

  35. Scritto da 81

    Loro non percepiscono direttamente 50 euro al giorno, la loro permanenza in queste strutture costa allo stato italiano circa 50 euro al giorno. Cliccate il link sottostante.
    .http://www.ilgiornale.it/interni/clandestini_botta_mezzo_miliardo/27-03-2011/articolo-id=513871-page=0-comments=1

  36. Scritto da SPILLO

    Posso capire se la solidarietà arrivasse da strutture private, ma questa solidarietà di una cooperativa di sinistra che ospita non gratis ma pagata, in una struttura non sua ma della popolazione di Camerata Cornello….

  37. Scritto da @pm

    vero che i 50 euro vanno alla struttura, ma tutti i costi sono pur sempre ancora quelli delle nostre tasche di contribuenti. Detto questo, c’è molta confusione (in parte voluta) tra profughi (che scappano dalla guerra? ma l’Africa è tutta una guerra) e clandestini (i barconi sono pieni di gente che viene da altre zone dell’Africa, solo salpano dalla Libia). Basta portarsi dietro qualche donna e bambino, e presto fatto: restano qui per sempre anche se clandestini.
    Solidarietà pura? hoforti dubbi

  38. Scritto da Sara

    Secondo me la gente vuol farsi vedere bella agli occhi di qualcuno…io credo che prima di dare aiuto agli altri bisogna dare aiuto agli italiani perchè non mi sembra che la situazione sia bella per i nostri giovani che non trovano lavoro, per le famiglie che si vogliono formare che non hanno una casa dove stare, per i disoccupati che non arrivano a fine mese…mettetevi una mano sul cuore e voi dell’Ostello ditemi che prima avete aiutato i vostri vicini…

  39. Scritto da SPILLO

    al signor Sindaco di Camerata Cornello vorrei chiedere una cosa sola.
    Nel caso, nel caso dico… se dovessero esserci dei danni alle stanze dell’ostello, chi paga???? spero la Cooperativa e non i cittadini di Camerata. Mi risponda la prego… sono curioso.
    La saluto cordialmente

  40. Scritto da robin hood

    Brutta bestia il razzismo quando va di pari passo con l’invidia fra poveri.
    La maggior parte dei bergamaschi non è rappresentata dai beceri commenti qui sotto.
    Auguro a chi accarezza pensieri intolleranti di trovarsi a sua volta in situazione di bisogno (magari assieme ai propri cari).
    Poi ne riparliamo.
    E a chi mi viene a dire è lui per primo in situazione di bisogno, rispondo che se questo è il suo atteggiamento verso chi è nella sua stessa condizione, beh, non venga da me a pianger miseria.

  41. Scritto da @spillo

    hai pienamente ragione!

  42. Scritto da Anna

    tutti pronti a sputar sentenze e nessuno dei commentatori “critici” sa veramente come stanno le cose! il costo è di 45E e li prende il gestore della struttura. Qualcuno deve pur sfamarli compreso l’igene personale e nn (lavare vestitit e lenzuola ecc ) . nessuno specula, chi lo fa sa di guadagnare il giusto x nn perderci del proprio e chi è ospite nn può fare altro che aspettare. nessuno può mettere a lavorare chi nn è in regola

  43. Scritto da enea

    ha ragione robin hood, “brutta bestia il razzismo”, malattia genetica dei leghisti,……che non fanno una piega se Calderoli e gli altri gerarchi verdi prendono stipendi d’oro ( e già, chi li paga quelli?) e storcono il naso per i 50, o 45 euro, usati per accogliere persone scappate dalla guerra e dalla miseria. A proposito amici della Lega…come va con il vostro amico Berlusconi? E con Papa? e Milanesi? Poveracci….

  44. Scritto da F.L.

    Complimenti alla cooperativa, per il coraggio di fare un discorso alto in un mare di egoismo e cattiveria. tenete duro, chi non ha compassione ne empatia, non capisce i gesti solidali e vede speculazioni dappertutto.

  45. Scritto da Emma

    Pienamente d’accordo con Robin Hood e sinceri complimenti ai gestori dell’ostello. Se penso che chi ha scritto alcuni dei commenti razzisti possa essere anche un genitore…mi vengono i brividi.