BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Corroponte: da Garibali ai ritmi del sud d’Italia

Continuano gli appuntamenti in Via Granelli 1. Ecco quelli di questa settimana

Più informazioni su

Continuano gli appuntamenti estivi al Carroponte. Ecco quelli che ci saranno questa settimana in Via Granelli 1.

Martedì 12 Luglio
THE CASUALTIES IN CONCERTO
Ci sono tanti modi di essere punk: nell’aspetto, nella musica ascoltata, nell’atteggiamento, nello stile di vita. The Casualties sono una delle poche band che, imperterrite, continuano sulla loro strada abbracciando la sottocultura punk in tutti i suoi aspetti – negativi e positivi che si voglia – da quasi vent’anni. Alla faccia di chi pensa che tutto questo è solo una moda. The Casualties si formano nei primi anni ’90 per fare street punk, ed è esattamente quello che fanno ancora oggi, senza curarsi dei nuovi filoni musicali che mescolano tutte le influenze possibili e immaginabili… Street punk crudo, veloce, aggressivo, sempre al limite, dal primo all’ultimo album. E di supporto, per la prima volta in Italia il folk-punk di origine celtica dei THE DREADNOUGHTS!
H 21.30 – Ingresso 13€

Mercoledì 13 Luglio
TEATRO AL CARROPONTE: “GARIBALDI, AMORE MIO” di Maurizio Micheli
Spettacolo ironico ed intenso sull’unità d’Italia in occasione del 150° anniversario. In scena un unico attore accompagnato da un musicista, musiche originali eseguite dal vivo. “Sei nato povero, ma morirai regina”. Così recita la bizzarra profezia sul destino del protagonista di questo monologo brillante, in cui l’impresa dei Mille viene rievocata con un’ironia intelligente, che sdrammatizza la storia, rovesciandone i luoghi comuni.
H 21.30 – Ingresso 10€
p.s. Ogni Mercoledì, a chi arriva pedalando offriamo da bere!

Giovedì 14 Luglio
CAPONORD + IL FIENO + NEW CHERRY in concerto
TooGeniusFreaks, in collaborazione con My Place Records e SacroPòp presenta una notte che prende il meglio passato dagli MTV DAYS 2011, un delizioso combo pop – new wave, ed un power trio che vanta collaborazioni con Mondena City Ramblers, Marta Sui Tubi e Vince Vince Vallicelli.
H 21.00 – Ingresso gratuito

Venerdì 15 Luglio
MOVIMENTI FESTIVAL: IL RITMO DELLE CULTURE a cura di Arci Tambourine, arci Scighera, circolo Agorà, Canto Antico Movimenti e Associazione “Voci di Mezzo”
Dall’ Africa centrale alla Francia, dai Balcani alle valli occitane, dall’ Italia del Sud al centro Europa: l’energia vitale della musica che si nutre di antiche radici arriva diretta al cuore. Uno spazio di partecipazione e di emozioni. Un festival autogestito e autofinanziato per promuovere un altro modo di fare cultura. Tre giorni di musica, tre nuovi progetti discografici che suonano il ritmo delle culture. Durante la tre giorni laboratori, seminari, spazio giochi per bambini: consulta tutto il programma qui:
http://www.cantoantico.org/index.php?option=com_content&view=section&layout=blog&id=8&Itemid=7

BANDADRIATICA (Balcan-Salento)
La musica della BandAdriatica è figlia del mare. E’ immensamente vitale, piacevolmente frastornante, come i porti dell’Adriatico dove facce e lingue si incontrano, arrivano e partono. Belli i testi, i ritmi inaspettati, i fiati ruggenti. Concepita nelle notti buie di calma piatta o nei giorni di sole cocente, la loro musica emoziona, trascinando in un viaggio asservito alle voglie cangianti del vento.

SONS LIBRES (Neo – Trad)
Un insolito duo franco senegalese per un affascinante repertorio di musica da ballo. Nel 2005 Adama Diop, voce e percussioni e Anne Guinot, fisarmonica cromatica, si incontrano e danno vita a un progetto musicale che ha tutta l’energia dell’appartenenza alle radici e il fascino di nuove melodie meticce: dalla bourree cantata in wolof all’aria tradizionale dei pescatori dakaregni rivista alla fisarmonica.
H 21.00 – Ingresso 8€

Sabato 16 Luglio
MOVIMENTI FESTIVAL: IL RITMO DELLE CULTURE a cura di Arci Tambourine, arci Scighera, circolo Agorà, Canto Antico Movimenti e Associazione “Voci di Mezzo”
Dall’ Africa centrale alla Francia, dai Balcani alle valli occitane, dall’ Italia del Sud al centro Europa: l’energia vitale della musica che si nutre di antiche radici arriva diretta al cuore. Uno spazio di partecipazione e di emozioni. Un festival autogestito e autofinanziato per promuovere un altro modo di fare cultura. Tre giorni di musica, tre nuovi progetti discografici che suonano il ritmo delle culture. Durante la tre giorni laboratori, seminari, spazio giochi per bambini: consulta tutto il programma qui:
http://www.cantoantico.org/index.php?option=com_content&view=section&layout=blog&id=8&Itemid=7

MAMUD BAND (Afrobeat)
Mamud band sono energia pura. Suonano Afrobeat, genere creato dalla fusione di funk, soul, highlife e tradizione africana. La sezione fiati è ipnotica e incisiva, il sound moderno di basso, chitarra e batteria si combina con i tamburi tradizionali , creando un effetto finale travolgente.Il nuovo disco “Opposite People” è un intenso omaggio a Fela Kuti, grande musicista, intellettuale e politico nigeriano. La band ha scelto 11 brani dal suo immenso repertorio, per esplorare nuovi territori dell’Afrobeat. Immortali canzoni come Colonial Mentality, Egbe Mi O, Zombie, No Agreement, sono state arrangiate creando un irresistibile mix sonoro dove le percussioni africane, cubane e brasiliane si amalgamano in moderni groove Funk, Dub, Reggae e Latin.

FILIPPO GAMBETTA – CLAUDIO DE ANGELI (Neo – Trad Italiano)
Lo stile raffinato, la creatività e la ricerca costante di nuove forme espressive dell’organetto descrivono la personalità artistica di Filippo Gambetta, che propone una repertorio da ballo di melodie della tradizione del nord Italia e del folk europeo, insieme a composizioni originali.
H 21.00 – Ingresso 8€

Domenica 17 Luglio
MOVIMENTI FESTIVAL: IL RITMO DELLE CULTURE a cura di Arci Tambourine, arci Scighera, circolo Agorà, Canto Antico Movimenti e Associazione “Voci di Mezzo”
Dall’ Africa centrale alla Francia, dai Balcani alle valli occitane, dall’ Italia del Sud al centro Europa: l’energia vitale della musica che si nutre di antiche radici arriva diretta al cuore. Uno spazio di partecipazione e di emozioni. Un festival autogestito e autofinanziato per promuovere un altro modo di fare cultura. Tre giorni di musica, tre nuovi progetti discografici che suonano il ritmo delle culture. Durante la tre giorni laboratori, seminari, spazio giochi per bambini: consulta tutto il programma qui:
http://www.cantoantico.org/index.php?option=com_content&view=section&layout=blog&id=8&Itemid=7

LOU DALFIN (Folk-rock occitano) La band occitana è diventata il simbolo di una identità basata sullo scambio con le realtà circostanti. Cantano in lingua “d’Oc” i Lou Dalfin e come antichi trovatori si fanno ambasciatori di una tradizione sconosciuta ai più, giacimento di umanità, restituendole la preziosa funzione di ponte tra culture. L’alchimia tra strumenti tradizionali moderni è perfetta e conquista il pubblico, perchè dà vita ad un nuovo straordinario linguaggio musicale che sa trarre dalla memoria la forza per guardare al futuro.

TERRE TUMARE (Tradizionale Salento – Puglia) Tumara è la terra profumata di timo, bagnata da un mare che racconta di arrivi e partenze, come la vita della gente del Salento. La splendida voce di Anna Cinzia Villani, accompagnata dal virtuoso del tamburello Davide Conte, sa raccontare il profumo di quella terra, con pizziche e tarantelle, canti polifonici e suonate che hanno tutta l’intensità e la ricchezza della più bella tradizione musicale salentina.
H 21.00 – Ingresso 5€

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.