BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Joe Ely Band, musica a stelle e strisce

"Musica a stelle e strisce", vetrina di artisti e cantautori provenienti dagli States di assoluto primo piano. Joe Ely sul palco luned?? 11 luglio alle 21.

"Joe Ely Band", musica a stelle e strisce: da Lubbock la piu’ autentica musica texana lunedì 11 Luglio alle 21 agli impianti sportivi di Azzano San Paolo. Apertura dei cancelli alle 20 e possibilità di ristoro.   
"Musica a stelle e strisce" è un festival nel festival "Andar per musica", una vetrina di artisti e cantautori provenienti dagli States di assoluto primo piano
Joe Ely è uno degli artisti piu’ amato anche dal pubblico italiano. Lo abbiamo già visto an che in bergamasca in passato, in duo con Joel Guzman, ma ora si presenta con l’intera band per proporci il suo ultimo album "Satisfied at least".
Joe Ely fa parte di una generazione molto particolare: forse l’ultima vera grande generazione di rocker americani; quei musicisti nati tra la fine degli anni ’40 e i primi anni ’50 e venuti alla ribalta dal ’70 in poi che sono rimasti folgorati dalla visione di Elvis all’Ed Sullivan show e che a partire da questo hanno compiuto un percorso a 360 gradi nella grande tradizione americana. Di essa fanno parte Bruce Springsteen (amicissimo di Ely e ospite fisso dei suoi dischi), Willy DeVille, John Hiatt, Warren Zevon, John Mellencamp, Tom Petty; gente che ha portato avanti la tradizione musicale americana e che ha fatto dell’esibizione dal vivo un vero cavallo di battaglia.
Tra tutti questi Ely è sicuramente quello che ha cercato di andare più in profondità nelle ricerca delle origini di certi suoni. Complice il fatto di essere nato in una terra di confine, il Texas, il nostro è sempre stato molto influenzato dal vicino Messico, un’influenza questa che si è sempre sentita nella sua musica, che lo ha portato ad essere fra i più grandi esponenti al mondo del suo genere. Le sue sonorità non si limitano al tex-mex, ma sfociano in diramazioni rock corpose e solide come testimonia il celebre sodalizio con i Clash, di cui si narra che Joe Ely fu fra i principali responsabili del loro successo planetario portandoli in tour con sè negli USA alla fine degli anni 70. Senza dimenticare il rock’n’roll di Buddy Holly e il blues di Steve Ray Vaughan, altri due texani eccellenti. 
Migliaia di concerti, quasi 20 album pubblicati in proprio, l’esperienza dei Flatlanders (supergruppo condiviso con Jimmie Dale Gilmore e Butch Hancock) tornata alla luce solo nel 2002 dopo aver, di fatto, inventato il genere "Americana" con 25 anni di anticipo: Joe Ely è una leggenda texana tout-court che gode anche di un largo e fedele seguito qui in Italia.
Per il suo ritorno sulla penisola, a 2 anni dall’ultima visita, il rocker di Lubbock ha in serbo una sorpresa per il pubblico italiano: al suo fianco, dopo molti anni, ci sarà un altro guitar-hero texano DOC, David Grissom, che tornerà ad incendiare i classici di Ely dopo le sue esperienze con John Mellencamp e Storyville.  Completano la line up della band Pat Manske alla bateria e Jimmy Pettit al basso. Una grande band per riascoltare i grandi classici e per scoprire il nuovissimo disco Satisfied at Least, che esce proprio in questi giorni. Qui di seguito una breve sintesi di come il disco è stato accolto dall’autorevole firma di Paolo Carù (Buscadero). 
Joe Ely non faceva un disco così bello dai tempi di Letter to Laredo. Un disco classico, legato alle sue radici, tra Texas e Messico, tra rock ballads e canzone d’autore, tra epica e grande forza espressiva. Ha richiamato i suoi migliori amici, da Joel Guzman a David Grissom, Teje, Butch Hancock, Lloyd Maines, Mitch Watkins ed ha fatto quello che tutti aspettavamo. Un grande disco, con in più la splendida rilettura di Live Forever di Billy Joe Shaver. Tra i dischi più belli di questa annata. www.ely.com www.geomusic.it/festival
Nella formazione: Joe Ely chitarra e voce, David Grissom hitarra solista, Pat Manske batteria, Jimmy  Pettit basso. Il concerto è organizzato dal Comune di Azzano san Paolo.
I prossimi appuntamenti della rassegna Andar per Musica:
16/07 Treviglio (Bg) Piazza Paolo VI (zona nord): Willie Nile Band
19/07 Bergamo (città alta) Teatro Sociale: Bruce Cockburn a pagamento, consigliabile la prenotazione. 
20/07 Monasterolo del Castello (Bg) Parco La Fonte: Randy Hansen Trio omaggio a Jimi Hendrix. 
21/07 Monasterolo del Castello (Bg) Parco La Fonte: Luf. 
22/07 Bagnatica (Bg) Casello S.Marci: Riccardo Tesi e Maurizio Geri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.