BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, maglia da Serie A e non solo: ci sar?? il salame “nerazzurro” fotogallery

L'a.d. Stefano Percassi inaugura anche una nuova linea di prodotti con marchio registrato, venduti in una casetta-store itinerantee presto anche on line.

La cosa che luccica di più, sulla nuova maglia dell’Atalanta svelata a Rovetta, è lo stemma della Serie A. Quella “Guadagnata sul campo e in cui giocheremo”, come sottolineato dall’amministratore delegato Stefano Percassi, nei panni di cerimoniere. Il “Mondo Atalanta” continua a girare, più forte anche di un temporale estivo.
E la nuova divisa rappresenta un passo in avanti. Sia per incominciare a lasciarsi alle spalle qualsiasi brutto incubo, sia per rilanciare il marchio atalantino. Come sempre, con qualche idea innovativa.

Grandi righe verticali nerazzurre, in stile "guerriero medievale", quella ufficiale. Bianca con una fantasia accattivante, quella da trasferta. Lo sponsor ufficiale resta l’Axa Assicurazioni. Il secondo, nuovo, è la Konica Minolta (presente alla cerimonia anche una delegazione della marca giapponese). 
Le maglie sono state inaugurate insieme alla “casetta” dell’Atalanta. Una struttura in legno che diventerà un negozio itinerante ricco di prodotti marchiati Atalanta. Un nuovo –vecchio- brand per garantire cose ufficiali. Nel periodo del ritiro e fino al 20 agosto la casetta resterà davanti al centro sportivo di Rovetta (dove si allenerà la squadra), per poi essere trasferita nel piazzale del Centro Bortolotti di Zingonia. Porte aperte al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 13.30 e dalle 15 alle 21.30. L’obiettivo è, nei prossimi mesi, di metterne anche uno all’esterno dello stadio.
Presto i prodotti saranno anche acquistabili sul nuovo sito della squadra, che sarà aperto all’inizio del prossimo mese con molte novità. Tra queste presto anche quella dell’acquisto on line, per raggiungere il resto dell’Italia e anche l’estero. Non mancheranno idee originali in futuro, come un salame dal sapore atantino. Pronti ad assaggiarlo i tifosi, che a Rovetta sono accorsi in circa 300. Caldi ed entusiasti come sempre.
Per gestire nel modo migliore il marchio nerazzurro è stata ingaggiata anche gente che ha già operato ad alto livello. Come Sara Basile, proveniente dalla Ferrari di Maranello. Come dire, l’Atalanta vuole correre forte.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Eugenio

    @1 sei messo male. A volte l’invidia è una brutta bestia… ti piacerebbe vero che la tua squadretta avesse almeno un pochino dello spirito nuovo della nostra vero? Riguardo al comprare partite vorrei tanto sapere da che pulpito cotanta saggezza… valà valà

  2. Scritto da Il Naggio

    ahaah che ridere vai a Zelig!

  3. Scritto da che imprenditore

    urka, non vedo l’ora di andare nel sciop-senter della mittica atalanta ad accuistare il salame, le maglie e il fischietto dell’amico arbitro per vincere le partite, ma già che ci siete abbinate un punto sommesse