BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La stagione di prosa partirà con la festa di Santa Lucia fotogallery

Presentati i calendari per la stagione di prosa e di Altri Percosi. tra gli autori figurano De Filippo, Ronconi, Pirandello, Macchiavelli, Molière e Woolf.

Più informazioni su

Si alza il sipario sul cartellone del Teatro Donizetti. Per la stagione 2011-2012 il Teatro Donizetti presenta al pubblico la Stagione di Prosa con nove titoli e “Altri Percorsi” con 6 titoli e nomi che hanno fatto e fanno grande la storia del teatro italiano. Per la Stagione di Prosa dal 13 al 18 dicembre 2011 al Teatro Donizetti ci sarà Le bugie con le gambe corte, commedia scritta nel 1946 sul tema della verità e della menzogna, di Eduardo De Filippo, regia di Luca De Filippo e produzione La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo.
Dal 17 al 22 gennaio 2012 ci sarà Nora alla prova da “casa di bambola”, di Henrik Ibsen, adattamento e regia di Luca Ronconi, produzione Teatro Stabile di Genova e con Mariangela Melato. È la storia di una donna che rivendica la propria indipendenza fisica ed etica ma è anche l’interprete dell’ universo drammaturgico di Ibsen.
Art, è il terzo titolo proposto, di Yasmina Reza, regia di Giampiero Solari e produzione Gli Ipocriti in coproduzione con Nuovo Teatro. Con la partecipazione di Alessandro Haber, Alessio Boni e Gigio Alberti. È una storia che parla di amicizia maschile; una donna sbircia in una serata di tre vecchi amici per capire se davvero la amicizia tra due uomini è un Paradiso terrestre dove ognuno ritrova se stesso e riesce ad essere se stesso.
Il quarto appuntamento proposto dal Teatro Donizetti dal 7 al 12 febbraio 2012 è Il malato Immaginario, di Molière, regia di Marco Berbardi e produzione Teatro Stabile di Bolzano con la partecipazione di Paolo Bonacelli, Patrizia Milani e Carlo Simoni. È una farsa all’antica, colma di spunti comici, da cui si intravede la visione del mondo disillusa di un Molière che aveva smarrito la fiducia in se stesso e negli altri.
Dal 21 al 26 febbraio 2012 ci sarà Cercando Picasso con la regia di Antonio Calenda e produzione Il Rossetti e Martha Graham Dance Company con la partecipazione di Giorgio Albertazzi. L’autore rappresenta l’artista indagando la sua natura, l’indomabile creatività e l’atmosfera culturale che lo circondava.
Il catalogo, è il sesto titolo proposto, un’opera di Jean Claude Carrière, produzione Star Dust International e con Ennio Fantastichini e Isabella Ferrari. Il titolo si ispira al Don Giovanni di Mozart e il tema narrativo è molto caro al teatro e al romanzo tardo novecentesco: l’impossibile incontro tra un uomo e una donna, tanto più fatale quanto più imprevedibile.
Un ritorno atteso quello di Sei personaggi in cerca di autore di Luigi Pirandello, qui messo in scena per la regia dello scomparso Giulio Bosetti, attore bergamasco molto amato dal pubblico. In scena ci sarà la compagna di Bosetti, Marina Bonfigli, Antonio Salines ed Edoardo Siravo.
La commedia di Orlando vede protagonista una delle giovani attrici di punta del teatro e del cinema italiano, Isabella Ragonese, che propone – con Virginia Woolf – un altro titolo classico che sembra scritto per l’età contemporanea. A chiudere il cartellone per la prosa sarà il regista Daniele Finzi Pasca che con il Teatro Sunil porta a Bergamo Donka. Una lettera a Checov. È un teatro contaminato di mille arti diverse quello di Finzi Pasca, dal circo alla danza, dalla potenza espressiva delle nuove tecnologie che saranno utilizzate per raccontare, quasi con magia, un mondo antico come quello di Cechov.

TEATRO DONIZETTI Il cartellone della stagione di prosa

Altri Percorsi
Il cartellone di Altri Percorsi per la stagione 2011/2012 sarà ancora al Teatro Sociale di Città Alta. Il sipario si apre e si tinge di rosa con tre figure diversissime: una donna che, come una leonessa, ha fronteggiato da sola la storia, Cristina di Belgioioso, La belle joyeuse; poi una donna moderna alle prese con le private menzogne d’amore di un uomo raccontata in È stato così. A chiudere il terzetto rosa c’è il profilo di una donna alle prese con un dolce, profondo e complesso rapporto madre-figlia: La casa di Ninetta. In scena Anna Bonaiuto, Alba Rohrwacher e Lina Sastri.
The History Boy, la pièce dell’inglese Alan Bennet, vincitrice di sei Tony Awards, magistralmente messa in scena da Ferdinando Bruni ed Elio de Capitani. A mettere in scena la famiglia nascosta in una Sicilia dimenticata, in modo stralunato ed ironico, ci sarà Mattia Torri che porterà alla ribalta 456. Non manca poi un classico del teatro italiano: La Mandragola di Niccolò Macchiavelli portata in scena da Ugo Chiti.

Le sei rappresentazioni di Altri Percorsi
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da JJ

    nonostante il periodo di crisi, davvero due bei cartelloni, complimenti ! quando merita, è giusto riconoscere le cose positive