BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Milano Jazzin’ Festival e la solidarietà

Una chitarra verrà autografata da tutti gli artisti che saliranno sul sul palco dell’Arena Civica per raccogliere fondi per il progetto Scuole di Strada, a sostegno dei bambini di Haiti

Più informazioni su

Il Milano Jazzin’ Festival e la solidarietà. Questa edizione del Festival, che propone un cartellone di primissima qualità con artisti del calibro di Davide Van De Sfross, Arcade Fire (foto a lato), George Benson, Stefano Di Battista, Vinicio Capossela, Paul Simon, Skunk Anansie, Subsonica. Moby e molti altri, offre anche l’occasione per soffermarsi a pensare alla solidarietà.
Il mondo della musica è da sempre molto attento ed attivo nel campo della solidarietà e gli artisti del MJF hanno accolto con entusiasmo la proposta lanciata dagli organizzatori, dal Comune di Milano e da Alfa Romeo, promotrice dell’iniziativa. Così, a tutti gli artisti che saliranno sul palco dell’Arena Civica è stato chiesto di autografare la chitarra SG Special color ciliegia che la Gibson ha regalato al Festival per sostenere il progetto di charity. A settembre la chitarra verrà messa all’asta nel corso di un’evento organizzato per l’occasione ed il ricavato verrà interamente devoluto alla Fondazione Rava, per il progetto Scuole di Strada, a sostegno dei bambini di Haiti.
Scuole di strada è stato creato per aiutare i bambini che appartengono a famiglie troppo povere per
frequentare la scuola, per poter mangiare, per essere curati se malati. Un abbraccio d’amore, accoglienza, protezione e guida per la costruzione di un futuro che altrimenti non avrebbero.
Fino ad allora, ogni giorno, verrà pubblicata una breve clip e immagini della serata sul sito di MJF e di Alfa Romeo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.