BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gi?? segnalate, ma le scritte antisemite restano vicino al cimitero

Mai cancellate le pesanti scritte in viale Pirovano, nonostante la segnalazione di Federconsumatori del 26 giugno. Pd, Verdi e Lista Bruni: "Cosa aspetta l'Amministrazione? L'assessore ?? bloccato nel traffico?"

Più informazioni su

Non sono ancora state rimosse le scritte antisemite in viale Pirovano e via Vivaldi, nei pressi del cimitero di Bergamo, nonostante la segnalazione di Federconsumatori del 26 giugno, quindi di dieci giorni fa. Il centrosinistra cittadino mette in evidenza il mancato intervento dell’Amministrazione comunale in un comunicato stampa inviato oggi, 6 luglio.
"Già Federconsumatori metteva in evidenza che le scritte non erano state rimosse nonostante l’Amministrazione comunale fosse stata informata da più di tre settimane – scrivono Sergio Gandi, Giacomo Angeloni (Pd), Pietro Vertova (Verdi) e Stefano Zenoni (Lista Bruni) -. Rispondendo ad una interpellanza del consigliere Gandi, l’assessore Saltarelli, il 27 giugno, si è trincerato dietro il fatto di non saperne niente, assicurando che comunque avrebbe provveduto subito a rimuoverle. Da allora, nulla è accaduto e le scritte sono ancora lì dove erano prima, identiche. E sono passati altri 10 giorni".
Qual è il problema? Si chiedono i consiglieri di opposizione. "Non hanno pennello e vernice? Sono troppo occupati a discutere di movida e nuovo stadio e non trovano il tempo, dieci minuti, per incaricare qualcuno di cancellare le scritte? O l’assessore Saltarelli è rimasto anche lui – come tutti – negli ingorghi da lui stesso creati per la chiusura delle vie David, Fantoni e Bono e non riesce a raggiungere Borgo Palazzo? Lo dica se non lo vuol fare, ce ne incaricheremo noi, a nostre spese. Non ci piace leggere sui muri della nostra città frasi razziste e volgari. Saltarelli e Tentorio, evidentemente, non sentono la stessa urgenza".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da UBIbiUbi, non la banca

    @12, hai perfettamente ragione ma sai come si dice: UBI MAJOR MINOR CESSAT

  2. Scritto da Ubi maior mini minor

    Ubi “major”, come via Angelo May? Alà cucù…

  3. Scritto da G.I.

    sui muri della città, negli anni della giunta Bruni, si sono lette frasi offensive contro parlamentari e consiglieri circoscrizionali di AN: alcune sono ancora lì, altre sono state tolte dai privati.
    Evidentemente agli amici di sinistra piace solo fare polemica, non interessa la difesa reale dei diritti (o non siamo tutti uguali?)

  4. Scritto da cap

    @13 LUSSANA: visto che ti definisci intollerante, il tuo messaggio di non tolleranza andrebbe rimosso.. ;)

  5. Scritto da GiO

    scritta becera e siamo tutti d’accordo che vada rimossa, ma non capisco i compagnotti che cos’abbiano quando negli ultimi anni di scritte anti-semite han riempito bergamo arrivando persino in citta’ alta, e poi contro la polizia, contro la lega, etc…hanno imbrattato muri altrui e cartelli stradali con parolacce e minacce..e manine rosse! la scritta va rimossa MA COME TUTTE LE ALTRE! e che paghi caro chi imbratta! SEMPRE!

  6. Scritto da Giacomo Angeloni

    acaro “bho”
    semplicemente perchè l’apologia è un reato e voglio viverei in un paese che difende le conquiste culturali dell’italia liberata dal fascismo!

  7. Scritto da Guido

    @lorenzo b.
    già molto strano ad un anno dall’apertura….qualche paladino dell’antifascismo militante in cerca di legittimazioni future?

  8. Scritto da Daniele Lussana

    …effettivamente… basterebbe davvero poco a cancellarle… … aldilà della politica questo è un problema di lassismo…

  9. Scritto da residente borgo palazzo

    Bravo Lussana. Sono d’accordo con te che d’altronde sei una persona intelligente e moderata. Peccato che i tuoi amici della circoscrizione 1 di questa storia se ne sono sbattuti.

  10. Scritto da wids

    mentre le scritte contro il presidente del consiglio o i murales abusivi quando???

  11. Scritto da Daniele Lussana

    Le scritte contro minoranze e gruppi religiosi, politici, linguistici, etnici di qualsiasi tipo dovrebbero essere cancellate tutte.
    E’ ovvio però che, per evidenti motivi storici, alcune siano più intollerabili come quelle ignobili contro gli ebrei.
    Sono abbastanza intollerante verso qualsiasi imbrattamento ma dato che evidentemente non ci sono le risorse per “bonificare” tutto almeno quelle a sfondo razziale sarebbe bene eliminarle nel giro di 24 ore….

  12. Scritto da mario

    Scritta con tanto di data….a me questa storia puzza, c’è gente che deve smetterla di fare bambinate, dai su da bravi.

  13. Scritto da spettatore del Consiglio di settimana scorsa

    faccio notare ai due precedenti commentatori che è stato già battuto il canale convenzionale, cioè parlarne in Consiglio. Eppure non è cambiato nulla… la segnalazione arriva proprio perchè era stato promesso di cancellarle alla svelta e questo non è avvenuto.

  14. Scritto da lorenzo b.

    scritte razziste e antisemite in borgo palazzo proprio vicino alla sede di forza nuova. Un caso?

  15. Scritto da boh

    i muri sono pieni di scritte contro questi o quelli.Perchè ci si indigna e ci si mobilita solo per queste?ah saperlo….

  16. Scritto da aldo buso

    Cari signori dell’opposizione….
    Vi do io una tolla di vernice così finalmente le cancellate e non rompete più i maroni ….

  17. Scritto da gigi

    c’è anche scritto frasi su polizia…………..e li gli autori si conoscono

  18. Scritto da poeret

    @MARIO.. ho pensato la stessa cosa! E rilancio quanto scritto da altro utente su altro articolo/lettera.. usare i canali convenzional iinvece di mandare lettere ai massmedia no? sembra più campagna elettorale che vera indignazione.