BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecco chi ha regalato i cartelli “B??rghem”

Svelati i nomi dei misteriosi "benefattori": Gabriele Piziali di Calcinate e Maurizio Petronio di Bergamo. Lo rende noto il sindaco Franco Tentorio su richiesta del consigliere Paganoni.

Più informazioni su

Ecco svelati i nomi dei misteriosi benefattori che hanno regalato i cartelli con la scritta Bèrghem posizionati alle porte della città. Si tratta di Gabriele Piziali e Maurizio Petronio. Due illustri sconosciuti, ma di provata fede leghista. Il sindaco Franco Tentorio ha rivelato i nomi rispondendo alla richiesta di Federconsumatori e del consigliere comunale Simone Paganoni, presidente della commissione trasparenza.

La risposta del sindaco

La premessa sta nell’Ordine del Giorno approvato dal Consiglio comunale il 10 aprile 2010 con cui veniva dato mandato alla Giunta di “prevedere, all’interno del bilancio comunale e del PEG, una serie di iniziative di valorizzazione della cultura e della lingua locale, tra cui manifestazioni teatrali e di folklore, segnaletica e toponomastica, convegni di studio e iniziative didattiche”.
Essendo emersa la possibilità di dare esecuzione a una parte dell’ODG praticamente senza alcun onere significativo a carico dell’Amministrazione comunale, si è ritenuto di provvederVi accettando la donazione di due cittadini.
Si tratta dei sigg. Gabriele Piziali di Calcinate e Maurizio Petronio di Bergamo.
Trattandosi di donazione di bene di modesto valore, non è giuridicamente richiesto l’atto notarile, ma è sufficiente una positiva presa d’atto da parte dell’Amministrazione comunale.
I cartelli portano la seguente dicitura Benvenuti a / Welcome to Bergamo Bèrghem – Dal germanico “Bergh-heim” Dal latino “Bergomum” poiché è apparso utile abbinare le diverse diciture di Bergamo nella storia.
L’unica spesa sostenuta è quindi quella del costo degli operai del Comune che hanno inserito tale istallazione, peraltro veloce, nell’ambito dei programmi di lavoro, secondo le indicazioni del Dirigente competente.
Cordiali saluti.

Franco Tentorio

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da non capisco la logica...

    Guardate che sui cartelli non c’è scritto nulla di male… c’è solo il nome dei nostri paesi con il nostro dialetto?!
    cosa vi turba??? dove sta la violenza???? non riesco a capire…
    io sono fiero di essere bergamasco!!! anche se voto PD…
    perchè vi incaponite su queste cose??? fanno parte delle nostre radici… io coi miei figli parlo in bergamasco e sono fiero che loro parlino la lingua dei loro avi!!!!
    cosa volete??? ogni tanto mi vergogno di essere di sinistra…

  2. Scritto da giulio

    Penso che tanta gente non debba avere dei reali problemi nella vita per stare settimane a questionare su un cartello regalato al comune. A tutti i costi si è voluto sapere chi fossero i benefattori, non sia mai che qcn faccia un regalo senza permesso! Che problemone!!
    Se si smettesse di cercare il marcio in ogni cosa e di fissarsi su cose senza importanza forse vivremmo tutti più felici

  3. Scritto da SPILLO

    A chi voleva sapere chi aveva regalato i cartelli, invito adesso a pulirli ben bene, cosi almeno fà qualcosa di utile per la città senza spese per i cittadini.

  4. Scritto da luciano015

    Significa che se regalo al comune di Bergamo dei cartelli con su qualsiasi cosa mi salti in mente, il Sindaco e la Giunta li fanno installare? Dai Tentorio, che sei anche una persona seria.
    E’ nelle piccole violenze che si misura il rispetto verso gli altri.

  5. Scritto da marilena

    io vorrei donare dei cartelli con la scritta BERGAMO CITTA’ APERTA. Posso farlo? Li accettate?

  6. Scritto da pippo

    CHE buon tempo che avete con tutti qst blablabla…..
    invece di pensare ai cartelli, a rognare SEMPRE e SOLO per partito preso….il vostro ?!?….sprecate il tempo a fare del volontariato o simil cose, VI gioverebbe MOLTO in tutti i sensi…è UN consiglio da CHI fa volontario da anni e il poco tempo libero che ha lo passa con CHI soffre, NON con CHI ha la pancia piena, capace solo di lamentarsi e mettere zizzania ovunque. BRAVI solo a parole ! fatti e positività zero..trop fatiga? SALUTI

  7. Scritto da gigi

    Ora speriamo di aver dato un taglio alle miriadi di lamentele inutili dei giorni scorsi. Non se ne può più