BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pd in Regione: “La crisi col Ticino andava affrontata prima”

«Abbiamo posto la questione due anni fa - dichiarano i consiglieri Tosi e Alfieri - l’allora assessore Prosperini negò qualsiasi problema. Ma non è andata così»

Più informazioni su

alfieri tosi ristorni frontalieri «Occorre dialogare ma tenendo fermo il rispetto degli accordi internazionali. Non ci possiamo permettere di vedere ridimensionato il rapporto con il Canton Ticino né di veder tagliati i ristorni ai nostri comuni e per questo le istituzioni italiane devono agire compatte nei confronti della confederazione elvetica, e la Regione ha una parte di responsabilità nel garantire che ciò avvenga». È quanto hanno dichiarato oggi in Consiglio regionale i democratici Stefano Tosi e Alessandro Alfieri, presentando un’interrogazione a risposta immediata a pochi giorni dalla decisione del governo ticinese di applicare un taglio del 50% ai ristorni.

«Abbiamo posto il problema dei rapporti italosvizzeri in Consiglio regionale due anni fa, nel dicembre del 2009 – hanno dichiarato (Guarda il video al minuto 19:00) – e l’allora assessore Piergianni Prosperini rassicurò sul fatto che nessun problema era alle viste. Non è andata così, e sono stati compiuti diversi errori: da parte del Governo, che ha inserito i frontalieri nello scudo fiscale per poi rimediare in modo difficoltoso. Ci sono stati esponenti del Governo e degli enti locali che hanno agito con profili differenti nei confronti delle istituzioni. La sovrapposizione delle dichiarazioni di alcuni ministri e le posizioni ambigue della Lega Nord creano confusione e indeboliscono il ruolo del nostro Paese. La Lega dei ticinesi ha promosso campagne inaccettabili come quella contro i frontalieri e poi il taglio dei ristorni. Sarebbero guai per la Lombardia se i rapporti economici con il Canton Ticino uscissero ridimensionati. Ciò non deve succedere, ma per questo ci aspettiamo un’iniziativa coerente, ad una sola voce, come si conviene a normali rapporti tra stati.

Tutti gli articoli sui ristorni e sui frontalieri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.