BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italiani poliglotti, ma solo quando affittano casa

Solo il 28% della media italiana parla più di una lingua, ma ben il 50% di chi affitta casa conosce almeno una lingua straniera. Con molte eccezioni in meglio

Più informazioni su

casa al mare in affittoMeno del 28% degli italiani  parla  piu’ di una lingua, ma le cose cambiano radicalmente se si parla di chi affitta una casa per le vacanze. E’ quanto emerge da un’analisi effettuata dal portale Immobiliare.it su questo aspetto della professionalita’ ricettiva, che conferma come il 50% degli italiani che affittano immobili per le vacanze parla almeno una lingua straniera.

«Le percentuali continuano a essere positive anche quando aumenta il numero di lingue parlate -ha aggiunto l’a.d. di Immobiliare.it, Carlo Giordano, che spiega inoltre come – Un italiano su tre, tra coloro che propongono case per le vacanze, parla due lingue oltre all’italiano, e ben il 17% addirittura tre».

Lo studio mostra come inglese e francese siano ancora le lingue straniere piu’ diffuse, parlate rispettivamente dal 46% e dal 25% di chi affitta casa. Seguono a notevole distanza tedesco (10%) e spagnolo (8%). Queste quattro lingue rappresentano il 98% di quelle totali dichiarate negli annunci: ma tra le altre fanno capolino anche russo, arabo e giapponese: al quinto e al sesto posto della classifica, probabilmente in omaggio al flusso turistico emergente.

Liguria, Sardegna e Campania sono le regioni italiane piu’ pronte ad accogliere in case vacanza turisti provenienti da tutto il mondo. Qui parlano almeno due lingue, rispettivamente, l’89%, il 76% e il 75% di coloro che offrono una sistemazione di questo tipo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.