BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Videochat spinta per sacerdoti gay “Tabloid” pizzica prete bergamasco

Il nuovo programma di approfondimento di Italia 1 ha dedicato un servizio su "Venerabilis", ufficialmente una confraternita in rete di preti omosessuali. Il religioso si dedica ad atti osceni in videochat.

Più informazioni su

Nella puntata di "Tabloid" andata in onda martedì sera (28 giugno), la prima del nuovo settimanale d’informazione di Italia 1, ha fatto discutere un’inchiestasui preti omosessuali che in un sito internet, nato ufficialmente per dibattere su argomenti religiosi, offrono e cercano del sesso non solo virtuale. Un complice si è "intrufolato" nella chat dove avvengono questi incontri scoprendo che brulica di offerte.
Il sito internet si chiama "Venerabilis", è registrato in Turchia e si presenta come una confraternita dei preti romano cattolici omosessuali. Il fondatore di tale sito, che include la chat incriminata, rimane anonimo, mentre il "complice" di Italia 1 che ha indagato su quanto succede in queste pagine web, ha dichiarato: "A un certo punto ho dovuto sospendere la chat perché ho avuto conati di vomito. Ci sono preti più spregiudicati e altri meno spregiudicati. Quelli che se ne fregano di tutto e al secondo appuntamento ti dicono già chi sono e dove sono e ti danno il numero di telefono e altri, invece, che sono più attenti, più furbi".
Un caso in particolare, mostrato dalle telecamere di "Tabloid" e andato in onda in tarda serata, riguarda un prete della provincia di Bergamo in pose oscene in videochat. Lo stesso sacerdote che "Tabloid" è andato poi a riprendere mentre celebra messa alle cresime. Ancora, il "complice" di Italia 1 si è così espresso, come riporta una nota: "Ti chiedono di incontrarti, se si è troppo lontani di vedersi in video chat che poi porta al sesso virtuale che poi è la richiesta più frequente. Mi hanno offerto un po’ di tutto: dal prete che aveva due parrocchie per cui me ne offriva una delle due, al prete che aveva bisogno di qualcuno che seguisse l’oratorio. Parlano di queste cose come se fosse una cosa normale, come se non stessero facendo niente di anormale".
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da PiccoloLord

    x 23. A quel che mi risulta i sacerdoti non fanno voto di castità ma fanno promessa di celibato, che non sono proprio la stessa cosa.

  2. Scritto da fa puzza!

    Cé del marcio,e dove cé marcio qualcuno dovrebbe fare pulizia e bene!

  3. Scritto da Uaar

    facciano tutto quello che vogliono, si astengano dal farci la loro morale da 4 soldi

  4. Scritto da Narno Pinotti

    Se al sito possono accedere solo preti o comunque persone maggiorenni e consenzienti, non vedo il problema. La dottrina cattolica considera queste cose peccati, ma i peccati non sono reati, per fortuna. Ognuno farà i conti con la propria coscienza.
    A meno che il complice avesse l’intento, magari inconsapevole, di suggerire che è l’omosessualità in genere, e nei preti in specie, a essere disgustosa.
    Vogliamo che qualcun altro si butti sotto il treno? Il giornalismo è questa roba qui?

  5. Scritto da livio

    sono curioso di leggere eventuale articolo del nuovo direttore de l Eco su questi argomenti, se si arrampichera’ sugli specchi come il predecessore Ongis

  6. Scritto da massimiliano bavo

    x2:
    Si, lo vogliamo

  7. Scritto da Tom

    @2 Pinotti N.:si,il Giornalismo è quella roba qui;scoprire e rendere pubblica l’altra faccia della moneta. Poi sta ha noi decidere se piace o no l’altra faccia. Ha mé la faccia nascosta di alcuni preti non piace affatto! Grazie BG NEWS per le notizie che ci date.

  8. Scritto da antlar

    nulla di nuovo.

  9. Scritto da walter

    la Chiesa cattolica in Italia pontifica su tutto, morale, etica, politica invadendo spesso campi che non le appartengono ( e solo la Chiesa cattolica lo fa, non le altre confessioni religiose.) Perche’ Sig. Pinotti queste cose non dovrebbero essere divulgate ? Perche’ i recenti casi di suicidio di sacerdoti avvengono solo dopo la loro divulgazione e non prima, cioe’ se tutto resta nascosto non mi vergogno e non mi suicido ?

  10. Scritto da fiore

    mi risulta, ma mi posso sbagliare, che recenti disposizioni della Chiesa vietano il sacerdozio ai gay e quelli gia’ ordinati devono lasciare, questa e’ la loro risposta ?

  11. Scritto da bruno

    ma quando al Catechismo ci insegnavano “Dio ti vede, sa cosa fai, cosa pensi e cosa farai” ? devono aver abolito questo dogma

  12. Scritto da sepp

    il vero scandalo non è il sesso, reale o virtuale che sia.
    il vero scandalo è che esista ancora chi sta sentire i preti e le loro panzane.

  13. Scritto da wids

    purtroppo dopo il concilio vaticano II la chiesa ha permesso l’ingresso al male al diavolo con questi risultati…la vera chiesa è quella che è esistita pe 2000 anni, con pregi e difetti ma con un’integrità morale senza discussione….W la tradizione

  14. Scritto da perchè ?

    La cosa sorprendente è che tutto parta dalla stessa rete tv che ha sollevato altri casi del genere.

  15. Scritto da gigi

    per n. 11 mi e’ sfuggita questa cosa “sorprendente”, se lo trasmetteva Rete4 tutto ok e lei faceva un commento nel merito ?

  16. Scritto da mbg

    @12 Tom, per favore le “h” si mettono solo per i verbi, non per la preposizione “a”. Mi fa rabbrividire il fatto che ci sia ancora gente che scrive “ha me” …mammamia!!!

  17. Scritto da paolo

    non entro nel merito, secondo me c’e’ anche vendetta di Mediaset per la polemica TG5-Eco di Bergamo per l’ esclusiva sulle esequie di Yara. L’ Eco affermava di aver avuto l’esclusiva, da cui il divieto di accesso alle altre testate alle quali era stata fornita registrazione della cerimonia invece che l’estensione della diretta, TG5 com stigmatizzava i toni de L’ Eco per esserci accaparrato la diretta di un funerale (tramite Bg Tv)

  18. Scritto da thor

    nessuno è perfetto io nemmeno chi di voi lo sia scagli la prima pietra …..
    magari criticate e poi …….

  19. Scritto da filippo

    lo stato vaticano ed il governo italiano ,dovrebbero essere esempio di moralità ed etica……invece

  20. Scritto da Uaar

    per il prof. n. 14, gradirei conoscere la sua opinione sulla vicenda, e’ forse un sacerdote ? Amen

  21. Scritto da tempera

    sarebbe positivo sapere in quale parrocchia esercita tale prete
    cosi’ gli facciamo una bella fiaccolata .
    Cosi’ facciamo si che nuovi bambini non finiscano sotto la tunica nera !!!!!!!!

  22. Scritto da PiccoloLord

    Tempera non mi pare si parli di preti pedofili, ma semplicemente di preti omosessuali che per quanto possa essere disdicevole e inaccettabile non è un reato… non mi sembra il caso di iniziare un rogo delle streghe!!!
    (P.S. non ho visto la puntata quindi se si parla anche di pedofili ritiro quanto detto…)

  23. Scritto da Arda te chi ghè amò 'n gir

    @10 le piace cos’ì tanto quel tipo di chiesa affezzionata alle “grigliate” (roghi) con le quali venivano arrostiti cristianucci e cristianucce che a loro dire peccavano ?
    Ci facesse un “giro” lei ! caro wids (W il Dxxx Sempre) , neh giovanotto ?

  24. Scritto da pdfl

    w i preti e la chiesa, purtroppo la religione è in mano a delle persone che non la sanno più rappresentare. Che amarezza!!

  25. Scritto da Tom

    @ 18 Grazie. @14 Hai ragione scusa la mia ignoranza,Ho solo la Quinta Elementare. A mé comunque fa piu RABBRIVIDIRE un Prete che fa cose come quelle scritte nel articolo,che un errore di scrittura. Scusa di nuovo.

  26. Scritto da mao

    La cosa curiosa è che a nn sapere trattenersi chissà perchè non sono i preti incapaci di gestire il proprio voto di castità, ma quelli omosessuali…mistero

  27. Scritto da ottone erminio

    Cerco la notizia sul sito de l’eco ma non la trovo, chissà perchè…
    La realtà è che i sacerdoti sono comuni mortali con tutte le debolezze del caso, anche se vengono troppo spesso sottaciute.
    Il problema se mai è che certi personaggi, che si scambiano i loro pruriti on-line, poi gestiscono CRE, parrocchie e altro.
    La caccia alle streghe o la retorica tipo UAAR avranno buon gioco, ma credo che l’inquietudine dei genitori sia più che lecita.

  28. Scritto da Dante

    Non ho visto la trasmissione. Se sono preti omosessuali maggiorenni consenzienti non ne vedo la necessità di divulgazione. Un peccato non è reato. Poi me ne frego di quello che fanno due adulti nel letto. Come me ne frega quello che fa il berlusca con le veline maggiorenni. Se vi piace spiare dal buco della serratura fatelo. ma attenti qualcuno altro spierà anche voi e ne vedremo delle belle…

  29. Scritto da az

    per il 23: guardi di figli di preti ne è piena la bergamasca.

  30. Scritto da dario

    per n. 26 il suo ragionamento non fa una grinza se non si stesse parlando di sacerdoti, le gerarchie vaticane da poco vietano il sacerdozio a chi e’ gay e invitano quelli gia’ in servizio a lasciare, anche per me possono fare cio’ che vogliono ma non per i loro superiori

  31. Scritto da !

    @ 26 Dante,quella di berlusconi era MINORENNE! Poi non verrete a dirmi che un Sacerdote che fa cose come quelle qui descritte ha un vizio normale,vacci tu a confessarti per poi essere assolto da un prete cosi… Io non mi Masturbo davanti ad una macchina.

  32. Scritto da RS

    La cosa schifosa è che qualcuno per sentirsi bene deve sapere e gridare quanto siano cattivi gli altri. Questi articoli fanno bene solo a chi ha bisogno di lenire le proprie frustrazioni! Non danno nulla per risolvere i problemi, non dicono nulla di nuovo sulla società (è noto che il sesso sia l’ossessione più grande del mondo attuale).
    Tralascio chi si preoccupa per i bambini che vanno ai CRE parrocchiali: la maggior parte degli abusi sono commessi dai papà, li togliamo anche a loro i bambini?

  33. Scritto da amis

    Senza entrare nel merito della questione, vedendo il servizio di Tabloid mi pare di capire che Berlusconi abbia ancora qualche conto in sospeso con la santa madre romana chiesa…come ai tempi di Boffo. In effetti costruire un servizio sui preti gay, non mi pare un grande servizio alla cronaca ed alla verità…l’intento sputtanatore mi pare palese. Tutt’altra storia, invece , è la questione pedofilia che va duramente denunciata e perseguita, ma che in questo servizio neppure si tocca…

  34. Scritto da Luca

    sì, RS, certo RS!! Li togliamo anche a loro i bambini! Senza offesa ma mi sa che non hai centrato bene il problema…

  35. Scritto da questo e'

    I gay nella chiesa sono un problema. punto.

  36. Scritto da RS

    caro Luca sei tu che non hai centrato il problema e ti focalizzi su una parte secondaria del mio commento scritta in risposta, non all’articolo che non ne tratta, ma alle solite provocazioni/generalizzazioni di qualche commentatore riguardo l’affidamento dei bambini alle attività organizzate dalle parrocchie!

  37. Scritto da un prete fui

    Sono stato prete per anni, poi non ho più amato quel tipo di vita e ho cambiato, senza che nessuno nella Chiesa di BG mi rompesse le scatole. I preti hanno pregi e difetti come tutte le persone: ci sono i generosi e gli avidi; gentili e prepotenti; chi ama la sua solitudine e chi la detesta, a volte trovando soluzioni pasticciate a volte cambiando vita. Io ritengo ci sia un errore “strutturale” nella vita del prete funzionario di Dio. Però rispetto ogni scelta, notizie così sono pettegole!

  38. Scritto da amedeo

    Ipreti nella chiesa ..sono un problema!