BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Numero unico per le emergenze intesa tra Maroni e Formigoni

Confermato il nuovo numero, che scatterà a Bergamo da gennaio, per ogni tipo di emergenza. Protocollo firmato da Regione e ministero.

Più informazioni su

Formigoni e Maroni confermano: da gennaio in Lombardia scatterà il "numero unico di emergenza europeo", vale a dire il 112, che raccoglierà tutte le segnalazioni d’emergenza, di carattere sanitario, di sicurezza e contro gli incendi. Non più, quindi, un numero per ogni tipologia di allarme che i cittadini devono lanciare. La Lombardia sarà divisa in tre macroaree, Varese, Milano e Brescia. Bergamo rientrerà nella macroareaa di Varese, corrispondente ad una centrale operativa che riceverà le segnalazioni dei cittadini smistandole poi ai corpi di competenza: carabinieri, polizia, vigili del fuoco.
Il numero unico, dopo la sperimentazione a Varese, era già stato annunciato nelle scorse settimane. Questa mattina, 4 luglio, il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni e il ministro dell’Interno Roberto Maroni hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per l’operatività del "112 unico". Ad assistere alla firma c’erano anche il vice capo della polizia Nicola Izzo e il prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi.
"Nasce subito – ha spiegato Formigoni – un gruppo di lavoro per garantire l’operatività del 112, che è stato sperimentato nell’ultimo anno a Varese con risultati eccellenti".
Il ministro Maroni, dal canto suo, ha sottolineato che "in Lombardia entro il 2012 può essere validato un modello di eccellenza ed efficienza da utilizzare poi in tutte le regioni". Quanto alla sperimentazione condotta a Varese nell’ultimo anno, Maroni ha parlato di una iniziativa di successo: "Non era facile e non era scontato, ma le cose sono andate bene grazie all’ottima collaborazione tra Ministero dell’Interno e Regione Lombardia".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.