BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalmine, spari fuori dal bar ma nessuno vede e dice niente

Nel centro del quartiere Sabbio, tra le scuole medie e un bar. Paura per alcuni ragazzini. I carabinieri intervengono, trovano un bossolo, ma nessuno dei presenti li aiuta.

Più informazioni su

Secondo il racconto di un ragazzino alcuni uomini sono scesi da un’auto, impugnando ciascuno una spranga in ferro. Hanno tentato di colpire altre persone fuori dal bar e qualcuno, per reagire, ha estratto una pistola, esplodendo alcuni colpi. Forse tre, anche se i carabinieri hanno trovato solo un bossolo. Attimi di terrore puro, il tutto a Sabbio di Dalmine, in via don Cortesi, via piena di case nei pressi delle scuole medie e di un bar, finito spesso al centro dell’attenzione dei residenti "perchè disturba troppo".
La sparatoria e la presunta aggressione sono andate in scena nella serata di giovedì 30 giugno, dopo le 23, ma nessuno ha voluto, o ha potuto, aiutare i carabinieri di Treviglio, che hanno tentato in ogni modo di ricostruire i fatti. Attorno alle 23 di giovedì sera, da via don Cortesi, una donna ha chiamato il 112. Una pattuglia del nucleo operativo radiomobile di Treviglio è intervenuta sul posto. Velocemente un militare ha recuperato da terra un bossolo di pistola, di piccolo calibro.
Quindi sono iniziate le indagini, per capire cosa fosse successo: nessun ferito sospetto negli ospedali. Sembra infatti che sulla strada sia stata individuata una macchia di sangue. Ma soprattutto nessuna testimonianza: nessuno, tra i clienti del bar, i passanti e il titolare del locale, ha raccontato cosa era accaduto pochi minuti prima in via don Cortesi.
L’unico indizio, certo, è rimasto il bossolo sul selciato. Ci sono solo racconti riportati, come quello del ragazzino che vive in zona, che parla di più colpi di pistola, oppure il racconto della donna che ha chiamato i carabinieri, che ha solo sentito sparare e non è riuscita a vedere nulla.
Il giorno dopo tanta paura. Molti genitori di Sabbio hanno invitato i figli che frequentano il Cre estivo a non passare più da quella strada, di fronte alle scuole medie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.