BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Più donne in politica, serve cambiamento culturale”

“Più donne nelle Giunte dei Comuni bergamaschi”. E’ l’appello lanciato dal Pd di Bergamo che ha ospitato nella sua sede l’europarlamentare Debora Serracchiani.

Più informazioni su

“Più donne nelle Giunte dei Comuni bergamaschi”. E’ l’appello lanciato dal Pd di Bergamo che ha ospitato nella sua sede l’europarlamentare Debora Serracchiani, una donna che è riuscita ad affermarsi in politica grazie alla sua schiettezza. Celebre lo sfogo all’assemblea nazionale dei circoli del Pd nel 2009 quando lasciò di stucco i presenti con un intervento molto deciso. La stessa decisione che manca alla politica italiana in fatto di rispetto delle pari opportunità. “Queste tematiche in Europa sono molto sentite – spiega l’europarlamentare -. Ci sono tantissimi esempi di paesi virtuosi, l’Italia invece è fanalino di cosa. In molti paesi come la Danimarca l’occupazione femminile è molto alta e il tassi di natalità altrettanto. Lì ci riescono orche hanno un sistema di protezione sociale dove le donne che lavorano hanno assistenza. È un passo da fare. Culturalmente dobbiamo guardare all’Europa. Sono molto contenta di quello che è accaduto il 13 febbraio grazie al movimento “se non ora, quando?”, perché da lì sono nati i risultati di referendum e amministrative. Stiamo andando sulla strada giusta, ora copiamo le buone regole degli altri, soprattutto quelle del nord Europa”.
“Le nostre proposte sono due e molto chiare – spiega Mirosa Servidati, consigliere provinciale -: quote rosa a termine, fin quando questa cultura diventa patrimonio comune del nostro pensiero. La seconda che facciamo come le bergamasco riguarda le prossime amministrative. Chiediamo che le future giunte siano paritarie, formate da tante donne e non solo da uomini”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da veritas

    se le donne del PD sono come quelle di Treviglio …

  2. Scritto da sara

    Non credo che sia necessario avere più donne in politica per un cambiamento culturale… Basterebbero nuove idee, magari concrete!
    Anziché più donne, proporrei meno “politicanti” in genere. Pochi, ma buoni!

  3. Scritto da fff

    mi sembra una inutile crociata.
    ;Mettiamo le quote per gli extracomunitari.

  4. Scritto da gigi

    se durante le elezioni le donne (che sono la maggioranza dei votanti) votasse tutte le candidate femminili questo problema non ci porrebbe, ma evidentemente le donne quando votano non la pensano cosi’

  5. Scritto da roberta

    Detto da una persona, cioè Mirosa Servidati, che nel 2009 si è candidata in un collegio sicuro delle provinciali pur di essere eletta, la cosa fa un pò specie… se è questo l’impegno femminile in politica, addio!

  6. Scritto da gigi

    seguite l’esempio di silvio, carfagna, minetti tutte donne altamente qualificate e preprate a……………………..