BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Orio, il centrodestra pensa al Cda, non agli interessi dei cittadini”

Pubblichiamo la posizione dei consiglieri provinciali del Pd Matteo Rossi e Alberto Vergalli in merito alle strategie che Comune e Provincia dovranno adottare nella gestione dell'aeroporto di Orio al Serio.

Pubblichiamo la posizione dei consiglieri provinciali del Pd Matteo Rossi e Alberto Vergalli in merito alle strategie che Comune e Provincia dovranno adottare nella gestione dell’aeroporto di Orio al Serio.

Con l’arrivo della stagione estiva i disagi dei cittadini che vivono nei quartieri e nei Comuni vicini all’aeroporto sono ancor più peggiorati, come testimoniato anche da diverse lettere scritte in questi giorni agli organi di informazione. Ciò che invece ci stupisce è l’assenza delle istituzioni guidate dal centrodestra, tanto impegnate nelle scorse settimane a determinare gli assetti societari, quanto assenti oggi nel dare segnali chiari rispetto alle linee sulle quali intendono operare.

Noi non ci arrendiamo ad una politica che pensa di più ai cda che non agli interessi dei cittadini.

Dal mese di dicembre attendiamo infatti di poter discutere un ordine del giorno, molto semplice e molto concreto, che indica alla Provincia le azioni sulle quali impegnare i propri rappresentanti in Sacbo. Abbiamo chiesto e ottenuto l’incontro tra i Sindaci interessati e le commissioni consiliari, e ora crediamo siano maturi i tempi per prendere una posizione chiara a precisa.

Nel Consiglio Provinciale di lunedì il tema è stato messo nuovamente all’ordine del giorno, chiediamo di non dover più assistere all’ennesimo rinvio, una pratica di assoluto non rispetto per i tanti cittadini che in questi mesi hanno partecipato alle sedute del Consiglio tornando poi a casa delusi avendo sprecato un sacco di tempo per niente.

La Provincia di Bergamo è azionista di Sacbo e in quanto tale, soprattutto dopo il rinnovo delle cariche societarie, ha una chiara responsabilità politica sulla gestione dell’Aeroporto, sull’impatto che esso ha sui cittadini e sul territorio interessato. In questo senso la Giunta ha il dovere di esprimere sia direttamente sia attraverso i propri rappresentanti le proposte più utili per attenuare i disagi che l’Aeroporto causa ai cittadini e perseguire un miglioramento della qualità della loro vita”.

Nell’ordine del giorno, partendo da un convinto sostegno al ruolo che Orio al Serio svolge all’interno delle dinamiche economiche bergamasche, i consiglieri del Pd chiedono al Consiglio Provinciale di esprimersi per indicare a Sacbo 6 impegni precisi e concreti:

1. Effettuare quanto prima uno studio epidemiologico e sanitario sulla salute dei cittadini nelle aree con maggior rumore e rischio

2. Avere regolarmente e costantemente a disposizione dati sull’inquinamento acustico ed ambientale, puntuali e di dettaglio anche attraverso la dislocazione omogenea di centraline fisse sul territorio;

3. Operare per una graduale riduzione numerica dei voli in fascia notturna fino alla loro completa abolizione

4. Adottare tutte le misure sia di mitigazione che di prevenzione per il contenimento dell’inquinamento acustico e per il miglioramento della compatibilità ambientale tra aeroporto e territori interessati, atte a tutelare la vita e la salute dei cittadini che quotidianamente convivono con gli aerei, in un ottica di compatibilità tra il territorio e le sue infrastrutture;

5. Il rispetto del limite massimo di 68.750 movimenti annui autorizzati e previsti dalla V.I.A. del 2003;

6. La messa in atto di tutte le procedute antirumore nell’ambito di scelte condivise con i Comuni direttamente coinvolti;

Grazie per l’attenzione.
Matteo Rossi e Alberto Vergalli
(consigliere provinciali partito democratico)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da x conto quarti

    @11
    dico che per me va bene. Viva il secono aeroporto di Bergamo!

  2. Scritto da giancarlo b

    Solita demagogia dei sinistri, poi quando sta a loro, le cose le lasciano identiche se no le peggiorano

  3. Scritto da aris

    non è idea strampalata. Bisogna chiudere orio, montichiari e linate per fare un grande aeroporto internazionale zona treviglio/caravaggio/romano. Ci son tutte le vie comunicazione. Malpensa solo x low cost. A Berlino stan chiudendo 3 aeroporti 3 per farne uno solo +grande…i tedeschi son avanti 50 anni rispetto al ns centrodestra

  4. Scritto da gd

    Parole, parole, parole. parole, soltanto parole, parole fra noi ….. del resto la politica di Sacbo (e dei suoi soci, tra cui Comune, Provincia e CCIAA di Bergamo) è sempre stata quella di business verso salute. A tutela dell’ambiente e dei cittadini invece “soltanto parole…..”.
    Il Comune e la Provincia non possono fare il controllore ed il controllato allo stesso tempo! Questa è il vero controsenso della faccenda.

  5. Scritto da Enrico

    Idee molto chiare e condivisibili.
    Così si ragiona per il bene dei cittadini, gli utili di una società vengono dopo il bene comune. Altrimenti potremmo anche legalizzare le mafie, se l’unico obiettivo è un utile economico (tra l’altro per i soliti noti).

  6. Scritto da Rebecca

    Sono le stesse identiche cose chieste dai sindaci con vari documenti, che hanno esposto anche in consiglio provinciale alle commissioni congiunte….. diciamo pure che li hanno copiati… ma una domanda, la situazione non migliora, ma quando c’era il centrosinistra ad amministrare che è stato fatto??? Le curve isofoniche ferme dal 2003 perlomeno adesso sono state approvate, senza si è visto lo sviluppo incontrollato degli ultimi anni……dov’era il centrosinistra?

  7. Scritto da paolino

    ma quando fanno tutte ste polemiche su argomenti validissimi, (lungi da me dire che venga prima il denaro dei cittadini) nn si ricordano che anche prima di 2 anni fa era uguale (anzi..) credono davvero la gente non abbia memoria? quanta demagogia..siete TUTTI UGUALI

  8. Scritto da cua de paja

    Quanto scritto è condivisibile, ma ha ragione Rebecca. DOVE ERAVATE DURANTE IL PRECEDENTE MANDATO? Si è vero avete fatto spostare le rotte e con essa avete solo spostato il problema. Prima soffrivano i cittadini a nord dell’autostrada ora soffrono quelli a sud ma il problema rimane. Cari amministratori di destra centro e sinistra SVEGLIATEVI di parole ne avete spese troppe. Ora servono regole e fatti.
    Per cortesia informate il Sindaco Tentorio che ha l’obbligo di tutelare i cittadini grazie

  9. Scritto da nicol del salam

    Chi contesta coloro che si impegnano per le tematiche come queste non ha capito nulla ed è condannato a rimanere schiavo della sua minoritarietà, come il quelli del comitato che si sono affidati a Taormina.

  10. Scritto da michele

    Parole chiare da parte di due esponenti politici che col passato non c’entrano nulla.

  11. Scritto da Franco Taramelli

    Ho letto l’intervista di Tentorio. Ci sono alcune cose allucinanti. Gli aerei silenziosi che non dovrebbero inquinaere (ma lo smog fa rumore?!?!), il Comune che non può far niente ecc… ecc…. Qui ci stanno a piglià pè fessi! Forse il Pd avrà sbagliato in passato, ma non ricordo di aver mai visto nè Vergalli nè Rossi in una giunta cittadina o provinciale. Diamo fiducia a chi ci crede e contestiamoli se necessario quando saranno al governo, ma non credo siano utili processi alle intenzioni.

  12. Scritto da basta demagogia!

    quando chiuderà l’aeroporto, piangerete perché avrà chiuso

  13. Scritto da mitiar1

    detto come rebecca… che una volta al comando tutti si rendono conto di non poter far molto per migliorare la situazione… (o di non voler) mi chiedo comunque una cosa… io vedo che Bagnatica si sviluppa sotto la linea di atterraggio degli aerei, brusaporto pure, seriate mah, a BG in via carpinoni, canovine ecc continuano a crescere case… ma scusate.. questa è tutta gente che protesterà… non si possono fare lì le attività e altrove le case?? :)

  14. Scritto da mitiar1

    ovviamente parlo di costruzioni nuove, non pretendo di cacciare gli abitanti da quelle vecchie :)

  15. Scritto da bisbetica

    Lo scalo “Caravaggio” di Orio al Serio superando nelle zone A i limiti di rumore consentiti dalla normativa in vigore non può, fatta eccezione per i voli di stato e di soccorso, autorizzare alcun volo notturno.
    Agli estensori del documento PD consigliamo pertanto di chiederne l’immediata sospensione.
    Il profitto non può andare a scapito della sicurezza, dell’ambiente e della salute dei cittadini. Lo sviluppo non può avvenire al di fuori delle leggi.

  16. Scritto da x conto terzi

    che dite di un nuovo aeroporto a Caravaggio(in mezzo alla campagna) vicino alla casa di Pirovano?