BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

One Dimensional Man, energia a Rock Island

Dopo lo straordinario show dei Verdena sul palco di Rock Island saliranno gli One Dimensional Man per una serata tutta energia.

Dopo lo straordinario show dei Verdena sul palco di Rock Island saliranno gli One Dimensional Man per una serata tutta energia. A sette anni di distanza da "Take Me Away" e a un anno dalla pubblicazione del cofanetto ("The Box", per La Tempesta International) contenente i quattro album pubblicati dal 1997 al 2004 dalla band, One Dimensional Man ritornano con un nuovo disco contenente 11 brani inediti e una cover (“Face On Breast” di Scott Walker, dall’album "Tilt").

Un disco che segna un notevole smarcamento dal sound dei dischi passati, in cui Giulio Ragno Favero e Pierpaolo Capovilla, oltre a Luca Bottigliero (alla batteria), avranno come complici, in veste di ospiti, artisti di caratura internazionale.

A iniziare da Rossmore James Campbell, pittore e poeta australiano, autore di tutti i testi, Eugene Robinson degli Oxbow, Justin Trosper degli Unwound, fino ad arrivare ai guest italiani; Sir Bob Cornelius Rifo di The Bloody Beetroots, Jacopo Battaglia di ZU –The Bloody Beetroots Death Crew 77, Rodrigo D’Erasmo degli Afterhours, Enrico Gabrielli dei Calibro 35, Gionata Mirai de il Teatro degli Orrori, Francesco D’Abbraccio degli Aucan, Richard Tiso, più volte collaboratore de Il Teatro degli Orrori in passato e recentemente al contrabbasso nelle date dei reading di Majakovskji.

BIOGRAFIA

Il nome della band è ispirato all’opera del filosofo francofortese Herbert Marcuse,

"L’uomo a una dimensione", in cui viene denunciata la tendenza della società occidentale ad appiattire l’essere umano alla dimensione di individuoconsumatore, privo di sogni e aspirazioni diverse dal possesso di nuovi prodotti della società industriale. Il gruppo nasce nel 1996, con Pierpaolo al basso e alla voce, Massimo Sartor alla chitarra, e l’indimenticabile Dario Perissutti alla batteria.

Con questo nucleo vede la luce nel maggio del 1997 il loro primo disco, One Dimensional Man, pubblicato dall’etichetta indie pisana Wide Records. Nel gennaio 2000, dopo un cambio di line-up (entra Giulio Ragno Favero, esce Sartor) arriva il secondo disco: 1000 Doses of Love. Nel settembre del 2001 il gruppo si chiude nel Red House Recordings di Senigallia per registrare il terzo disco che uscirà nel novembre 2001 col titolo You Kill Me, il loro album più celebre. Nel marzo 2003 fanno il loro primo tour europeo che li porta a esibirsi a Berlino, Vienna, Lugano, Bruxelles, Amburgo. Dopo 4 anni, 2 dischi e centinaia di concerti Giulio matura la decisione di lasciare la band. Arriverà a sostituirlo Carlo Veneziano, giovane chitarrista dell’underground trevigiano col quale nel maggio del 2003 iniziano a comporre nuovo materiale e a suonare dal vivo. A gennaio 2004 tornano in studio per realizzare il quarto album tra il Blocco A di Padova e il più noto Red House Recordings Studio di Senigallia. Registrato e missato da Giulio Ragno Favero (che continua a restare collaboratore della band), nel 2004 esce Take Me Away (per Ghost Records e Midfinger Records). Verso la fine del 2005, Dario Perissutti lascia la batteria a Francesco Valente, successivamente ne Il Teatro degli Orrori. Nel 2010, esce "The Box", la raccolta completa dei quattro dischi, rimasterizzati per l’occasione dallo stesso Giulio e da Giovanni Versari. Il breve tour di promozione che ne segue, vede l’entrata in gruppo del napoletano e talentuosissimo Luca Bottigliero ai tamburi, già drummer di Mesmerico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.