BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Pdl orobico: “Alfano è un nuovo grande inizio”

Il Popolo della Libertà è di fronte a un punto di svolta: è la sensazione di tutti i bergamaschi presenti al Consiglio Nazionale del partito, da poco conclusasi a Roma.

Più informazioni su

Il Popolo della Libertà è di fronte a un punto di svolta: è la sensazione di tutti i bergamaschi presenti al Consiglio Nazionale del partito, da poco conclusasi a Roma: «C’è la netta impressione – racconta Carlo Saffioti, consigliere regionale e coordinatore provinciale del PDL – di un nuovo grande inizio, con il passaggio di testimone (per quanto riguarda la direzione del partito) da un commosso Silvio Berlusconi a un altrettanto commosso Angelino Alfano». Che, a detta di Saffioti, nel suo intervento «ha saputo toccare mente e cuori».

Centrale, nel discorso di Alfano, proprio il ruolo di un partito, con le sue regole e i propri valori: «C’è stato un forte richiamo a un partito capace di regole e di sanzioni, un partito che deve riaffermare in maniera decisa la propria identità», dice ancora il coordinatore bergamasco. Il quale (con il neo- segretario) sottolinea l’importanza di valorizzare il merito come criterio-guida nella selezione delle candidature. Solo così il PDL sarà in grado di riprendere il contatto col suo elettorato e di rilanciare il Paese: «Dopo i successi elettorali degli scorsi anni (che ci hanno portato al governo nazionale e di moltissimi enti locali) con la giornata di oggi si è aperta la seconda fase del PDL – afferma il deputato Gregorio Fontana – Questa è l’opportunità di consolidare una struttura di partito capace di realizzare finalmente il sogno di Silvio Berlusconi: costruire per gli anni a venire un partito dei moderati che possa essere il riferimento per la maggioranza degli italiani, che sempre nella loro storia hanno premiato queste posizioni».

Sulla stessa linea, attenta all’identità del partito e al suo futuro nel solco della tradizione popolare europea, è anche l’assessore regionale Marcello Raimondi, per il quale «la nomina di Alfano rappresenta il passaggio da un partito carismatico a un partito democratico». «Il nuovo segretario – continua Raimondi – ha toccato tutte le corde migliori del popolo del PDL, e io credo che il nostro compito sia quello di aiutarlo a concretizzare le speranze accelerando il percorso di elezione diretta degli organi del nostro partito a tutti i livelli, dal più piccolo comune fino alla segreteria regionale. Non nascondo che quella di una costituente dei moderati in vista del PPE è una prospettiva affascinante e che vale il sacrificio che dimostrano tanti militanti del nostro partito».

E allora, accanto alla politica, tante emozioni. Quella data da Alfano è stata una vera sferzata di fiducia, anche per gli esponenti bergamaschi, da tempo in attesa di un segnale di svolta e di rilancio del partito: «C’è molto entusiasmo, soprattutto perché Alfano ha dichiarato che questo deve essere il partito degli onesti – afferma Giuseppe Bettera, capogruppo in Via Tasso – Sono certo che il nuovo volto del PDL sarà apprezzato a livello nazionale e all’estero, e anche a Bergamo». A sottolineare il senso di appartenenza a una identità politica forte e condivisa è anche il vice capogruppo in Consiglio Provinciale Alessandro Sorte: «Dacché milito in questo partito (e sono ormai 11 anni), è la prima volta che vedo un politico che di fronte all’assemblea degli eletti riceve più applausi di Silvio Berlusconi – afferma – È il segnale del valore dell’intervento di Alfano, che è stato interrotto da continue ovazioni, soprattutto nei punti in cui riaffermava i valori del PDL: libertà, meno stato, sussidiarietà». Sorte rimarca anche uno dei messaggi forti del nuovo segretario: «D’ora in poi, questo sarà il partito 100% PDL».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da PDL iscritto

    Per Tirry: io ho visto le lettere di deferimento per il nostro comune per chi si è candidato contro il PDL e spero che questa gente non sia stata invitata il 16. Però sarebbe il caso di citare i comuni. Io sono a conoscenza di un solo caso di quello che dici tu ed è Castelli Calepio.

  2. Scritto da iscritto pdl 2

    per tirry dici falsita’ o ti riferisci a situazioni vecchie. in queste elezioni non e’ stata fatta nessuna eccezione e tutti i dissidenti sono stati deferiti e non piu’ invitati a partecipare al partito. in passato questo non e’ mai stato fatto.

  3. Scritto da bgdoc

    La nomina di un segretario e’ stata ovviamente discussa anche a Bergamo nell’ambito di un congresso o comunque di un’ ampia riunione con tutti, almeno, gli amministratori ed eletti del territorio. No, un passaggio inutile nelle gestioni monarchiche (giusto allora il commento del dr.Saffiotti)

  4. Scritto da amico del centrodx

    sorte avra’ qualche difficolta’! alfano apre ai giovani, ma non ai giovani gia’ vecchi. la politica e’ cosa seria, richiede cultura, buon senso, idealita’ forte. non e’ un gioco dove vince chi zizzania di piu’. i tempi di andreotti sono finiti!! al vecchio democristiano sorte, giovne all’anagrafe, consiglio di cambiare o di cambiare partito!!!!

  5. Scritto da anello al naso

    IMBARAZZANTI

  6. Scritto da PDL iscritto

    Sorte: guarda che Alfano ha detto anche che i giovani che fanno politica come i vecchi se ne devono stare a casa e visto che tu ti vanti di essere democristiano o non hai sentito o hai ben poco da esultare.

  7. Scritto da luca, sorisole

    in un momento di crisi, serrano le fila con i voti della mafia. così un 10, 15 % dal sud ce l´hanno di sicuro.
    per quanto riguarda i bergamaschi che votano ancora pdl, be´ meglio stendere un velo pietoso…

  8. Scritto da iscritto al pdl

    a tirry : ma che cosa inventi? in prov di bg tutti quelli che si sono candidati in una lista diversa e concorrente di quella ufficiale , sono stati deferiti ai probiviri e e’ stata chiesta l’espulsione. il pdl a bergamo ha riconsciuto e aiutato solo le liste ufficiali , con simbolo o civiche e ha sostenuto solo i candidati pdl e e’ stato durissimo contro i dissidenti.!!!

  9. Scritto da carlo 2

    vedo che la sinistra e’ p’reoccupata e cerca di negare l’evidenza, cioe’ il cambiamento avvenuto nel pdl.

  10. Scritto da x14 da yauuuuuuuuuuuuu

    sx preoccupata ? assolutamente no. punto uno non sono di sx ma voi catalogate tutti coloro che non la pensano come voi a sx. che cambiamento è avvenuto ? in una saletta un tipo poco raccomandabile ha detto nomino xxxxxxx segretario, (mio) il tutto fatto di nascosto e senza giornalisti, se lo cambi cambiamento

  11. Scritto da LUCA

    Un partito con sola gente onesta !
    Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhahhhhhaaaaahhhhhhhhhhhhahaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhahhhhhhhhhhhhh!

  12. Scritto da Vittorio da Lallio

    Scusate ma Alfano è il segretario del PDL o il segretario di Berlusconi?

  13. Scritto da Dimmi?

    @17
    Dimmi, Luca da Sorisole, quale è l’alternativa? La macchietta Bersani, il diverso Vendola, il giustizialista (per altri) Di Pietro?

  14. Scritto da Andate a Casa

    Un partito che insieme alla lega mi sta riducendo la pensione del 5,5 % per SEMPRE (soldi MIEI) , come a milioni di italiani per pagare le quote latte agli amici imbroglioni. Senza prima aver fatto pagare i privilegi, gli abusi , i costi delle strutture della politica e , come, minimo aver fatto contribuire tutti , in base al reddito, a rimettere a posto i conti che LORO hanno dissestato. Ub grande inizio ? Ammorì ammazzati ……

  15. Scritto da tirry

    per 10 e 13. Il rinvio ai probiviri è avvenuto per le amm.ve 2011, non per quelle del 2009 e 2010. Nei comuni ove si è votato in queglia anni il PDL sta con i vincitori (io ero candidato consigliere nella lista col simbolo PDL e siamo stati mollati dal partito dopo le elezioni). Il mio Sindaco, candidatosi contro il PDL ufficiale, partecipa alle riunioni prov.li degli amm.ri PDL. Il PDL bergamasco sta con i vincitori non con gli iscritti PDL. Espulsioni? Siete sicuri che siano state fatte?

  16. Scritto da luca, sorisole

    @ 20
    Un´alternativa? A me piacerebbe l´ala maroniana e tosiana della lega alleata con l´ala federalista del pd (cacciari, chiamparino, anche Bersani non è male). Così avremmo federalismo e buon governo in Italia. Ma tu preferisci evidentemente bunga bunga e cosentini vari.

  17. Scritto da gigi

    x 20 dimmi ………………….nessun’altro ha usato la politica per i propri interessi come berlusconi, che se non fosse per la politica sarebbe giustamente in galera da anni., poi peggio di questo governo non si può fare cerchiamo di non fare di tutta un’erba un fascio come vogliono quelli del pdl

  18. Scritto da talebano

    x 20 io sono per il giustizialita di pietro, piuttosto che uno accusato di prostituzione minolire, tangenti, corruzzione ecc ecc

  19. Scritto da Ivan

    Ma quando tutto questo sarà finito, perché tutto finisce, anche solo per ragioni biologiche, e incontreremo per strada gente che riuscì ad avere la netta impressione di un nuovo grande inizio, con il passaggio di testimone da un commosso Berlusconi a un altrettanto commosso Alfano, come reagiremo? Avremo pietà di loro? Sorrideremo pensando che hanno ricoperto ruoli di responabilità? Tireremo un sospiro di sollievo? Come sarà la vita dopo la fine del berlusconismo?

  20. Scritto da Giorgio

    Saffiotti, da acuto osservatore politico quale sei sempre stato, sei certo che Alfano più che toccare mente e cuori non abbia toccato qualcos’altro, nella migliore tradizione del vostro padrone? In questo potrebbe esserci una significativa convergenza di alte vedute con un l’altro tuo eroe Vittorio Emanuele IV

  21. Scritto da tirry

    per 10. Quali Comuni? il 16.07 c’è l’assemblea degli amministrator PDL. Vieni e vedrai partecipare sindaci ed ass.ri eletti in liste civiche concorrenti alle liste uff.li PDL , compreso il mio Sindaco (elezioni 2009). Conosco un comune lega dove in giunta vi è 1 assessore iscritto PDL che è stato eletto nella lista Lega Nord che era in concorrenza alla lista uff.le PDL nel 2009. Questo assessore partecipa sempre alle assemlee degli amministartori PDL!!! Fatti, tutto tutto il resto è propaganda!

  22. Scritto da Partiti 2011

    Partito carismatico..partito democratico…invece sembra un partito monarchico….

  23. Scritto da PDL iscritto

    Tirry quale è il comune? Alle ultime amministrative chi si è candidato contro le liste ufficiali è stato mandato davanti ai probiviri per l’espulsione. Sarebbe utile saperlo perchè altrimenti mi sentirei preso in giro visto che ho sostenuto una lista ufficiale

  24. Scritto da Cicce Fraina

    L’orso Yoghi non ha accettato di candidarsi e Gambadilegno era a Barbuda. Caro Amedeo non pensi che sia più giusto aderire ad un idea e a una filosofia di vita e giustizia piuttosto che a un personaggio costruito mediaticamente? Io non accetterò mai di votare un partito che mi proponga un personaggio facendo forza sul suo carisma ma voterò sempre per un partito che abbia idee e proponga modelli di vita vicini al mio modo di pensare (condizionato ovviamente da tutte le mie esperienze di vita)

  25. Scritto da tirry

    Alfano nel suo discorso ha affermato che non è tollerabile che un militante PDL costituisca una lista civica solo perchè non gli piace il candidato sindaco della lista PDL. In provincia di Bergamo i dirigenti PDL stanno coi sindaci eletti in liste civiche contro le liste ufficiali PDL (anche Silvio perse nel 1996 e fece la traversata del deserto). A Roma si predica bene ed a Bergamo si razzola male. I capi PDL di BG corrono in aiuto dei vincitori (vecchio vizio italico).

  26. Scritto da gio

    accidenti; se questa è la novità, immagino il vecchio e decrepito passato..

  27. Scritto da gigi

    alfano è stato messo dall’imperatore, alla faccia di un gruppo di persone che cerca di spacciarsi per partito

  28. Scritto da amedeo

    ..La sinistra a perso nuovamente…
    questa e la forza di un partito che sa anche cambiare..!

  29. Scritto da Pietro

    Scusatemi ma è troppo divertente , non è cambiata neppure una virgola rispetto a prima, in quel posto ci possono mettere chiunque, lo scenario è sempre quello. Se poi si divertono con kermesse con tanto di ola ed acclamazioni oceaniche, non è solo folklore , è la dimostrazione.

  30. Scritto da x 2

    x2 cogli l’occasione per cambiare anche te andando a scuola o comprando delle H, ma in fondo in fondo cerca di non cambiare visto che rallegri la nostra serata leggendoti

  31. Scritto da leghista doc !

    un partito che sa cambiare ? me sei in aria, è stato nominato dall’imperatore segretario personale non di partito, neppure i giornalisti hanno potuto assistere, il tutto in perfetto stile nazional/comunista mi sembrate tante marionette e lui il burattinaio