BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Casa Suardi ha un potenziale strategico per Bergamo”

Il segretario cittadino del Pd replica a Tentorio in merito all'eventuale vendita di palazzo Suardi in piazza Vecchia.

Più informazioni su

Il segretario cittadino del Pd replica a Tentorio in merito all’eventuale vendita di palazzo Suardi in piazza Vecchia.

“La risposta del Sindaco all’appello del Movimento Piazzavecchianonsivende non ci convince assolutamente“ sostiene Nicola Eynard, Segretario cittadino del PD, intervenendo sulla questione della vendita di Casa Suardi, presentata da Tentorio come una dolorosa necessità in questa sfavorevole congiuntura.  “Lo sappiamo – continua Eynard – che questo è un periodo difficile per gli Enti Locali: strangolati come sono dal patto di stabilità e per nulla avvantaggiati, per il momento, dal federalismo fiscale. Però è bene innanzitutto precisare che questa emergenza economica non è opera del caso, ma frutto di precise scelte politiche del governo di centro-destra, che scarica i costi del risanamento sui Comuni. Inoltre la Giunta non ci sembra in grado di affrontare una situazione che richiederebbe, da un lato, uno sforzo supplementare di ingegno ed iniziativa, dall’altro, maggiore lucidità ed una visione strategica di ampio respiro.
Sembra che i nostri non riescano a trarre alcun vantaggio dal famoso “filotto” (PDL-Lega al governo d Stato, Regione, Provincia e Comune); oltretutto, pur in un territorio, come quello bergamasco, tra i più ricchi d’Italia, non riescono a trovare sponsor privati nemmeno per sistemare la campana della Torre Civica.
Eppure – ricorda il Segretario cittadino del PD – l’Università di Bergamo ha visto aumentare, nel 2010, i contributi dei privati di ben 4 milioni di Euro. Perché invece il Comune riesce a trovare benefattori (per giunta anonimi!) solo per i cartelli Berghem all’ingresso della città?
Evidentemente è molto difficile trovare risorse, convincere e coinvolgere partner privati in progetti per la città, in mancanza di una visione forte e convincente, di una strategia chiara, di idee suggestive e praticabili.
da questo punto di vista ci sembra emblematica la questione di Casa Suardi. Tentorio ne parla riduttivamente come di un bene di lusso e non ne considera affatto le enormi potenzialità strategiche. Questo palazzo è infatti la quinta occidentale di una delle più belle piazze del mondo e confina con i principali capisaldi monumentali pubblici della nostra città (Palazzo della Ragione e Palazzo del Podestà, Biblioteca Maj e Teatro Sociale). Potrebbe essere valorizzato in sinergia con ognuno di essi, tutti bisognosi di nuovi spazi. Possibile che l’Amministrazione Comunale non abbia alcuna idea e progetto a riguardo? Eppure Bergamo ambiva a candidarsi come Capitale Europea della Cultura 2019 ed a concorrere perché la città murata divenga Patrimonio dell’Unesco. Di questo passo sarà difficile…
Se al momento mancano i soldi, perché non aspettare tempi migliori ed intanto mettere a reddito il palazzo affittandolo? Venderlo significherebbe infatti perderlo per sempre.
Per questo – conclude Eynard – il Partito Democratico sostiene con grande convinzione la battaglia del Movimento Piazzavecchianonsivende ed invita tutti i cittadini, cioè i proprietari di Casa Suardi da quasi trenta generazioni, a firmare perché questo Bene sia tolto dall’elenco delle future alienazioni.

Nicola Eynard
Segretario cittadino PD
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da antonio

    Già quanto è stato speso per il progetto UNESCO? E con la vendita del palazzo Suardi che fine farà questo investimento? Un’amministrazione ondivaga e che non si rende nemmeno conto delle conseguenze delle sue azioni, non è meglio che si levi dai piedi?

  2. Scritto da Giuseppe

    Ma questo Sig. Eynard non ha mai amministrato neanche un condominio e viene a fare la lezioncina? Facile fare il demagogo non avendo responsabilità! Perchè non si è candidato se ha le soluzioni? Anzi forse si è anche candidato ma non è stato eletto per scarsità di preferenze…

  3. Scritto da Arrogance

    @1 – Caro Giuseppe , mai un contenuto eh ? Solo l’arroganza di chi pensa che chi è stato eletto può tutto ed i cittadini non possono niente, neppure esprimere opinioni . A parte il fatto che non hai neppure letto l’articolo perchè Eynard motiva e propone , una proposta la faccio anch’io, posso ? Non si vende, punto. Ridimensioni o aspetti su altre spese. Esattamente quello che dovresti fare per le spese successive a partire da subito dopo che ti sei giocato il gioiello di famiglia. Difficile ?

  4. Scritto da Rino

    Da quando esporre con criterio delle tesi è demagogico?
    Carissimo Giuseppe, mi spiace per la sua nostalgia del manganello, ma questa si chiama democrazia. Per le sparate dall’alto, che vi fanno piegare le ginocchia senza che ve ne accorgiate, guardi pure in casa propria.

  5. Scritto da Francesco Macario

    La vendita del Palazzo Suardi sarebbe un danno inrimediabile per la città.
    Non solo si impedirebbe ogni futura espansione alla Maj per mancanza di spazi, e quindi addio alla consultabilità dell’emeroteca oggi giacente in magazzino, ma si darebbe un colpo mortale anche al progetto di sito UNESCO per Bergamo, su cui tanto si investito. Infatti la sua credibilità con questa manovra a fare cassa cadrebbe a zero. Ma è possibile che l’attuale amministrazione non si renda conto di queste implicazioni