Beirut

Attentato in Libano, sei militari feriti

L'esplosione di un ordigno, avvenuta a sud di Sidone, ha investito un mezzo della missione Unifil

Sei militari italiani sono rimasti feriti in un attacco avvenuto in Libano. L’esplosione di un ordigno, avvenuta a sud di Sidone (40 chilometri a sud di Beirut), ha investito un mezzo della missione Unifil. Il fatto è avvenuto nei pressi del fiume Awwali, al passaggio di un veicolo dei militari. Secondo le prime informazioni ci sarebbero anche due civili libanesi tra i feriti.
L’ordigno era stato nascosto dietro la barriera di cemento armato sul ciglio della superstrada Sidone-Beirut nella zona ri al-Rumeila. Il convoglio era composto da quattro veicoli.

«L’Italia a è vicina ai suoi militari» impegnati nella missione Unifil alla quale «dobbiamo un contributo decisivo alla stabilità in una delle aree più sensibili della regione mediorientale», ha detto il ministro degli esteri Frattini.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
esplosione beirut
Incidente o attentato?
Esplosioni a Beirut, più di 100 vittime, il ministro: “Chi può lasci la città”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI