Quantcast
Uccise il suocero e accoltell?? la moglie Il pm chiede 14 anni di carcere - BergamoNews
Borgo di terzo

Uccise il suocero e accoltell?? la moglie Il pm chiede 14 anni di carcere

Il sostituto procuratore Carmen Pugliese chiede 14 anni di carcere per 14 anni, che accoltell?? la moglie e uccise il suocero, l'ex sindaco di Borgo di Terzo Giannino Trapletti. I legali della famiglia vorrebbero pena pi?? dura.

Era esasperato dalla situazione familiare e quella esasperazione l’avrebbe portato ad accoltellare la moglie e a cospargere il suocero di liquido infiammabile, dandogli fuoco e uccidendolo. E’ questo il quadro in cui, secondo il pubblico ministero Carmen Pugliese, agì il 34enne Matar Mal, omicida del suocero Giannino Trapletti, ex sindaco di Borgo di Terzo, morto in ospedale dopo l’incendio scatenato dal genero nell’abitazione della figlia, la sera del 28 marzo 2010. Il sostituto procuratore ha quindi chiesto, in udienza preliminare (rito abbreviato) 14 anni di reclusione per il senegalese, escludendo la premeditazione e anche l’aggravante della crudeltà. Un punto sul quale i legali della famiglia Trapletti, ovvero Roberto Bruni e Cinzia Pezzotta, hanno espresso il loro dissenso, chiedendo che vengano riconosciute entrambe le aggravanti. Ha invece condiviso la linea del magistrato la difesa di Matar Mal.
Stando alla ricostruzione del pm l’immigrato era arrivato a casa dell’ex moglie, aveva tentato di accoltellarla e poi aveva perso ogni freno quando il suocero aveva provato a reagire, opponendosi. Aveva quindi cosparso Giannino Trapletti di benzina, dandogli fuoco. Il suocero, 58 anni, architetto, era morto pochi giorni dopo in ospedale, dove era stato ricoverato in condizioni gravissime.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI