BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trenord, gli obbiettivi per i prossimi anni

Treni più puliti e sicuri, nuovi canali d'informazione, procedure di manutenzione più snelle per migliorare la puntualità

Più informazioni su

Alcuni obbiettivi della nuova società Trenord:

Treni più puliti. Intensificazione dei servizi di pulizia con 27mila metri quadrati di graffiti rimossi ogni mese; potenziamento dei controlli di qualità e rinnovo delle ditte esterne di pulizia con nuovi capitolati di gara che prevedono penali molto più stringenti dei precedenti, tanto che la società ha irrogato alle ditte penali per oltre 100mila euro. Tredicimila i “telini” dei sedili sostituiti.

Più risorse per i pendolari dalla lotta ai “portoghesi”. I 235 varchi delle stazioni del Passante milanese e delle altre stazioni urbane sono stati presidiati da personale di sicurezza assunto allo scopo e chiusi con tornelli elettronici; ciò ha comportato il recupero di oltre 5 milioni di euro in biglietti evasi.

Più sicurezza per i pendolari. Oltre ai presidi Polfer nelle stazioni e nei treni, è stata potenziata la security con un investimento di 2,2 milioni di euro.

Cinque nuovi canali di informazione e comunicazione. Nel corso del 2010 sono stati realizzati: un nuovo sito Internet con 500 mila pagine viste nel solo ultimo trimestre; “My-Link”, il servizio di infomobilità in tempo reale via web e sms; il nuovo numero verde gratuito; un nuovo servizio di risposte alle mail dei clienti entro 72 ore.

Manutenzione anche di notte. Grazie ad uno storico accordo con i sindacati siglato nei giorni scorsi, sono stati rinforzati i turni della manutenzione treni nei depositi di Milano Fiorenza, Novate, Cremona, Iseo e Lecco. Anche a Fiorenza, per la prima volta, i turni saranno organizzati sulle 24 ore, 7 giorni su 7. Questo potenziamento della manutenzione segue, completandola, l’iniziativa del “Deposito esteso”, attivata in 12 siti/impianti tra la fine di ottobre ed i primi di novembre del 2010. Il “Deposito esteso”, che consiste nell’eseguire i lavori di manutenzione ordinaria del treno direttamente dove esso sosta in attesa di riprendere il servizio la mattina seguente, ha comunque già consentito in questi ultimi mesi di ridurre sensibilmente il numero delle soppressioni e delle decurtazioni di carrozze.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.