BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Telecamere per le Ztl, l’assessore Ceci: chi c’era prima non ha pensato ad un sistema informativo adeguato

La replica del vicesindaco sulla mancata attivazione dei "vigili elettronici" ai varchi di Citt?? Alta. "Telecamere non accompagnate da un sistema di infomobilit??. Stiamo rimediando".

Più informazioni su

“Chi ha installato le telecamere, ovvero la precedente Amministrazione, non ha pensato e non ha realizzato un sistema di informazione adeguato, a disposizione dei cittadini, proprio in merito al funzionamento delle telecamere”: il vicesindaco di Bergamo e assessore alla Mobilità Gianfranco Ceci spiega così la mancata attivazione delle telecamere che dovrebbero sorvegliare le Zone a traffico limitato, occhi elettronici in grado di staccare multe in automatico già installate a ridosso di molti varchi delle Ztl, in particolare in Città Alta. Un impianto realizzato dall’Atb al termine del mandato dell’Amministrazione Bruni, ma mai attivato né sperimentato. “Mai attivato – dice Ceci – perché non possono esserci solo le telecamere. Servono cartelli ben visibili, serve un sistema di informazione adeguato che non c’è. Non si può improvvisare nulla”.
A conferma di questa attesa, e della scelta di predisporre un appalto (non ancora pronto) per realizzare il sistema informativo, o di “info mobilità”, l’assessore Ceci cita anche una recente circolare ministeriale, degli ultimi giorni, sul “caso Verona – come lui stesso spiega -. Una circolare che obbliga i Comuni a realizzare un sistema di infomobilità se si vogliono installare telecamere per vigilare sui varchi di accesso della Ztl. Lo si poteva sapere anche prima ma non è stato fatto”.
Per questo motivo, sostiene il vicesindaco, “accendere le telecamere ora potrebbe essere anche un atto illegittimo. Ora stiamo vagliando ogni possibilità e stiamo predisponendo un appalto per dare ai cittadini e agli automobilisti un sistema adeguato, per sapere a cosa vanno incontro e come funzionerà il sistema. Manca poco tempo e poi si potrà partire. Inizieremo con un periodo sperimentale, che precederà le sanzioni che le telecamere saranno in grado di staccare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pluto

    basta con gli incapaci!!! a casa …..

  2. Scritto da ghi(g)no di tacco

    Le scuse di Ceci sono palesemente false e ipocrite. E’ inacettabile che prenda per il deretano tutta la città. Allora se insiste a sostenere che il sistema di funzionamento delle telecamere è inadeguato, vuol dire che l’appalto fatto da ATB Mobilità nel gennaio 2009 era sbagliato. Le questioni sono semplici, che si accerti la responsabilità tecnica operativa di ATB, diversamente la responsabilità è politica dell’Assessore Ceci che del traffico e della mobilità non gli frega proprio nulla.

  3. Scritto da simone paganoni

    CECI DEVE DIMETTERSI !
    E’ una vergogna che dopo 2 ANNI si sia accorto solo ora che mancano 4 cartelli per avvisare i cittadini che un varco è sorvegliato dalle telecamere.

    Accusa la precedente ammnistrazione di non averci pernsato e lui allora ??

    E’ almeno un anno che promette l’avvio entro pochi giorni e non ha mai pensato a 4 cartelli ??

    Mi ripeto, dopo questa lettera Ceci deve DIMETTERSI anche solo per la vergogna !

  4. Scritto da Mazzola Enrico

    Resto allibito dall’ultima dichiarazione dell’Assessore Ceci, dopo due anni di Amministrazione, ci dice che mancano i cartelli…forse è meglio che lasci ad altri amministrare la res pubblica.

  5. Scritto da luciano015

    Un bravo medico ti cura. Un medico incapace sparla del collega che l’ha preceduto.

  6. Scritto da tutti smanionsi di prendere le multe qui???

    Citta alta libera ed accessibile a tutti non solo ai “benestanti” con i SUV…….

  7. Scritto da andrea

    Se sapeva che mancavano i cartelli perché ha continuato inperterrito a promettere le telecamere. Ho mentiva prima o mente ora. Delle due, l’una.

  8. Scritto da OJS

    Io abito in pignolo bassa, in una ztl, segnalata e con annesso pilomat che fino a quando c’era la giunta Bruni funzionava; alla scadenza della giunta Bruni venivano stabilite altre ztl già da allora segnalate. Mancavano solo le telecamenre per i dovuti controlli. Viene eletta la giunta Tentorio ed oltre a non aver ancora aperto le nuove ztl ha pure tolto il pilomat dalla ztl di via tasso – pignolo bassa. Con che coraggio si fanno certe affermazioni ridicole? i cittadini non sono mica scemi!

  9. Scritto da Bergamo

    ma fanno proprio non so se ridere o….
    Sono al governo da due anni. Se si trattava solo di informare i cittadini, perchè non l’hanno fatto?
    E noto che, come tutto quello che si riferisce a questo governo, la soluzione ai problemi è al futuro, si farà, si prenderanno misure, si studia…
    Governo del fare questo?
    Ma come si fa a votarli?

  10. Scritto da cap

    scusate, ma i cartelli con scritto divieto d’accesso-ZTL ci sono già..se no che ZTL sarebbero? chi li supera sa di infrangere il codice della strada, come chi parcheggia in doppia fila..mica si mettono cartelli informativi ogni metro! e se proprio servono,ci vogliono due anni per farli?

  11. Scritto da Aldo Buso

    simone paganoni salvaci tu ….
    Senza di te la città e morta !!!
    Paganoni sindaco …. Assessore …. Mentore …

  12. Scritto da simone paganoni

    @22: Io, a differenza di altri, conosco i miei limiti e non farei mai l’Assessore. Certo, se fare l’assessore significa solo smantellare, fare proclami senza dargli un seguito e non essere capaci di mettere 4 cartelli in due anni, forse ci riuscirebbe anche mia figlia di 9 anni ….

  13. Scritto da povera Città Alta

    Questa giunta ha deciso di trasformare Città alta in disneyland, nessuna attenzione per i valori storici e architettonici. In Via porta Dipinta, di fronte a Palazzo Moroni sono 8 anni che hanno nascosto a tutti la vista su città bassa con le reti per la costruzione di un parcheggio(??), e lo scempio del Parco Faunistico?? e gli architetti e progettisti pagati con i nostri soldi?? Città Alta è dei commercianti che guadagnano tantissimo, piangono miseria e eleggono la giunta

  14. Scritto da "Non col vento"

    E’ da anni che ATB sostiene, inascoltata a destra come a sinistra, che l’accesso a Città Alta va regolato con apposito sistema semaforico e che le risalite laterali, partorite dall’illusionismo urbanista degli anni 70, non servono a nulla ( meglio sarebbe irrobustiore com investimenti adguati quella centrale).
    Purtroppo però l’arroganza intellettuale dei politici di ieri e di oggi è capace solo di spender soldi in unitili studi e di fare polemica.

  15. Scritto da Comprensione

    Ah,beh , se mancavano i cartelli …….

  16. Scritto da ex leghista pentito in attesa di porre rimedio

    come sto governo 10 anni che fanno nulla ed è sempre colpa di quelli prima ……………….

  17. Scritto da sora cecioni

    Se la circolare ministeriale è recente significa che la precedente amministrazione non aveva questi obblighi, che sono diventati obbligatori con la nuova normativa.
    Raccontala giusta……………………………

  18. Scritto da Claudio

    Una domanda sola: ma allora perché dire che le avrebbe accese entro 90 giorni?

  19. Scritto da marco

    Aaahhh, è colpa di qualcun altro. Vabbè, adesso ho capito tutto, sto più tranquillo

    @4: cosa sono le risalite laterali e quelle centrali?

  20. Scritto da "Non col vento"

    Le risalite sono le ipotesi di accesso meccanizzato (scale mobili, ascensori, funicolari) a Città Alta: dalle piscine (zona ovest ospedale) o dalla via Baioni (zona est stadio).
    Il radicamento centrale, da via Roma, è quello fortuntamente costruito dai governanti di primo novecento, assai più capaci degli odierni .

  21. Scritto da Giacomo Angeloni

    CECI… dopo due anni di amministrazioene ci dici che era colpa di chi ha amminstrato prima???
    due anni per un sistema informatico?? Mi pare la risposta di chi si arrampica sui vetri!

  22. Scritto da Marco V.

    Ceci: “dare ai cittadini e agli automobilisti un sistema adeguato, per sapere a cosa vanno incontro e come funzionerà il sistema”
    La segnaletica Ztl è installata dal 2009 ed è ben visibile.
    Bisogna avvisare i cittadini che le trasgressioni potrebbero essere sanzionate? Questo è l’andazzo: divieti non presidiati da forze dell’ordine è come non ci fossero. La generale convinzione è questa: i divieti non sono una cosa seria……si fa per ridere.
    Marco V.

  23. Scritto da stella

    dopo 2 anni che governano, si fa x dire, ancora dicono che è colpa di quelli di prima ???

  24. Scritto da bgdoc

    Solo due anni per accorgersi che mancano forse manca qualche cartello; o i tecnici sono incapaci, allora da rimuovere, o qualcuno non la racconta giusta

  25. Scritto da maria cristina borchini

    Semplicemente all’attuale giunta non interessa niente di niente.
    Città Alta in pasto alle auto e agli incivili, nessun limite ai posteggi selvaggi (vd, richieste inevase pretestuosamente in vie in cui ogni fine settimana gli incidenti sono plurimi- via San Lorenzo).
    Quanto farebbe rispamiare in termini economici installare 4(dicasi quattro ) paletti a protezione di un marciapiedeanzichè essere costretti a ricorrere ai vigili (normalmente impegnati da altro) per poter entrare in casa?

  26. Scritto da siete ridicoli

    Andate a spiegare i posteggi ipotizzati in colle Aperto o alla Fara o il cratere dell’ex ,purtroppo, parco faunistico) all’UNESCO. Altro che Città Alta e le sue mura patrimonio dell’umanità : aberrazioni dell’ ignoranza che a Bergamo regna sovrana