BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treno travolge e uccide donna e i suoi due cani fotogallery

Rita Artina, 53 anni, ha attraversato i binari durante una passeggiata vicino a casa. Viveva in via King. In un primo momento il convoglio le ha tranciato un braccio.

Più informazioni su

Teneva un braccio dietro le sue spalle, per attendere uno dei suoi due cani che doveva ancora attraversare del tutto i binari, mentre il treno arrivava. Per questo motivo, secondo una prima ricostruzione della polizia stradale, una donna di 53 anni che viveva in via Martin Luther King, è stata travolta e uccisa da un convoglio partito da Bergamo per Milano, attorno alle 9,30 di mercoledì 27 aprile. Per Rita Artina non c’è stato nulla da fare. Anche i due cani che erano con lei sono morti.
Alle 9,30 la donna era in via King per una passeggiata con i due animali domestici, ai quali era molto legata. A quell’ora, dalla zona di via Carducci, era rientrata in via King, per tornare a casa. Secondo una ricostruzione della polfer la donna ha tentato di attraversare i binari nonostante le sbarre del passaggio a livello fossero abbassate. E’ anche riuscita ad attraversarli, tenendo i suoi due cani al guinzaglio. Uno dei due animali, probabilmente, si è attardato, restando in una posizione pericolosa. La cinquantatreenne a quel punto avrebbe teso un braccio dietro di se, per attendere il suo cane. Ma era troppo tardi.
Il treno le ha completamente staccato l’arto, ha travolto e ucciso il primo cane, poi anche la donna e il secondo animale domestico che c’era con lei. Vani i soccorsi del 118, giunto sul posto dagli Ospedali Riuniti con un’autoambulanza. Subito dopo il passaggio a livello è stato raggiunto anche dalla polizia locale, che ha gestito a lungo il traffico, durante i rilievi della Polfer e un primo sopralluogo dei carabinieri. La polizia ferroviaria ha accertato che si è trattato di un incidente, non certo di un gesto estremo della donna. Il cadavere è stato trasportato al cimitero di Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.