BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Anch’io via dalla Lega Ormai ?? un partito bulgaro”

Da vicesindaco a Brembate Sopra a candidato sindaco a Ponte San Pietro: Giacomo Rota si prepara ad affrontare, da ex leghista, le elezioni comunali.

Più informazioni su

“La Lega Nord? E’ diventato un partito bulgaro. Comandano due persone e gli altri portano il secchio dell’acqua”. Baciato dal oltre vent’anni dal Sole delle Alpi, ora Giacomo Rota si prepara ad affrontare, da ex leghista, le elezioni comunali a Ponte San Pietro. Una sfida senza bandiere alle spalle, forte solo della sua lista e della ventennale esperienza in qualità di sindaco e poi vicesindaco di Brembate Sopra. Ha lasciato il partito prima che il partito facesse lo stesso con lui. Dimissioni da vicesindaco, dimissioni dal Carroccio, candidatura a Ponte: tutto in 48 ore. L’obbiettivo principale della sua candidatura è far tornare Ponte San Pietro il “capoluogo dell’Isola”.
"Le posso dire una cosa? Ponte è rimasta agli anni ottanta, se non prima. Per lavoro passo quattro volte al giorno e mi rendo conto che quello che una volta era un punto di riferimento non lo è più. Ha perso tutti i primati di servizi e strutture. Era un paese all’avanguardia, oggi non c’è nulla in termini di servizi sociali, scuole, disabili, anziani. Certo, colpa anche dei mancati trasferimenti da parte dello Stato. Ma ridursi così…”.

Lei ha detto che mancano le strutture. Però molti accusano proprio Brembate Sopra, paese di cui lei è stato vicesindaco fino a due settimane fa, di aver "scippato" il poliambulatorio proprio a Ponte.
“Io non ho scippato proprio niente a nessuno. Non è certo colpa di Brembate Sopra. Il poliambulatorio era sotto il vincolo della Regione da dieci anni, lo sapevano tutti, doveva essere messo a norma prima. C’erano dei piani ben precisi, non attuati, e alla fine sono stati obbligati a chiudere. Se dopo dieci anni  non si fa niente…”.

Quali sono gli altri problemi di Ponte che lei intende risolvere? Ci dica qualche punto del suo programma elettorale.
“Qualche punto molto semplice: l’apertura del municipio il sabato mattina. L’ottimizzazione del servizio informativo online. Poi la gestione delle scuole. La realizzazione della piazza del Comune vivibile e funzionale, con un parcheggio interrato di 200 posti. Una cosa molto importante, che voglio sottolineare: no al supermercato nella zona interscambio. Dobbiamo salvaguardare i commercianti di Ponte. La pavimentazione dei vialetti del cimitero. Nel 2011 e non è possibile che un disabile o una mamma con il passeggino non possano andare al cimitero. E poi tanti altri che mostrerà nel dettaglio ai cittadini di Ponte San Pietro con tanti incontri”.

Lei si è dimesso da Brembate Sopra, non dalla presidenza di EcoIsola. Come mai?
“Quella è una Spa, il mandato scade il 10 maggio. I soci, cioè i Comuni dell’Isola valuteranno il da farsi. Non dipende da me. E poi io sono l’unico presidente di società della zona che non prende un euro nemmeno di rimborsi spese”.

Passiamo ai risvolti politici della sua candidatura. La Lega non l’ha presa benissimo, anzi.
“Sapevo già di questo trattamento. L’espulsione era automatica, infatti io mi sono dimesso prima. La mia tessera non vale più, anche se resto un convinto federalista. Le dirò di più, la Lega va anche bene come principio. Ma in questo partito purtroppo non c’è più una base di confronto, di democrazia, mi sembra diventato un partito bulgaro. Comandano due persone e gli altri portano il secchio dell’acqua”.

Non le manda a dire insomma, nonostante la sua ventennale militanza nel Carroccio.
“Sono stati fatti troppi errori. La Lega ha mandato a casa Craxi e poi è diventata pure peggio: infila ovunque parenti, amici, figli, nipoti. Il sistema è lo stesso. Io credevo nella Lega che predicava via le doppie cariche, via le province, via i rami morti. Invece qui si creano dei rami per sistemare i parenti. Ah, comunque in minima parte sono ufficialmente leghista: ho ancora un pezzo di prato di Pontida che ho comprato anni fa per salvarlo dalla cementificazione. Magari andrò a reclamare i miei dieci metri quadrati a Calderoli (sorride)”.

I suoi ex colleghi leghisti, avversari alle elezioni a Ponte, non risparmiano forti critiche.
“Per fortuna siamo in un paese libero. Non possono dire che io rubo a loro i voti, anche perché da che mondo e mondo i voti non si rubano. Loro hanno governato con Pozzi, poi alle ultime elezioni non sono stati nemmeno in gradi di presentare una candidatura. Io, a differenza loro, sono stato eletto nel 1991 e fino a due settimane fa ero vicesindaco a Brembate Sopra. Hanno la coda di paglia, io non ho rubato niente a nessuno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da un semlice augurio

    caro Rota tutti gli uomini che pensano di essere bravi, peccano di presunzione lei ! è uno di quelli, io non sono un leghista ma si dice; mai sputare nel piatto che si è mangiato x anni, anche perchè lei si era fatto apprezzare da tantissima gente, e bruciarsi cosi lei ha dimostrato tutta la sua brutta figura di sè stesso. tanti auguri a lei ROTA.

  2. Scritto da IO

    15 MILIONI DI EURO DI DEBITI A BREMBATE SOPRA, TOTALMENTE SFORATO IL PATTO DI STABILITA’, ORA IL COMUNE RISCHIA DI ESSERE COMMISSARIATO,

    ROTA SEI TU UN BULGARO!!!

    VATTI A CANDIDARE DA UN’ALTRA PARTE!!

  3. Scritto da poloclub

    Bravo Rota ce ne vorrebbero di persone come Lei. Avanti così.

  4. Scritto da Pro-Rota

    Per gli appassionati della vicenda “Giacomo Rota” ma soprattutto per chi ha davvero a cuore il futuro di Ponte San Pietro, ecco il link ufficiale di riferimento: http://www.facebook.com/pages/Ponte-San-Pietro-Italy/Lista-civica-NOI-CON-VOI-PER-CAMBIARE-PONTE-SPIETRO/159950344065149

  5. Scritto da TIZIANO

    per Andrea Bugada
    A te piacciono proprio tanto le persone che cambiano bandiera…
    sarebbe stato più corretto dimettersi prima da vice sindaco e abbandonare la lega ,e non l’ ultimo giorno solo per candidarsi a Ponte….
    Io se fossi in te mi preoccuperei di più di capizzone ::::::::::::::::::::::::..

  6. Scritto da Attenti alla Lega e...anche al Rota!

    Quando uno scappa non sta a casa, ma sta da un’altra parte per non rispondere più delle conseguenze dei propri gesti. Ed infatti sulla Merloni (Philco) quando gli operai avranno più chiaro i mancati effetti riguardo alla garanzia di un nuovo lavoro per loro e ne chiederanno conto agli amministratori, sarà il sindaco del momento e non il Rota a rispondere. Lo troveremo impegnato a progettare un Piano Integrato “sull’area della Legler”? L’Urbanistica a servizio del bene agli operai naturalmente!

  7. Scritto da Sempre un passo avanti!

    Dato per certo che Rota è uno di poche parole, ottime intenzioni e molti fatti, la sua “squadra” non deve essere da meno, sicuramente più riflessiva, giovane e “tecnologica” di lui. Credo che come tutti i grandi ma umili si sia circondato di persone che hanno qualità complementari alle sue o che almeno colmino le sue lacune. Basta dare un’occhiata qua: http://www.facebook.com/home.php#!/pages/Lista-civica-NOI-CON-VOI-PER-CAMBIARE-PONTE-SPIETRO/159950344065149?sk=wall

  8. Scritto da Brembatese

    @41
    Ma se voleva scappare se ne stava a casa, no? Ha una ditta enorme che dà lavoro ad un sacco di gente..Il da fare non gli mancherà. Penso invece, conoscendo il personaggio unico che è, che sia semplicemente in cerca di sfide nuove, perché è un uomo così, ha potenti spinte interiori: lui sistemerà Ponte San Pietro per ragionare in termini più grandi, cioè per il benessere di tutta l’Isola. Se ne avrà la possibilità sono sicuro che sarà così. Intanto grave perdita per Brembate..

  9. Scritto da ROBERTA

    Penso che aldilà dei discorsi politici che son tempo perso,Ponte S Pietro abbia una chance irripetibile per rinascere,e parlo da cittadina di Brembate Sopra che ha visto di persona ,cosa è riuscito a fare quest’uomo per il nostro comune.

  10. Scritto da sfiduciato bg

    Credevo che la lega……..sono.deluso dall’umberto che infila il figlio senza merito in una carica pubblica….ma d’altronde vedi il caso minetti!!
    non so più chi votare e penso che il mio voto non sarà per nessuno.

  11. Scritto da Forza Rotaaaaaaa

    Rota lei fa bene avanti che ha tutte le carte in regola per vincere.
    io ero un EX leghista e quando ho visto come ragiona e lavora il partito me ne sono andato.
    basta guardare palazzago, treviglio, brembate sopra e valbrembo che ha un sindaco di lega che governa con il PD. roba da matti
    Luca Preda hai fatto bene ad andartene segui il nostro rota e non quell’incapace di Ferrini.

  12. Scritto da Attenti alla Lega e ..anche al Rota!

    Mi sa tanto che il Rota stia scappando da Brembate: tra poco i cassaintegrati della Merloni (Philco) si renderanno conto della presa in giro attuata nei loro confronti. Da vicesindaco il Rota ha fatto credere che in seguito all’ intervento urbanistico sulla loro fabbrica, definito un “piano di urbanistica sociale preso ad esempio dalla Regione” sarebbero stati riassorbiti dal nuovo insediamento. La variante è certa, perchè approvata, il lavoro per tutti no! E il Rota non ne risponderà più!

  13. Scritto da IO NON VOTO ROTA!!!

    ROTA il tuo errore è pensare che gli altri siano sprovveduti…

  14. Scritto da Andrea

    mha.. i bulgari non erano quelli che a mai dire gol facevano tanto ridere? erano dei leghisti…ora si spiega tutta la loro politica

  15. Scritto da anche tu

    Meglio tardi che mai. La Lega e’ sempre stata un movimento bulgaro.
    Meglio dire che mancava solo il libretto ” verde” da sventolare: peccato perche’ una ventata di speranza l’aveva data.

  16. Scritto da ?????????

    strano si sia accorto adesso che la lega è peggiore del psi di craxi, infilando ,figli-mogli-generi-fratelli.nelle pubbliche amministrazioni.
    come mai prima non aveva notato tutto questo?

  17. Scritto da corti-novis

    Dimissioni dei ministri Umberto Bossi, Roberto Maroni e Roberto Calderoli. E appoggio esterno della Lega al governo. Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, sarebbe una delle ipotesi prese in considerazione in queste ore dal segretario federale del Carroccio. Il Senatùr è furioso per la decisione autonoma e non concordata del premier Silvio Berlusconi di unirsi a Stati Uniti e Francia sui bombardamenti contro la Libia di Gheddafi. Nel mirino anche l’atteggiamento del presidente del Consiglio sul caso Parmalat

  18. Scritto da Elio

    a Brembate di Sopra da oggi siamo più soli….

  19. Scritto da ?????????

    non capisco perchè avete censurato la lista dei raccomandati.
    non c’era nulla di offensivo era solo un piccolo promemoria per il politico

  20. Scritto da blok

    Infatti la Lega usa come strategia il ricatto e la dittatura.
    Un po’ come la sinistra, del resto. Ieri nella mia fabbrica abbiamo trovato un comunicato anonimo che si dichiara di sindacati e che dice di avere autorità e impone una scelta da fare.
    Lo dico, perché questo giornale troppo spesso la pagliuzza negli occhi degli altri, ma non guarda la trave che c’è nel partito che rappresenta.

  21. Scritto da Opportunista?

    Sarebbe facile togliersi il dubbio se sia una scelta opportunista e indotta da altre ragioni se il buon Rota citasse le mozioni, le obiezioni, le proposte che dovesse aver manifestato in tutti questi anni nel corso di congressi e riunioni del suo ex partito. Chissa quante?

  22. Scritto da Doris

    @29 – e che partito rappresenta ?

  23. Scritto da ex da poco

    Dalla Lega si stanno allontanando in tanti, chiedersi il perchè no è?

  24. Scritto da Un riformatore

    Non capisco per quale motivo uno che si mette al servizio dei cittadini deve appartenere ad un partito. Di fornte ad una decisione da prendere un Sindaco deve chiedersi non cosa gli consiglia la sua ideologia partitica, ma quello che è giusto per il cittadino. Bravo Rota, che ha messo a disposizione le sue capacità (e sono da vedere a Brembate!) non ad un partito, ma alla cittadinanza. Magari la gente di Ponte lo capisse e lo votasse in massa!!

  25. Scritto da blok

    @29
    me stesso!!
    Io penso con la mia testa. E’ difficile da capire?

  26. Scritto da POER LEGHISTI

    era orachi vivra vedra ne resteranno pochi e alle prossime elezioni non riusciranno a raggiungere il 3% BOSSI Sveglia ma non vedi che Berlusconi vi stà usando avete gia aumentato L’IPT sulle auto ora tocca alle assicurazioni

  27. Scritto da Bergamo

    caro blok, ma lei pensa che la CGIL distribuirebbe un comunicato anonimo? In altre parole, uno va in giro dicendo di essere un rappresentante sindacale e lei gli crede, così, perchè sì?
    Sarà per questo che le piace la Lega.

  28. Scritto da maurizio, Bergamo

    Un partito che conferisce un incarico pubblico, pagato con denaro pubblico, non con i soldi del partito, circa 12.000 euro al mese, al figlio giovincello, poco colto e poco formato del capo ha eaurito definitivamente la sua spinta innovativa e non deve essere assolutamente votato.

  29. Scritto da agnese

    Bulgaro? Io direi ex romania ,stile Nicolae Ceaucescu quando governava il paese con figli ,parenti e nipoti.

  30. Scritto da Marco Donadoni

    devo dire bravo Rota,con la sua schiettezza, è riuscito a dipingere un quadro chiaro della situazione.sembra che ormai i cittadini(anche i più convinti federalisti) facciano sempre più fatica ad identificarsi in un movimento che ha ormai il volto di un partito centralista, che manda al potere parenti ed amici senza mai passare da un congresso.va dato atto a Rota che la sua ,è una scelta coraggiosa, sicuramente porterà nuovi stimoli. Buona Fortuna

  31. Scritto da Preda Luca

    Caro Rota,da ex leghista condivido il suo punto di vista riguardo il partito Lega Nord,rimpiangendo la Lega Lombarda. Ma come ho sempre ripetuto siamo in molti ad essercene andati pur avendo dato molto più di Lei a questo partito(e senza nulla in cambio!!!). Ma non abbiam bisogno di finire in prima pagina perchè sotto elezioni…. Saluti.

  32. Scritto da Andrea M. Bugada

    Grande Rota !!!

  33. Scritto da tutti contro la lega?

    La sensazione è che la redazione di Bgnews sia fortemente contro la Lega, lasciando spazio sempre ai fuoriusciti e mai alle repliche. State tirando la volata alla sinistra? La perde comunque! Dovreste dare spazio anche alle controrepliche…

  34. Scritto da divertente

    “Comandano due persone” … divertente detto da Rota, padre padrone da anni. Così come dopo aver scippato i Poliambulatori a Ponte afferma che a Ponte mancano i servizi. Divertente …

  35. Scritto da NINO

    IO SPERO CHE TI T….. PERCHHE’ COME TU SAI L’ ANARCHIA IN LEGA NON ESISTE, HAI CAVALCATO LA LEGA FINO A POCO TEMPO FA SOLO PER IL TUO INTERESSE, ORA CAMBI BANDIERA

  36. Scritto da Concetti limpidi

    Capacità, onestà, efficienza. Quest’uomo non si perde in fronzoli e belle parole. Immagina, progetta e realizza. Sicuramente è un passo avanti a tutti. Lo fu anche vent’anni fa quando sposò principi cui la Lega purtroppo non ha saputo tenere fede. C’è un divario tra le parole e i fatti che Rota invece non conosce. Lui dice, affronta e ragiona per soluzioni. Dove tutti si perdono a litigare questo è uno che lavora. In bocca al lupo a tanta schiettezza.

  37. Scritto da La Lega non esiste più

    Finalmente uno che va per la sua strada a testa alta e sa dirlo in poche incontrovertibili frasi. Che repliche potrebbe fare un esponente della Lega a queste verità? Gente che darà il proprio futuro al Trota :-) Il Carroccio ha deluso aspettative ideologiche per accontentare interessi personali. Nessuna novità. Il cancro in politica è sempre stato quello. Roma Ladrona non perdona, ti contagia.

  38. Scritto da Auguri

    La coerenza si paga. Scelte coraggiose portano ostacoli, ma è sempre più vero specialmente in politica che MOLTI NEMICI, MOLTO ONORE.

  39. Scritto da Maurizio(falso)

    Mai sentito in vent’anni Rota dire qualcosa di leghista….bisognerà discutere anche del perchè uno così è rimasto in Lega per un periodo così lungo.

  40. Scritto da Simone

    Ma se il Rota sei mìeccanismi super centralistici leghisti è stato il dominus locale? E poi Brembate nei 13 anni di Rota è esploso, POnte sarà fermo agli anni ’80 ma Brembate oggi è uno schifo di cemento ed è ingestibile economicamente.
    Che poi adesso viglia esportare il modello altrove in una sorta di leghismo senza lega fa solo tenerezza. Un consiglio rinuncia a brutte figure, non piglia i voti dei leghisti e nemmeno quelli dei contrari alla Lega.

  41. Scritto da corti-novis

    infatti se qualcuno smentisce bossi .. a casa vedi sulla guerra tutti muti se sono contrari alla linea.

  42. Scritto da sanpietrino

    Vorrei tanto sapere dove sarebbe arrivato questo signore senza il simbolo della Lega alle spalle

  43. Scritto da FABIO GRILLO

    Prima voleva candidarsi a Bonate Sopra, ora accusa a destra e manca la Lega, candidandosi a Ponte, naturalmente dopo aver atteso il mancato accordo PdL – Lega. Poteva, candidarsi, proponendosi con simbolo della Lega, a Ponte, nessuno di certo glelo avrebbe impedito. Sono felice se non vince la Lega a Ponte, che rivinca piuttosto Reduzzi.

  44. Scritto da rb

    un partito bulgaro: da che pulpito viene la predica. Non e’ un mistero che da 20 anni a Brembate “non si muove foglia che Giacomone non voglia”. Anni a predicare contro la reduzzi e adesso rischia di darle una mano a vincere. Bravo,non c’e’ che dire!!!!!

  45. Scritto da marco

    Ho visto Rota in azione in alcuni consigli comunali. Per me o e’ un egocentrico oppure la Lega ha lasciato andare un uomo di spessore non comune. Sono curioso di vedere i risultati.

  46. Scritto da ex leghista

    Caro Rota, hai ragione, io me ne sono andato tempo fa, quando purtroppo pensavo quello che tu oggi dici.

  47. Scritto da COSTITUZIONALE

    Questo è solo un anticipo. La lega farà i conti con defezioni di massa.
    Seminando male si raccoglie male.

  48. Scritto da pippo

    di bulgaro qui c’è solo lui

  49. Scritto da anna

    La Lega sta perdendo uomini di buon senso e valore, tenendosi stretti alcuni davvero poco corretti, estremisti e ben lontani da ciò che all’origine la lega predicava!

  50. Scritto da stasera

    Mi chiedo quanti di quelli che bocciano Rota a prescindere, perché schiavi di bandiere, andranno ad ascolarlo stasera alle 20,30 nella biblioteca di Ponte S.Pietro alla presentazione del programma elettorale. Ve lo dico io: nessuno. Perché son tutti bravi a dar fiato alla bocca nascosti comodamente dietro ai grossi schieramenti o a fare eliminazioni da casa in stile Grande Fratello.