BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il vivaio in evidenza a Caserta e Maglie

Giuliana Bestetti ha raggiunto la semifinale dell'under 14, mentre Gotti ?? stato fermato da Innaccone dopo una settimana super.

Più informazioni su

Future Talent – è il nome stesso a suggerirlo – è particolarmente attenta alla crescita dei suoi giovani. E nelle ultime settimane sono stati proprio i ragazzi del vivaio a mettersi in evidenza con due risultati importanti nei tornei del circuito internazionale Eta. Prima Giuliana Bestetti ha raggiunto i quarti di finale nella prova under 14 di Caserta, battendo nettamente la romena Toanchina e l’italiana Turati, prima di cedere alla Bonometti. Poi, nell’under 12 di Maglie, è giunto l’exploit per certi versi inatteso da parte di Simone Gotti, capace di uscire indenne dalle qualificazioni (tre match vinti senza perdere un set) e di superare nel main draw sia Moja sia Manola, entrambe le volte in rimonta. La sconfitta con Federico Iannaccone, giunta al termine di una settimana molto dispendiosa sotto il profilo fisico, non cancella quanto di buono Gotti aveva mostrato sin lì.
Si tratta di un risultato complessivo di grandissimo valore, perché sono davvero poche, in Italia, le scuole tennis che possono permettersi di trovare atleti competitivi in ambito internazionale sia in campo maschile sia nel settore femminile.
Non solo la Future Talent è giunta a questo traguardo, ma lo ha fatto nel giro di un paio d’anni, un margine di tempo molto ridotto per creare una scuola di questo livello. Si tratta ovviamente di un punto di partenza e non di arrivo, ma si tratta soprattutto della conferma della bontà del lavoro svolto ogni giorno nel centro sportivo di via Belvedere dai maestri Roberto Manenti e Luca Bruno.
“Da Giuliana Bestetti – spiega il direttore tecnico di Future Talent, Roberto Manenti – ci aspettavamo un risultato del genere, mentre la sorpresa è stata vedere Gotti a questi livelli. Simone è riuscito a battere due elementi su cui la Fit crede molto come Moja (numero 1 del Piemonte) e Manola. In entrambe le partite è stato bravo a cambiare ritmo quando le cose si stavano mettendo male. Ha grandi margini di miglioramento sia sotto il profilo fisico, sia sotto quello tecnico, ma proprio per questo è un piacere seguirlo ed è stimolante vedere che può già competere a questi livelli. Per la Bestetti, invece, è giunta la conferma che è una delle migliori d’Italia nella sua categoria. Deve maturare molto, deve crescere tatticamente e cercare di interpretare meglio il match, ma anche per lei i progressi degli ultimi tempi sono evidenti”.

Nella foto, Giuliana Bestetti in azione.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.