BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cresce l’export dei distretti lombardi

Nel 2010 molto bene anche la gomma del Sebino Bergamasco e le macchine tessili e per materie plastiche di Bergamo.

Più informazioni su

Cresce l’export dei distretti produttivi della Lombardia, che, nel 2010, è aumentato del 16,2%, arrivando a circa 24 miliardi. Lo certifica il primo ‘Monitor dei distretti industriali della Lombardia‘, che il Servizio studi e ricerche di Intesa Sanpaolo ha dedicato al territorio e all’andamento delle imprese lombarde, analizzando le performance dei 20 distretti ‘tradizionali’ e di tre poli tecnologici, che saranno monitorati trimestralmente e che lo scorso anno hanno totalizzato circa un quarto dell’intero export della regione.
Nel quarto trimestre del 2010 l’export dei 20 distretti ‘tradizionali’ lombardi ha mostrato una forte accelerazione, registrando una crescita tendenziale del 27,1% (+22,4% nel terzo trimestre), superando il tasso di crescita di ogni altra regione italiana, distanziando nettamente la media nazionale (+19,3%). "Nella seconda meta’ del 2010 sono stati proprio i distretti piu’ colpiti dalla crisi a mostrare i tassi di crescita piu’ elevati, con in testa molti distretti della metalmeccanica – spiega lo studio – Spiccano, in particolare, le macchine tessili e per le materie plastiche di Brescia che nell’ultimo trimestre del 2010 hanno registrato un balzo tendenziale pari al 66,9%. Seguono la meccanica strumentale di Varese (+50,9%), anch’essa attiva nella produzione di macchine tessili e per materie plastiche, la metalmeccanica del basso mantovano e i metalli di Brescia. Molto bene anche la gomma del Sebino Bergamasco e le macchine tessili e per materie plastiche di Bergamo".
Lo studio evidenzia tuttavia che imprese in forte crescita grazie alle esportazioni spesso convivono con altre in difficolta’, a volte grave. La lettura dei dati sull’utilizzo degli ammortizzatori sociali rivela che molte imprese nel 2010 hanno fatto massiccio ricorso alla cassa integrazione, straordinaria e in deroga, anche se, a partire dal 2011 si riscontra una decelerazione nella richiesta di ammortizzatori sociali in gran parte dei distretti lombardi. "Nel corso del 2011 non si interrompera’ il processo di selezione del tessuto distrettuale innescato dalla crisi", ha spiegato Fabrizio Guelpa, responsabile dell’ufficio industry & banking di Intesa Sanpaolo. "Sara’ essenziale puntare ancor piu’ sul canale estero, vista la prevista debolezza della domanda interna. Da questo punto di vista molte imprese dei distretti lombardi hanno le carte in regola per far bene".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.