BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Assunte per fare ristorazione ma pulivamo i bagni”

Due ex lavoratrici di una nota catena di fast food fanno causa al tribunale del lavoro. La Cgil: "Mansioni non corrispondenti al contratto e tempo determinato utilizzato irregolarmente".

Assunte a tempo determinato “per far fronte alle punte di traffico della clientela”, secondo l’azienda, “in modo ingiustificato”, invece, secondo la Cgil. Assunte per occuparsi di ristorazione in un fast food, sempre secondo il contratto proposto dall’azienda per la quale lavoravano, in realtà “addette alle pulizie di fognature, servizi igienici e vasche di olio già utilizzato”.
Sono queste le motivazioni che hanno spinto due lavoratrici di 36 e 40 anni a far causa alla società con sede legale a Bergamo che gestisce i due McDonald’s dei centri commerciali di Curno e Orio al Serio, in franchising con la nota catena americana (e ormai globale) di fast food.
“Le due lavoratrici ci hanno sottoposto i loro contratti di lavoro, per valutarli in ogni aspetto – spiega Carmelo Ilardo, dell’ufficio vertenze della Cgil -. Entrambe hanno lavorato praticamente per tre anni al fast food, ma sempre con contratti a tempo determinato. La somministrazione di lavoro a tempo determinato, è stata giustificata, sui vari contratti, con “punte di traffico della clientela”. Non è così. Basti dire che tra i due McDonald’s di Curno e Orio al Serio lavorano costantemente più di 50 persone, ma solo 15 sono assunte a tempo indeterminato. Per tutte le altre si ricorre a somministrazione di lavoro flessibile. E quando i flessibili superano il personale fisso forse è una questione strutturale più che temporanea”.
Secondo la Cgil, che ha depositato al tribunale del lavoro la causa contro la società con sede legale a Bergamo, c’è stata un’altra irregolarità, riguardante la mansione affidata alle due lavoratrici. “Erano state assunte come addette al servizio di ristorazione – secondo Carmelo Ilardo – e invece erano adibite a tutto tranne che alla ristorazione: pulizia dei bagni, delle fognature, pulizia di vasche piene d’olio bollente”.
Quindi, secondo l’ufficio vertenze del sindacato, “irregolarità piuttosto evidenti, di fronte alle quali abbiamo impugnato i due contratti già a gennaio, con tanto di notifica all’azienda. Ma in nessuno dei due casi la società e i responsabili di McDonald’s ci hanno dato alcuna risposta. Nessun segnale. A tre mesi di distanza abbiamo deciso di ricorrere al tribunale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Wids

    Perché per pulire i cessi ci vogliono dei contratti particolari? Smettetela di rompere e lavorate, c’e molto di peggio nella vita, ad esempio rimanere senza lavoro!!!

  2. Scritto da ben fatto

    bene ha fatto l’ufficio vertenze della Cgil a denunciare la cosa, tanto più che al Mc Donald

  3. Scritto da rosy

    io ho lavorato per questo mc donald e vi posso assicurare che le condizioni di lavoro sono pessime si lavora sotto una fortissima pressione psicologica

  4. Scritto da CARLOTTINA78

    lavoravo in questi mc donald, e non ho neanche avuto il permesso di sposarmi

  5. Scritto da giorgiapanini

    E’ TUTTO VERO!!!

  6. Scritto da Barilla

    Ma di che c***o parlate tutti senza sapere come sono le cose???? La mia ragazza lavore pure lei per mcDonald, e vi assicuro che ci sono molte irregolarità. A partire dal fatto che le ferie spettanti non vengono date, le fanno maneggiare denaro pur non essendo previsto dal contratto e senza un minimo di indennità di cassa e in ogni caso tutto con un forte pressing psicologico… Ma di cosa parlate voi??

  7. Scritto da giobatta

    non entro nel merito, ma ho l’impressione che nella ristorazione la cgil dovrebbe combattere soprattutto il lavoro nero. certamente fa più immagine prendersela con le multinazionali americane

  8. Scritto da Pino

    Se andavano alla Cisl gli dicevano che era tutto Ok.

  9. Scritto da Cliente McDonald's

    Sono un cliente di McDonald’s da molti anni non ho MAI visto gente pulire fognature. Ho sempre visto un gran rispetto da parte di tutti i responsabili nei confronti dei ragazzi che lavoravano. E poi non credo che nelle multinazionali non prendano provvedimenti sulla sicurezza del personale. Come si fa a pulire vasche piene d’olio bollente? chiedo alla Cgil.

  10. Scritto da Roberto55

    La mia azienda, una delle tante, ha chiuso i battenti. Sono uno dei tanti che ha perso il lavoro.
    Non mi farebbe schifo pulire i bagni da McDonald’s anche perché sono gli unici che non andranno mai in crisi. Almeno potrei contribuire a pagare il mutuo della mia casa.

  11. Scritto da gigio

    la lega è anche questo ,solo precariato

  12. Scritto da gio

    ,non e una multinazionale americana ma usano solo il nome loro, i ppropietari saranno un azienda di bergamo
    lavoro in nero o non in regola in italia a bergamo una norma , il governo se ne frega fa finta di non sapere su 6 lavori avuto a bergamo solo uno era regolare gli altri tutti in nero o con contratti illegali ,
    all estero ho sempre avuto contrattti a norma di legge ,
    e meglio che i politici si svegliano , l ispettorato del lavoro dorme o fa quello che fa scaiola be in italia sembra norma

  13. Scritto da penose

    ma si state pure a casa,poi lamentatevi se trovano stranieri che lo fanno al vostro posto

  14. Scritto da LAVORATORE

    Forse le catene fast food sopravvivono benissimo proprio perchè sfruttano moltissimo il lavoro precario in tutte le sue forme…….Va benissimo essere addetti alla pulizia bagni e affini …..basta saperlo alla firma del contratto!!!

  15. Scritto da Ester68

    Bisogna sempre “ammirare” le persone che nella vita tentano di trarre guadagno con accuse inesistenti, quando esiste gente che sarebbe veramente disposta a pulire fognature per portare a casa uno stipendio.

  16. Scritto da indipendente proletario

    l’ex ministro del lavoro cesare damiano ieri su un articolo de l’unità ha fatto un bilancio per contrastare il precariato nel nostro paese un esercito di 7.500.000 lavoratori alla fine del 2010 senza nessune tutele che alla fine previdenziale non porta nessun beneficio allo stato italiano, producendo una disiguaglianza sociale di notevoli entità, la cgil ha fatto il suo dovere nei confronti di queste lavoratrici, se il datore di lavoro non rispetta il contratto sottoscritto.

  17. Scritto da CarmenBG

    E’ davvero difficile credere che un franchising così importante abbia bisogno di sfruttare qualcuno.
    Smettetela di cercare il guadagno facile,inziate a lavorare e apprezzate il fatto di aver trovato un lavoro che evidentemente neanche vi meritate.
    Anche perchè mi sembra strano che queste mansioni non siano effettivamente previste poichè chi dovrebbe pulire i bagni che noi clienti usiamo e le vasche dell’olio-usato,non caldo presumibilmente, se non le persone che lavorano lì?

  18. Scritto da Uffa

    quante palle, ma almeno un lavoro lo avevano e uno stipendio lo prendevano