BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La sede di Rifondazione aperta in via eccezionale ai profughi tunisini

Ezio Locatelli, segretario di Rifondazione comunista a Bergamo, annuncia che la sede del partito ospita in via eccezionale 15 profughi tunisini: "Ora intervengano le autorit??".

Più informazioni su

Ezio Locatelli, segretario di Rifondazione comunista a Bergamo, annuncia che la sede del partito ospita in via eccezionale 15 profughi tunisini: "Ora intervengano le autorità".
 
Ecco il comunicato
In questi giorni di festività abbiamo assunto la decisione di mettere momentaneamente a disposizione i locali della sede provinciale di Rifondazione Comunista/Federazione della Sinistra per fornire un ricovero notturno di fortuna ad una quindicina di profughi tunisini titolari di regolare permesso di soggiorno. La gestione logistica del ricovero è stata garantita dalle Brigate di Solidarietà (l’associazione che si è costituita in soccorso delle popolazioni terremotate aquilane), dai Giovani Comunisti, dagli iscritte/i al Prc/Fds.
La decisione di aprire la sede ai profughi tunisini è una decisione che abbiamo assunto in via del tutto eccezionale, per senso di responsabilità e di umanità, in un contesto di latitanza di sensibilità democratica da parte di istituzioni – per lo più governate da forze di destra – cui spetterebbe in prima persona la gestione dell’emergenza umanitaria in atto. Diversamente, in assenza di questa nostra disponibilità, questi profughi che hanno già avuto modo di vivere il calvario della fuga in mare e dei campi di internamento sarebbero stati abbandonati a se stessi, lasciati semplicemente sulla strada, in una condizione di totale precarietà e insicurezza. Una cosa semplicemente intollerabile!
La mancanza di un sistema di informazione e di misure di accoglienza ci fa dire di forze politiche e di governo non solo latitanti, incapaci di qualsiasi intervento o soluzione, ma volutamente impegnate, per miserevoli tornaconti elettorali, ad aggravare problemi e tensioni che derivano immancabilmente dall’assenza di risposte.
Al Prefetto di Bergamo chiediamo di attivarsi immediatamente per approntare soluzioni di accoglienza rispettose della dignità e delle persone umane facendo carico chi di dovere, tenendo conto di chi in queste ore si sta rivolgendo a noi, disperatamente, come una delle poche possibilità di intervento e di risposta. Ci rivolgiamo altresì alle associazioni di volontariato, alle organizzazioni sindacali, alle forze sociali varie perché ognuno faccia la propria parte per rompere il muro dell’indifferenza.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi

    Brava Rifondazione Comunista! Non sono nelle stanze del potere ma almeno sono utili socialmente. La solidarietà umana è rivoluzionaria. Restiamo umani!

  2. Scritto da ludevi

    Il sig. Ezio Locatelli se li porti sotto casa sua e non in casa d’altri cittadini non consezienti. Chi sono questi “profughi”? A quanto mi risulta, i viaggi per turismo in Tunisia sono perfettamente funzionanti; quindi la Tunisia non e’ un paese rischioso che genera profughi; quindi questi “profughi” sono soltanto dei signori nullafacenti mantenuti e coccolati da un partito in crisi terminale di estinzione da usare come semi per generare forse qualche voto per la sopravvivenza futura di RC.

  3. Scritto da stefano

    ma è venuto in mente a qualcuno che buttare per strada gente disperata si corre il rischio concreto che inizi a commettere reati per sopravvivere? inoltre non mi risulta che il sig. Locatelli ricopra alcun ruolo decisionale in tutta la faccenda profughi, mentre al governo ci sta la lega che si riempie la bocca con “padroni a casa nostra” ecc, ma poi alla fine non conclude mai nulla accontentandosi di comode poltrone

  4. Scritto da silvio.riva

    @spartaco non si preoccupi per Borgo Palazzo, se sopportano Forza Nuova non avranno problemi a sopportare un po di esuli.

  5. Scritto da tamtam

    quoto il polemico perchè ha centrato bene il punto… pretendevano una casa dove abitare… perchè invece gli italiani stipulano mutui? pretendiamo anche noi, qualcuno se ne prenderà carico!?

  6. Scritto da pm

    Profugo: “persona costretta ad abbandonare il proprio paese per motivi politici o in seguito a disgrazie naturali”.
    Non mi pare che il termine si addica ai soggetti in questione, che mi risultano essere solo immigrati illegali, giunti in Italia con aspettative irrealistiche (e non c’è scritto da nessuno parte che siamo obbligati a realizzargliele, no?).

  7. Scritto da Rimpiango

    Rimpiango i comunisti di una volta…si occupavano degli operai nostrani,non degli immigrati….sarà per questo che gli operai votano lega in massa…

  8. Scritto da Operaio comunista

    @24.Rimpiango
    I comunisti si occupano ancora degli operai, solo che da quando sono usciti dal Parlamento sono stati volutamente estromessi dai mezzi d’informazione (TG e progr. di approfondimento)
    Con il bavaglio alla bocca danno meno fastidio alle manovre dei vari Marchionne, Marcegaglia, Sacconi, ecc. appoggiati dalla quasi totalita’ delle forze politiche e sindacali in Italia (Lega inclusa!)
    I comunisti non possono restare indifferenti nemmeno sui migranti abbandonati x strada come animali

  9. Scritto da il polemico

    @14:i miei genitori sono stati migranti in svizzera,senza contratto di lavoro non si entrava,senza rigorosa visita medica non si entrava,mio nonno ha fatto boscaiolo in francia,dormivano in una baracca tra i monti,senza elettricità,acqua al torrente e per vedere o cucinare,solo un fuoco o le candele.lei tratti allo stesso modo questi immigrati,e poi vediamo cosa succede.se uno perde il lavoro,che dobbiamo fare?come gia detto ,apra la sua casa e li mantenga fino a quando vorranno loro,semplice

  10. Scritto da accoglienza si, pretesa no!

    perchè tutti li accolgono a casa degli altri?? come tratterebbero noi a casa loro? sarebbe corretto riservare loro lo stesso trattamento che riserverebbero a noi…..e per di più pretendono!

  11. Scritto da spartaco

    Saranno contenti gli abitanti di Borgo Palazzo

  12. Scritto da lilli

    @18: vorrei ricordarle che la Libia e la Tunisia sono piene di italiani che ci lavorano. poi per il resto non possiamo pretendere che ci diano chissà che cosa quando non hanno nulla nemmeno per loro. ( parlo per cognizione di causa perchè sono posti che conosco attraverso l’esperienza lavorativa di mio padre ).

  13. Scritto da il polemico

    che sarebbe?’uno spot pubblicitario per le imminenti elezioni?e poi perchè solo temporaneamente??forse perchè nemmeno loro hanno idea di dove metterli??perchè lei caro segretario,non apre assieme ai suoi colleghi militanti,le porte di casa sua?è facile creare il problema,e poi pretendere che se lo gestiscano altri.qui non si tratta di scarsa solidarietà verso i profughi,ma la mancanza di spazio,dove metterli,come sfamarli?come vestirli?sentito che a lampedusa si sono lamentanti per il cibo..

  14. Scritto da rb

    Considerato lo stato comatoso in cui versa il partito,scommetto che prima di farli entrare li hanno obbligati a fare la tessera!!!!

  15. Scritto da Marco

    Accogliamo, siamo un paese di 60 milioni di abitanti, che problema c’e’? qui tutti, forza… se fosse un problema di alcuni giorni potrei anche essere d’accordo, ma questi poi rimangono… e come si sistemano? a tutti i paladini dell’accoglienza (senza condizioni) suggerirei una visita ai simpatici quartierini di Zingonia…. vedere per credere…

  16. Scritto da lilli

    scusate ma non riesco a capire perchè questi commenti li vedo solo adesso che rifondazione ha scelto di ospitare dei tunisini nella propria sede. anche la caritas ed altri centri di accoglienza lo hanno fatto perchè per questi va bene e rifondazione invece prende solo critiche?!

  17. Scritto da verde

    suggerirei a tutti i tesserati del partito di seguire il buon esempio e di ospitare nelle propie case i profughi,di sfamarli,di mantenerli in toto,…ah chiaro, poi ovviamene in caso non trovino collcazione sia come propia dimora che lavorativa dovranno continuare a ospitarli..buona fortuna!

  18. Scritto da che idea!!

    i rifondaroli hanno trovato il modo di animare un pò la loro sede diventata ormai desolatamante deserta dopo i “brillanti” risultati elettorali che li hanno estromessi da tutti i livelli istituzionali.

  19. Scritto da Aiuto e Solidarieta'.. parole sconosciute

    Rifondazione Comunista a Bergamo, i Portuali di Genova, la Caritas e chissa’ quante altre organizzazioni ed associazioni stanno dando una mano x non abbandonare x strada questa povera gente (come vorrebbero invece fascisti e leghisti x far crescere la tensione nei loro confronti e dunque il razzismo x racimolare una manciata di voti in piu’)
    Tutte queste associazioni stanno facendo uno sforzo x colmare le MANCANZE di organizzazione di questo GOVERNO di dilettanti che dai giorni di Lampedusa

  20. Scritto da Aiuto e Solidarieta'.. parole sconosciute

    che dai giorni di Lampedusa in poi non ha mai saputo (o voluto) fronteggiare la situazione, ma solo cavalcare le paure degli italiani con una buona dose di razzismo, qualunquismo ed emergenzialismo degno di un Paese di impreparati e di sprovveduti
    Un Governo in grado di accogliere Gheddafi come Dio in Terra (salvo poi bombardare la Libia qualche mese dopo)
    ma non in grado di accogliere/gestire 20.000 persone (a fronte di un Paese di 60 MLN di abitanti)
    Che stia aspettando il dopo-elezioni???

  21. Scritto da lilli

    @7: pienamente d’accordo. io so solo che quando rifondazione non fa niente la gente dice:” AH dove sono i comunisti adesso con la loro solidarietà” quando rifondazione fa qualcosa di concreto non va bene uguale. Ma cosa volete poi? una cosa non va bene l’altra neppure. sono completamente d’accordo con te ” Aiuto e solidarietà….parole sconosciute”. solidarietà non significa doverli mantenere ma aiutarli nel momento del bisogno come altri hanno fatto con noi a suo tempo.

  22. Scritto da il polemico

    @7:oggi al tg sentivo del caso dei rom accampati fuori dalla chiesa di s.paolo a roma.non chiedevano molto,solo una casa per poter vivere in pace.e mi scusi,ma qui sta il punto,io per avere una casa devo sborsare decine di migliaia di euro,mentre altri pretendono di averla gratis,e se non gli viene concesso,si viene accusati di razzismo o scarsa sensibilità.io confermo che chi vuole fare solidarietà,la deve fare di persona,non obbligare gli altri a farla,che rifondazioni ci pensi da sola

  23. Scritto da il polemico

    @7..SEGUE:e lasciamo stare con sta storia di fascisti e leghisti,personalmente a me da fastidio che un italiano si deve sudare quasi tutto,e poi si viene sistematicamente scavalcati da altri,e che lavoriamo a fare allora?non è colpa nostra se siamo nati qui e i profughi da altre parti,non capisco del perchè di queste polemiche….se un cittadino vuole accogliere qualcuno,apra la porta di casa e prepari un materasso,sempre che il povero immigrato non vuole un letto

  24. Scritto da Comunista

    Avrei preferito che si accogliessero individui dell’ africa sud sahara che hanno diritto a chiedere asilo piuttosto di questi che non hanno nessun diritto di stare in Italia !
    Questi li spedirei a Arcore o a casa dei Leghisti visto che il loro presidente del consiglio li ha invitati !

  25. Scritto da Reato di clandestinità

    @10
    1) le condizioni dei migranti di oggi che arrivano in Italia erano le condizioni delle nostre migliaia di migranti che partivano 70 anni fa dall’Italia (tanti con buoni propositi, altri meno.. visto che la Mafia l’abbiamo esportata ovunque)
    Dunque, cerchiamo di tenere ben rinfrescata la memoria visto che anche noi siamo stati un popolo di migranti verso il resto d’Europa e USA
    2) domanda-provocazione.. Lei dice che i migranti ”pretendono”

  26. Scritto da Reato di clandestinità

    io ho un cagnolino (animale) e non mi sognerei mai di lasciarlo x giorni su un piazzale senza cibo e senza acqua com’è stato fatto con i migranti al porto di Lampedusa (persone)
    Parliamo dei migranti che sono addirittura in Italia da anni.. hanno pagato x anni le tasse allo Stato.. perdono il posto di lavoro (come tanti italiani recentemente, purtroppo) ..avendo perso il posto, non viene rinnovato il permesso di soggiorno e sono considerati clandestini illegali
    Come definisce questo sistema??

  27. Scritto da Reato di clandestinità

    Come si puo’ pretendere che queste persone si possano permettere un letto ed un pasto caldo se non gli si dà nemmeno in mano una carta x cercare un posto di lavoro senza essere considerati clandestini fuorilegge??

  28. Scritto da ex elettore

    Ma perchè i Tunisini sono profughi?

  29. Scritto da indipedente proletario

    i veri comunisti si vedono a offrirgli un posto dove andare a sistemare temporaneamente, i leghisti gli danno il permesso temporaneo sistemandoli nelle tendopoli di manduria, e sigonella, a bergamo settimana scorsa ne sono arrivati 17 di cui 9 se ne sono andati raggiungendo i propi familiari sparsi per il paese. da comunista condivido pienamente l’idea del segretario, piuttosto di vederli in strada a cercare posti di fortuna per ripararsi, vedi il caso di vagabondare nei pressi di mozzo