BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“I se mof”. Il teatro Prova al Sociale

Sabato 30 aprile alle ore 21 al Teatro Sociale di Città Alta, la compagnia Teatro Prova debutta a "La casa delle arti” con uno spettacolo in lingua bergamasca.

Più informazioni su

"I se mof" il cinematografo arriva a Bergamo. Sabato 30 aprile alle ore 21.00 al Teatro Sociale di Bergamo alta, la compagnia Teatro Prova debutta all’interno della stagione 2010-2011 de "La casa delle arti” con un nuovo spettacolo in lingua bergamasca.
Lo spettacolo è sostenuto e promosso da Provincia di Bergamo, Assessorato alla Cultura, Spettacolo, Identità e Tradizioni, nell’ambito del progetto "La culla della tradizione”.
Il progetto della Provincia di Bergamo si compone di una serie di iniziative che propongono al pubblico in forma di spettacolo il patrimonio culturale e linguistico della nostra terra.
Lo spettacolo, I SE MÖF il cinematografo arriva a Bergamo, di Stefano Mecca è nato da un’attenta ricerca storica e dall’analisi di alcuni articoli di giornale e documenti che testimoniano fatti accaduti alla fine del 1800.
Uno di questi avvenimenti è appunto l’arrivo del cinematografo a Bergamo, solo pochi mesi dopo la presentazione dei Lumière a Parigi.
Su questo fatto storico-culturale è stato creato il soggetto dello spettacolo I SE MÖF, commedia brillante che mette in scena le curiose vicende di una famiglia bergamasca dell’alta borghesia di quel periodo, intrecciando aspetti storici, culturali e tecnologici dell’epoca.
L’aspetto linguistico è stato supervisionato con particolare attenzione ad una rigorosa ricchezza lessicale.
L’intento è anche quello di far rivivere sulla scena una Bergamo d’altri tempi che tuttavia abbia analogie con l’attuale; conoscere il nostro passato, la nostra lingua, capire le nostre radici per comprendere il presente, rivolgendo l’attenzione sulla fine dell’Ottocento, un periodo storico di grandi innovazioni scientifiche e tecniche, ove Bergamo ha rivestito un ruolo significativo, avviando la modernizzazione della nostra società.
Lo spettacolo si rivolge a un pubblico misto e ha una durata di circa 100 minuti in atto unico. http://www.provincia.bergamo.it/Provpor/provBgViewEditorialNewsProcessWAI.jsp?editorialID=122407&nocache=754751125 
Biglietti: 10 euro; ridotto 8 euro. Prevendita: biglietteria Teatro Donizetti telefono 035.4160601-602-603. www.teatrodonizetti.it www.vivaticket.it 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.