BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Regonesi salva al 98′ un brutto AlbinoLeffe

Una pennellata all'ultimo secondo del numero 79 rimette in equilibrio la partita e mantiene una Celeste molto deludente fuori dalla zona playout.

Più informazioni su

ALBINOLEFFE-GROSSETO 1-1
RETI: 23′ st Caridi, 53′ st Regonesi.
ALBINOLEFFE (3-5-2): Tomasig; Piccinni, Sala, Bergamelli; Zenoni (33′ st Girasole), Previtali, Mingazzini (28′ st Foglio), Hetemaj, Regonesi; Grossi, Torri (21′ st Cocco). All. Mondonico.
GROSSETO (4-4-2): Narciso; Petras, Freddi, Rincon, Mora; Crini, Asante, Vitiello (1′ st Caridi); Defendi (34′ st Turati); Sforzini, Immobile (21′ st Papa Waigo). All. Serena.
Arbitro: Ruini di Reggio Emilia. 

Alla fine un pareggio così vale come una vittoria, ma se questo è l’AlbinoLeffe che deve conquistare la salvezza c’è davvero poco da esultare. La Celeste coglie un punto contro il Grosseto al Comunale, dopo una partita non giocata (da entrambe la squadre, a dire il vero), grazie ad una punizione di Regonesi al 95’ che pareggia la rete di Caridi a metà della ripresa. 
Mondonico conferma il 3-5-2 con Zenoni e Regonesi sugli esterni, e in attacco la coppia Grossi-Torri. La partita inizia in sordina, e le azioni degne di nota nel primo tempo sono davvero pochissime. Le due squadre sembrano giocare al gatto col topo: solo quando accenna ad attaccare una, l’altra prova a rispondere. Ma senza mai creare grossi pericoli. L’attesa sfida-salvezza dai toni caldi della vigilia, in campo somiglia molto ad un amichevole. Da segnalare un arbitraggio piuttosto all’inglese del signor Ruini, che lascia spesso proseguire su alcuni entrate piuttosto discutibili. Come quella in area maremmana di Mora su Previtali in chiusura di primo tempo.
Anche nella ripresa la partita non regala grosse emozioni. Almeno fino al 25’, quando Immobile prova ad approfittare di un mezzo pasticcio difensivo della coppia Piccinni-Tomasig, ma lo stesso portiere seriano rimedia all’ultimo respingendo la conclusione. La gara sembra avviarsi verso uno scialbo 0-0, ma il Grosseto passa inaspettatamente in vantaggio alla mezzora. Il nuovo entrato Caridi raccoglie un rinvio sbilenco di Bergamelli e poco prima di entrare in area lascia partire un sinistro a mezza altezza che sbatte su Piccinni prima di finire in rete. Nel finale l’ex portiere seriano Narciso regala una punizione a due in area ai suoi ex compagni, ma Previtali non centra il bersaglio grosso. L’AlbinoLeffe si getta in avanti alla disperata ricerca del pareggio, e lo trova proprio sul filo di lana con una punizione di Regonesi sulla quale Narciso non sembra impeccabile. L’arbitro fischia la fine, l’AlbinoLeffe rimane invischiato nella zona calda della classifica ma comunque salvo. Ci sarà da soffrire fino alla fine. E da lottare, ma non in questo modo. 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.