BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Consorzio condannato: una sentenza che far?? discutere

Per la prima volta ?? la commissione tributaria regionale a condannare il consorzio che deve risarcire a un contribuente tutto quanto versato dal 2002.

Il Consorzio di Bonifica Media pianura Bergamasca dovrà restituire a un cittadino tutti i contributi di bonifica riscossi indebitamente dal 2002 ad oggi. Lo ha deciso la Commissione Tributaria Regionale della Lombardia con una sentenza che farà discutere e che apre diverse ipotesi. Va subito precisato che è la prima volta che la Commissione Tributaria Regionale della Lombardia condanna il Consorzio di Bonifica Media pianura Bergamasca. Le precedenti condanne, cinque, erano state decise in sede provinciale, mai a livello regionale.
La particolarità di questa sentenza è che, secondo l’avvocato Maria Cristina Zavatti che seguito passo passo la causa del cittadino contribuente, sembra stabilire che il Consorzio di Bonifica Media pianura Bergamasca non può esigere indiscriminatamente i contributi di bonifica su case e terreni che non traggono nessun vantaggio dalla sua attività. Il cittadino che ha intentato la causa contro il Consorzio, con questa sentenza, si è visto riconoscere che non ha alcun obbligo di pagare i contributi di bonifica quando le opere realizzate dal Consorzio non tornino a diretto vantaggio o a beneficio dell’immobile.
Se la sentenza diventerà definitiva (c’è ancora il’eventuale passaggio in Cassazione) si dovranno verificare le motivazioni perché, se si tratta di un errore  del Consorzio, tutto potrebbe rimanere nell’alveo del caso singolo, diverse invece le opzioni se la commissione ha rilevato problemi nella struttura della riscossione dei contributi. In questo caso, come conferma Umberto Dolci, presidente di Federconsumatori, rischierebbe di essere messa in discussione proprio l’essenza del Consorzio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dino

    Bonifica di cosa? Da anni non puliscono più i fossati secondari ,con le ruspe a malapena (puliscono) distruggono i canali più importanti.

  2. Scritto da mattew

    Paghiamo il consorzio solo per mantenere dei parassiti..Pubblicatela per favore.

  3. Scritto da frivolo serio

    Bonifica de che? alla prima pioggia abbondante tutto si allaga e si bloccano le strade. Speriamo che vinca la causa, chissà quanti ricorsi e mancati pagamenti.
    ciao

  4. Scritto da gigi

    x 1 servono solo ai politici per sistemare i loro protetti

  5. Scritto da Sarebbe ora !

    E sarebbe ora di mettere in discussione l’essenza del consorzio !!!!
    Qualcuno mi spiega che senso ha ? Dovrebbe essere un semplice ufficio di un qualunque altro ente (provincia o regione). Le opere pagate con la fiscalità ordinaria , come accade in molti altri posti. Per quale motivo deve esistere questo carrozzone ?

  6. Scritto da gigi

    …che farà discutere perchè conferma il comportamento di enti inutili in cui il cittadino viene vessato in continuazione.

  7. Scritto da gg

    era ora… quanti di noi stanno pagano questo balzello utile solo a mantenere gli impiegati del consorzio senza che nessun intervento venga fatto?

    spero che venga intentata a breve una class action

  8. Scritto da Noi Cittadini

    era ora. basta balzelli ingiustificati!