BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bici in divieto, scatta il sequestro Sei d’accordo con la punizione?

L'ordinanza del sindaco Daisy Pirovano ?? per preservare il decoro urbano e prevede inoltre il pagamento di 39 euro nel caso si rivolesse indietro il mezzo.

Più informazioni su

Occhio a parcheggiare la bicicletta in divieto a Misano Gera d’Adda fino al prossimo 30 settembre: il rischio è che qualche vigile ve la sequestri. Non solo, se poi volete riprendervela dovete dimostrare di esserne i proprietari (comunicando il codice del lucchetto o portando al comando la chiave) la “multa” da pagare è di 39 euro.
E’ questo, in sintesi, il contenuto dell’ordinanza che il sindaco Daisy Pirovano: nel paese della Bassa non è più possibile lasciare biciclette, moto e motorini su strade e marciapiedi. Disposizione che vuole preservare il decoro urbano ed evitare le polemiche dei pedoni costretti a fare lo slalom tra le due ruote.

Tu che ne pensi?
Partecipa al sondaggio.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giuan de ghisa

    X Dino
    Anche se sono d’accordo con te ti voglio però ricordare che il Santuario di Caravaggio non è di proprietà pubblica , dunque possono fare quello che vogliono.

  2. Scritto da dino

    Non meravigliamoci ,il santuario di caravaggio cosa ha fatto?Divieto di entrata alle biciclette.Tutti in macchina,magari con i suv !!

  3. Scritto da Sara Vailate

    Sono andata a leggermi l’ordinanza sul sito del Comune (chi l’ha fatto di voi?). Non è proibito parcheggiare le bici fuori dalle rastrelliere o sui marciapiedi, è proibito solo appoggiarle ai muri degli edifici PUBBLICI e all’arredo PUBBLICO (per evitare che si rovini) o lasciarle in posti dove intralciano il passaggio di disabili. Non capisco proprio la polemica

  4. Scritto da carletto

    In centro a Misano ci sono 9 nuove rastrelliere per le bici distribuite in vari posti e posti per le moto che hanno sacrificato posti auto. Se questo non è sostenere la mobilità ciclistica?!

  5. Scritto da potà potà

    X Sara di Vailate : Io l’ordinanza l’ho letta e ti dico che ti sbagli.
    Stanno commettendo una bella prepotenza o hanno fatto una leggerezza.
    Devono infatti segnalare tutto quello che è pubblico perchè io , che non sono tenuto a conoscere la proprietà degli immobili non posso di conseguenza conoscere dove non mi è possibile appoggiare la bicletta !

  6. Scritto da lucignolo

    Se non mi sbaglio il comune di Misano si è già messo in mostra alcuni mesi fa ( iene o italia1) per avere il vigile che, in un dato periodo, ha fatto il record italiano per le contavvenzioni eseguite.
    Megalomani o per caso hanno bisogno di soldi?

  7. Scritto da Leonardo Cerri

    In tutto il mondo si incentiva l’uso della bicicletta per i suoi innumerevoli fattori positivi (aria più pulita, forma fisica, rumore,..) e qui da noi se ne ostacola l’uso in ogni modo (vedi Tentorio pisteciclabili), ci si lamenta perchè vengono lasciate in sosta in modo da “recare danno al decoro”, etc etc…

  8. Scritto da Angiol de Careas

    decisamente d’accordo se lo zelo adoperato fosse per il decoro pubblico del Comune misanese. Peccato però che lo stesso viene calpestato quando il medesimo Comune approva un pgt con un’area impattante di 160000 metri quadrati in una zona di alto pregio quale la cintura del Santuario che sarebbe da preservare e non da distruggere. Qui non esiste decoro da salvaguardare? Non si può penalizzare sempre il popolino mentre altri impazzano nella cementificazione del territorio … Grazie

  9. Scritto da MaLo

    @ 4 E’ vero, a Bergamo bici parcheggiate dappertutto, circa 3/4 biciclette probabilmente dei pochi kamikaze che sfidano il traffico.
    Certo che finché fanno i parcheggi per i suv dei loro amici e non mettono le rastrelliere per le biciclette.

  10. Scritto da giuan de ghisa

    X Angiol de Careas @29
    Angiol ma che dici? Dipende dai punti di vista!
    La DaisY per decoro pubblico vede la sistemazione della roggia che attraversa Misano e le biciclette appoggiate a qualche lampione.
    Il Santuario di Caravaggio per lei e la sua giunta è una cosa troppo grande

  11. Scritto da Gaetano Bresci

    propongo ai sindaci creativi di emanare un’rrdinanza anche per controllare il battistrada della suole delle scarpe; sapete com’è: una suola usurata può facilmente causare uno scivolone al suo proprietrio, il quale, dovendo ricorrere a spese mediche, farebbe gravare il costo dell’assistenza sulla collettività intera.

  12. Scritto da Alegher

    E’ già obbligatorio il SUV per andare in centro o ci stanno pensando ? Ho un suggerimento : un bel bollo salato per le biciclette e parcheggi per le stesse solo a pagamento. Per altro nel territorio di caravaggio è previsto un interporto, cosa diavolo vogliono inquinare meno quelli delle biciclette ? Dopo di inquinamento ce ne sarà a volontà per tutti !

  13. Scritto da pm

    Hanno installato un numero sufficiente di rastrelliere, possibilmente comode, sicure e ben distribuite (che non è molto ragionevole dover parcheggiare una bici a centinaia di metri da un negozio, non trattandosi di un auto).
    Perseguono seriamente anche il divieto di sosta delle auto?
    In quel caso si può ritenere ragionevole l’iniziativa, altrimenti la etichetterei come classica iniziativa da buontempo.

  14. Scritto da Lupo Alberto

    Incredibile idea !!!!

  15. Scritto da abc

    i ciclisti (una volta che siano state installate rastrelliere idonee e sufficianti) devono imparare che anche per loro esistono delle regole.
    Anche di mobilità, oltre che di sosta. La bici è un mezzo di locomozione, e come tale chi la conduce avrebbe necessità di una minima conoscenza di educazione civica , a qualsiasi età e in ogni luuogo

  16. Scritto da Chicco

    Sono d’accordo, dovrebbero farlo anche a Bergamo dove portici e marciapiedi sono invasi da moto e biciclette, un panorama veramente desolante, le regole valgono per tutti, oltretutto è anche una questione di buona educazione!

  17. Scritto da gino

    a pensare male non si sbaglia a volte, non sara’ perche’ gli immigrati si servono di questo mezzo, mentre gli invadenti suv non rischiano nulla ?

  18. Scritto da Rosa

    Un po’ di buon senso, bici parcheggiate bene e non sorgerà alcun problema. Buona idea, in Italia si chiude un occhio troppo spesso!

  19. Scritto da stop the madness

    Io lo reputo l ennesimo prelievo fraudolento autorizzato fallo stato dalle vasche dei poveri cittadini italiani! Non esiste un divieto di parcheggio per i velocipedi. Questo è abuso bello e buono. Dove andremo a finire! Alla faccia dell’ incentivare la gente all’ uso della bicicletta, mezzo ecologico e salutare. Siamo al paradossale.

  20. Scritto da Boss

    E’ in corso l’approvazione di un PGT che prevede una zona industriale a ridosso del Santuario di Caravaggio dove oggi ci sono campi coltivati.
    Al Sindaco fa comodo distogliere l’attenzione della gente con queste notiziole da 4 soldi.
    Se si parla delle biciclette, non si parla del cemento…

  21. Scritto da Misanese

    Sarà una norma che il sindaco di Amsterdam applicherà quanto prima per riempire le casse comunali.
    Mi fa sorridere l’idea di una Misano invasa dalle bici.
    Biciclette in ognidove!
    A me pare veramente che ci siano sindaci talmente esibizionisti, che hanno bisogno di ordinanze del genere per farsi notare, non importa come, purchè si notino.
    Brava Desy, che pensata!

  22. Scritto da ureidacan

    Io sapevo che il fermo amministrativo e il sequestro di un ciclomotore fosse regolato dal codice della strada, nelle fattispecie in cui con il mezzo da sequestrare si fosse commesso un reato. E comunque tutto è regolato dala legge. Questo però in Italia, in Padania magari un sindaco può dire e fare ciò che vuole.

  23. Scritto da Chicco

    Che tristezza!!!!!!!!!!! Di qualsiasi cosa si parli, bisogna sempre dargli un’impronta politica, anzi partitica. La solita mentalità ristretta dell’italiano medio frustrato! L’educazione ed il senso civico non hanno colore politico ed i problemi per essere affrontati non devono per forza essere di dimensioni stellari!

  24. Scritto da Luca

    consiglierei a tutti quelli che considerano “desolante” per il decoro urbano vedere bici parcheggiate un po’ ovunque di farsi un bel giro ad Amsterdam. Provate a respirare quell’aria o a non sentire il costante rombo di motori accesi e poi ditemi se è davvero così desolante… Il decoro qui da noi lo si è perso per ben altre ragioni…

  25. Scritto da Nicholas

    Ma se sto in piedi fermo dove c’è il divieto di sosta sequestrano pure me???

  26. Scritto da ivi

    probabilmente a Misano gli automobilisti sono rispettosi del codice della strada e in comune non sanno come fare cassa.

  27. Scritto da io non capisco perchè sono scemo

    se l’art. 3 comma 1 n. 33 del codice della strada, definisce il marciapiede come parte della strada destinata ai pedoni, e l’art. 46 dà una nozione di veicolo, tra i quali sono compresi i velocipedi, che bisogno c’è di emettere un ordinanza sindacale se la sosta dei velocipedi (e di tutti i veicoli) è vietata sul marciapiede dall’art. 158 del Codice della Strada? boh! non basterebbe applicare la legge? che sistema è questo di amministrare?

  28. Scritto da fabry

    Evvviva dopo gli ultimi aumenti dei biglietti dei trasporti , via anche queste odiose ,rumorose , inquinanti , enormi biciclette e dotiamo ogni cittadino di un più sano pulito e decoroso suv per circolare in centro , meglio ancora se munito di cartellino per parcheggi dei residenti !

  29. Scritto da marilena

    per chicco 11. hai ragione, questa non è un’impronta politica è un’impronta stupida! Povera sindaca, una poveretta davvero, oppure ha ragione boss quabdo afferma che è solo una mossa per distogliere l’attenzione della gente alla cementificazione. Daisy daisy…che DESOLAZIONE!

  30. Scritto da felar

    Se gli italiani fossero più civili non servirebbero sanzioni o altro.La propria libertà cessa il momento in cui si lede quella altrui.Educazione significa rispetto degli altri.

  31. Scritto da Potà, potà

    Questo non è decoro urbano!
    Questo è rompere i c….. a chi in centro a Misano ci va in bicicletta da sempre. Finitela con questa continua ricerca del ” noi siamo più bravi” e tenete i piedi per terra.

  32. Scritto da paolo

    amministrazione creativa !

  33. Scritto da Chicco

    E allora tutti facciano quello che vogliono, parcheggino bici, moto e macchine ovunque, la colpa non è mai dei cittadini “furbi” è sempre di qualcunaltro, nella fattispicie dei Comuni che a quanto pare sbagliano sempre anche se, i governanti sono eletti dagli stessi “furbi”. E’ sempre facile criticare gli altri stando seduti davanti al computer, provate voi GENI a fare in modo che vada sempre tutto bene mettendoci la vostra faccia però. Siete proprio superficiali!

  34. Scritto da L.P.N.E.

    Ma prima di fare ciò la Sig.ra Sindaco ha fatto riempire il territorio comunale di rastrelliere e parcheggi destinati ai mezzi a 2 ruote eliminando magari quelli di qualche auto (nello stesso spazio quante moto o bici)??? Se si bene altrimenti concordo con @8!! La Padania NON Esiste

  35. Scritto da oscarxxx

    Ho un’idea se possibile migliore: perché non multiamo anche i pedoni che si trattengono troppo a lungo in un posto? Basta con questi abusi di pochi che consumano le strade che sono anche mie! Pure l’aria è anche mia; multe a chi respira troppoI cittadini devono capire che viviamo in un paese dove nessuno aumenta le tasse: semplicemente, ci decurtano lo stipendio!

  36. Scritto da mx

    Certo, ha ragione la signorina, quando ve ne andate in giro per Misano in bici e non sapete dove metterla, piegatela bene e tenetela in tasca, logico no?

  37. Scritto da ciclista

    sono d’accordo, a patto che:
    1) si facciano le piste ciclabili, logiche e non a spizzichi e bocconi
    2) si facciano le rastrelliere per legare le bici, in abbondanza e praticità
    3) si sequestri l’auto a chi supera i limiti, a chi guida telefonando, a chi trasporta bambini senza cinture, a chi parcheggia fuori dalle strisce, a chi oltrepassa la liena dello STOP, a chi “fa il pelo ai ciclisti”, a chi si ferma con le “quattro freccine tanto torno subito!”, a chi, a chi … ecc. ecc.

  38. Scritto da misà libera

    Cittadini di Misano ma come avete potuto votare una giunta del genere? Dopo 40 anni di lavoro vado in pensione finalmente e mi devono dire dove e come appoggiare le biciclette quando giro per il paese?

  39. Scritto da Giò91

    #22 lpne
    Cosa c’entra la Padania con le biciclette???
    Mah.