BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stop del Governo alle centrali nucleari

Il Governo ha inserito nella moratoria gi?? prevista nel decreto legge omnibus, l'abrogazione di tutte le norme previste per la realizzazione di impianti nucleari nel Paese.

Più informazioni su

Il Governo ha deciso di soprassedere sul programma nucleare e ha inserito nella moratoria già prevista nel decreto legge omnibus, all’esame dell’aula del Senato, l’abrogazione di tutte le norme previste per la
realizzazione di impianti nucleari nel Paese.
Con un emendamento al decreto legge omnibus l’Esecutivo propone «l’abrogazione di disposizioni relative alla realizzazione di nuovi impianti nucleari». Al fine di acquisire ulteriori evidenze scientifiche, si legge nell’emendamento, «non si procede alla definizione e attuazione del programma di localizzazione, realizzazione ed esercizio nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare».
L’emendamento, secondo alcuni ambienti parlamentari, avrebbe anche l’effetto di superare il referendum sul nucleare che incombe a giugno.
Possibili modifiche anche sulla norma che riguarda Cassa depositi e prestiti. Lo annuncia l sottosegretario all’Economia, Alberto Giorgetti, il quale tuttavia precisa che non si intede «stravolgere la norma né appesantirla troppo». «Posso dire – ha affermato Giorgetti – che alcuni contributi sono compatibili con la norma e verranno recepiti». Il sottosegretario ha spiegato che il governo «intende dotarsi di uno strumento per sostenere i campioni nazionali, non certo aziende decotte, nelle loro potenzialità di fronte a questa congiuntura straordinaria».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da silvio prosperini

    @26 polemico
    Sig. polemico, è anormale chiedere coerenza ad un governo? Perché altrimenti, seguendo questo ragionamento, potrebbe cambiare idea su tutto (incentivi per l’auto, anzi no scusate… diminuzione del numero dei sottosegretari, anzi no scusate…).
    All’inizio del disastro giapponese l’avevano capito tutti i governi di fermare i piani nucleari, tranne il nostro. Semplicemente perché quando scoppia un reattore uno non può dire “sembrava che avesse retto” (come ha detto lei).

  2. Scritto da il polemico

    @prosperini:allora,mi permetto di dire che i paesi che hanno fermato il programma nucleare,è perchè gia hanno le centrali,stanno solo vedendo se averne altre,,e quelle che hanno gia le hanno chiuse?forse saranno fermate per verifiche,ma poi ripartiranno,la centrale giapponese è dei primi anni 70,con tecnologia anni 60 di prima generazione,quelle moderne sono di terza generazione,comunque non voglio dire che sia sicura.ma lei non ha risposto,cosa deve fare il governo??andare avanti o fermarsi??

  3. Scritto da il polemico

    @25:prosperini,allora mi dica,secondo lei cosa dovrebbe fare il governo??continuare ugualmente?all’inizio del disastro la centrale giapponese sembrava che avesse retto,poi con il tempo le cose sono cambiate,quindi che facciamo?me lo dica lei,è palesemente contrario al nucleare,ma pure contrario al governo che torna sui suoi passi e dice stop al nucleare…la sua proposta quale sarebbe?

  4. Scritto da silvio prosperini

    @23 polemico
    E poi mi scusi, se cambio idea io non importa a nessuno, se cambia idea il governo cambiano le cose per 60 milioni di persone.
    Dopo il disastro di Fukushima, il governo fu compatto: Andiamo avanti!! Non si torna indietro!
    Se fossero stati così convinti sarebbero andati avanti, no? Invece, hanno avuto un ripensamento nel giro di un mese esatto, chissà perché. Se fossero stati così convinti vuol dire che le “verifiche tecniche” le avevano già in mano, no?
    Sia obiettivo!

  5. Scritto da silvio prosperini

    @23 polemico
    Forse le sfugge che Romani e gli altri del governo certe dichiarazioni (“è inimmaginabile tornare indietro” “non si può cambiare idea ogni minuto”…) le fecero dopo quello che era successo in Giappone, non prima.CApito?

  6. Scritto da cola di rienzo

    comunque a votare. comunque per il si.

  7. Scritto da Marco Donadoni

    bene Romani,ottima decisione! ma adesso chi paga? l’ apertura dell’agenzia atomica, con tanto di presidente, incontri , forum sul nucleare(ma a cosa serviva?) pubblicità su televisioni, tram quotidiani…..veramente siamo cosi ricchi da poterci permettere una pagliacciata simile?x fortuna non avevate ancora speso dei soldi per studiare i siti su cui costruirle o stoccarne le scorie…..bravi,andiamo avanti con questo nuovo miracolo italiano

  8. Scritto da il polemico

    @proseprini:se un governo cambia idea in base a nuove verifiche tecniche o quant’altro,è un male?vuole forse farmi credere che lei non ha mai cambiato una idea in vita sua?mi scusi,ma il suo ragionamento non lo capisco.se un mese fa il nucleare era fattibile e adesso da quello che è successo,lo è meno,che si deve fare??fare come le pecore e andare sempre avanti,o provare a guardarsi attorno?

  9. Scritto da alex

    Meno male!. Giusto !investiamo sul rinnovabile pulito!!!!!Possiamo diventare dei leader nel mercato!

  10. Scritto da Militante Rifondazione Comunista

    Non facciamoci raggirare da una temporanea sospensione e/o ”abrogazione” da parte del Governo, tenendo ben presente che l’obiettivo del Governo e’ quello di far calare l’attenzione sul tema NUCLEARE x non raggiungere il QUORUM
    Solo una presa di posizione netta degli Italiani nel REFERENDUM potra’ mettere definitivamente la parola FINE a questo ”balletto” di annunci e smentite
    IL 12 GIUGNO TUTTI A VOTARE AL REFERENDUM SU NUCLEARE E ACQUA PUBBLICA

  11. Scritto da Ma va là

    Tra poco c’è una grossa tornata di elezioni amministrative.

  12. Scritto da G.Comi

    “Tireremo diritto…sino alla prossima curva!” I duri del centrodx dopo aver sproloquiato di voler portare avanti il programma nucleare a tutti i costi si rifugiano in una ritirata strategica che puzza lontano un miglio di paura. Paura elettorale ovvio perchè i Nostri hanno fiutato il vento contrario leggi opinione pubblica anche quella che vota per loro “strizzata” dagli avvenimenti in Giappone. Quel che conta è il risultato,ovvero il nucleare nn passerà ma in quanto a coerenza e coraggio…..

  13. Scritto da antinewclear

    Che coda di paglia! Con tutti i soldi (nostri) gia’ spesi per portare il nucleare che da profitti a pochi e problemi a tutti per millenni il governo prima stronca le rinnovabili poi per paura di elezioni e referendum fa retromarcia (temporanea) sulle centrali nucleari. Dove sono tutti quei musi duri che dicevano che avrebbero tirato dritto? Ipocriti e opportunisti peggio della prima repubblica. Tutti a votare i referendum

  14. Scritto da S.guido

    ma scusate se l’investimento dell’energia alternativa è pari al nucleare ovvio che convenga investire sul rinnovabile però che ci dia
    garanzia di poter garantire energia sufficiente e soddisfacente.
    poi@4 G.Comi io personalmente se potessi scegliere preferirei pagare meno energia e riscaldamento anche se fosse nucleare perchè giustamente come dice lei il nucleare è pericoloso troppo?
    ma morire per un guasto in francia,Germania;Svizzera gira i bal
    beh il GIAPPONE è un terremoto tremendo

  15. Scritto da Maurizio

    Imperatore,il trono vacilla !

  16. Scritto da Semplice Osservazione

    @6- Il giappone ha insegnato che abitare a 100 km è già molto meglio che a 40. No ?

  17. Scritto da Fuzzimib

    Con questa mossa, il governo ottiene di non andare contro una chiara volontà popolare e di depotenziare così gli altri referendum del 12 giugno (contro il legittimo impedimento e per l’acqua pubblica) che, senza quello sul nucleare, rischiano di non arrivare al quorum

  18. Scritto da silvio prosperini

    Questo governo mi diverte ogni giorno!
    “è inimmaginabile tornare indietro su un percorso già attivato”. P. Romani 15.03.2011
    “La posizione del governo italiano sul nucleare rimane quella che è, non è che si può cambiare idea ogni minuto”. F. Cicchitto 12.03.2011
    “Se tutti dicessero ora lo stop al nucleare che fine farebbe il prezzo del petrolio?” R. Brunetta 14.03.2011
    “La linea italiana rispetto al programma nucleare chiaramente non cambia” S. Prestigiacomo 14.03.2011
    GRANDISSIMI!

  19. Scritto da Controcorrente

    Tra pochi anni, quando il costo dell’energia sarà diventato un problema drammatico e mortale per buona parte dell’ industria nazionale, converremo in molti sull’emozionalità della scelta. Tra il programmare e il realizzare sarebbero trascorsi comunque diversi anni atti a seguirne l’evoluzione tecnologica.

  20. Scritto da idee poche ma ben confuse

    idee poche ma ben confuse

    a proposito: e il ponte sullo stretto? anche quello perso nelle nebbie

  21. Scritto da S.E.L.

    VIETATO ABBASSARE LA GUARDIA SUI REFERENDUM !!! Il trucco di questa mossa politica è palese. Il 12 e 13 giugno si và tutti a votare SI per tutti e 4 i referendum . Ogni cittadino deve far sentire la voce della propria scelta e non farsi turlupinare per l’ennesima volta. BLOCCHIAMO (VERAMENTE) LA SCELTA NUCLEARE,DIFENDIAMO L’ACQUA (DAVVERO) PUBBLICA e FERMIAMO (DEFINITIVAMENTE)IL LEGITTIMO IMPEDIMENTO….

  22. Scritto da francy68

    Questo governo stile bagaglino è al capolinea. Ogni giorno se ne sente una diversa.

  23. Scritto da omnibus

    Qualcuno aveva detto che il governo non distingue un atomo da un autobus, di certo ha dimostrato di non distinguerlo … da un omnibus, abrogando le proprie stesse decisioni! Il problema di questi impresentabili è che non hanno affatto cambiato idea, la loro idea era di lucrare su investimenti pari a 65 miliardi di euro e sono disposti a perdere le tangenti pur di cercare di invalidare i referendum tramite il non raggiungimento del quorum sull’unica legge che interessa: il legittimo impedimento

  24. Scritto da cech

    Operazione tattica chiaramente finalizzata per non far raggiungere il quorum ai referendum; poi la lobby del nucleare, finita l’emozione, fra 2-3 anni tornerà alla carica.

  25. Scritto da il polemico

    mah,prima si critca perchè il governo vuole lo stesso le centrali,adesso si critica perchè dopo vari pareri o verifiche o quant’altro,si è deciso per il bene di tutti di cancellare qualsiasi programma nucleare……..ma dico a voi che credo siate criticoni nati,ma possibile che non ve ne va bene mai una?
    io personalmente non andrò a votare al referendum,indipendentemente dal quesito nucleare o meno,e di certo non mi devo fare influenzare da questi discorsi da bar

  26. Scritto da il polemico

    postilla:purtroppo,io credo che al giorno d’oggi,l’unica energia che potrebbe coprire il fabbisogno dell’umanita rimane sempre il nucleare,il solare di notte funziona?’l’eolico senza vento funziona?idroelettrico in caso di siccità funziona?il carbone o il petrolio sono le uniche valide alternative,ma moriremo affumicati.un carico di uranio può permettere ad una portaerei americana di navigare a massima velocità per 20 anni ininterrotti,altre fonti possono reggere paragone?

  27. Scritto da silvio prosperini

    @18 polemico
    Sig. polemico le risposte al suo @19 le avrà dal governo, visto che ha deciso di abrogare le norme per le centrali nucleari.
    Sig. polemico le sembra un governo serio quello che fino ad un mese fa diceva esattamente il contrario di quello che dice oggi?
    Sig. polemico si rilegga le dichiarazioni di ministri e PDL sul nucleare del mese scorso, Cicchitto disse: non si può cambiare idea ogni minuto. Ogni mese forse sì però, visto che l’hanno cambiata.
    Il bar è a palazzo chigi, no?