BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Investiamo sulla comunità?” esperienze a confronto

Pubblichiamo il comunicato di progettoCologno in merito all'incontro "Investiamo sulla comunità? Valorizzazione del tessuto sociale".

Più informazioni su

Pubblichiamo il comunicato di progettoCologno in merito all’incontro "Investiamo sulla comunità? Valorizzazione del tessuto sociale".

Venerdì 15 aprile si è tenuto l’incontro dal titolo “Investiamo sulla comunità? valorizzazione del
tessuto sociale”,
organizzato dalla lista civica progettoCologno: ha moderato Chiara Drago,
candidata Sindaco, e hanno relazionato Marilena Manenti, Katy Tirloni, Annamaria Lorenzi,
Lucia Poloni, Chiara Zambelli e Anna Elisa Colleoni
, già Sindaco di Torre Boldone.
La serata si è aperta con l’introduzione di Chiara Drago, che, dopo aver presentato le relatrici con
un breve curriculum vitae per ognuna, ha spiegato come gli aspetti connessi al tessuto sociale siano
fondamentali per progettoCologno. Drago ha poi illustrato una breve ricerca sul tema donne e
politica, basato sul lavoro svolto dalla sociologa Rossella Dorini, ed ha evidenziato alcuni motivi
del deficit rappresentativo che riguarda le donne in politica.
L’incontro è proseguito con l’intervento di Chiara Zambelli, educatrice presso il nido Eureka di
Cologno al Serio, che ha parlato a 360 gradi delle proposte di progettoCologno connesse ai temi
sociali: dalla scuola, alla cultura, agli aiuti alle famiglie. Tra queste proposte, un accordo con
l’Oratorio per una rassegna cinematografica invernale, un programma annuale della Cultura,
dove organizzare le attività in collaborazione con le realtà presenti già sul territorio, una
connessione wi-fi libera e gratuita in tutta Cologno, una convenzione con il nido esistente per il
contenimento delle rette, un sistema di scambio e riuso dei libri scolastici, la creazione di forme di
prestiti sull’onore a tasso zero e di un banco alimentare, la collaborazione con le Associazioni di
volontariato e sportive e con l’Oratorio per condividere un piano di azione sinergico e più efficace.
Lucia Poloni, studentessa universitaria, ha spiegato cosa si intende per Centro di Aggregazione
Giovanile (CAG), dove ci si può incontrare, svolgere attività, responsabilizzarsi e informarsi.
Inoltre, tramite l’Informagiovani, vengono evidenziati gli strumenti che i ragazzi hanno a
disposizione per essere coinvolti attivamente nella vita politica e sociale del paese: il servizio civile,
la dote comune o lo stage presso Enti locali, le iniziative di cooperazione internazionale. Sia il
C.A.G. che l’Informagiovani sono presenti nel programma di progettoCologno.
Katy Tirloni, infermiera professionale, ha portato la sua esperienza di fondatrice di una società di
pallavolo amatoriale, che nel tempo si è sempre più ampliata e coinvolge ora molte persone: il suo
intervento vuole testimoniare che, se ci sono volontà e impegno, gli obiettivi si possono realizzare.
Marilena Manenti, educatrice sociale e volontaria in diversi progetti, ha raccontato come la sua
vita testimonia che aiutare il prossimo e impegnarsi per migliorare le condizioni di chi sta peggio è
possibile: la solidarietà dovrebbe diventare una buona abitudine per chiunque.
Annamaria Lorenzi, insegnante di religione cattolica alla scuola primaria, ha parlato di come sia
riuscita a creare a Cologno un G.A.S. (Gruppo di acquisto solidale), partendo solo dalla sua
passione: in tal modo, ha coniugato l’attenzione verso ciò che mangiamo con l’atteggiamento
solidale che dovrebbe caratterizzare ogni comunità.
Anna Elisa Colleoni, per due mandati Sindaco di Torre Boldone, ha raccontato la sua esperienza,
ricordando come l’aspetto legato alle politiche sociali investa ogni ambito dell’amministrazione,
dall’urbanistica al bilancio e, dunque, debba essere sempre tenuto in primaria considerazione da chi
governa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.