BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Altro che pochi soldi, l’ex promotore ci portò via 100 mila euro”

Fa sentire la sua voce una famiglia di Bergamo che si era affidata ad A. V., l'ex promotore di Banca Mediolanum residente in via Novelli. "Aveva investito nostro padre. Dopo la sua morte i soldi non c'erano pi??. Non abbiamo ancora ricevuto nemmeno un euro".

Di fronte alla notizia che l’ex promotore finanziario di Banca Mediolanum A. V., residente in via Novelli, a Bergamo, avrebbe sottratto ai suoi clienti poche migliaia di euro e che “tutto si starebbe sistemando”, una famiglia vittima di un raggiro dello stesso A. V. insorge ed esprime tutta la sua amarezza, sia nei confronti dell’ex promotore finanziario sia nei confronti di Banca Mediolanum.
“Ad oggi non ci è stata restituita nemmeno una lira – spiega la famiglia ex cliente di A. V. tramite il suo avvocato -. Nostro padre era cliente dell’ex promotore finanziario. Si fidava di lui e gli aveva consegnato circa 130 mila euro di risparmi”. Anche se la cifra va ancora definita al meglio.
Il papà è morto, circa sette mesi fa, e dopo qualche mese i figli, preparando i documenti per la successione, sono andati a verificare anche gli investimenti effettuati. Si sono presentati da A. V. che era pure stato al funerale, e gli hanno chiesto conto di quei 130 mila euro. “Solo in quel momento abbiamo saputo che i soldi di nostro padre, più che investiti, erano stati utilizzati in modo del tutto anomalo. Abbiamo sporto denuncia a dicembre del 2010. Da allora non abbiamo più rivisto una lira”.
Dopo la pubblicazione dei primi articoli sull’ex promotore A. V. l’avvocato della famiglia ha scritto nuovamente a banca Mediolanum, ribadendo la sua posizione.  

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.