BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Formigoni e firme false: Minetti? Inserita dal Pdl

"Sono stato scelto dal popolo, non mi dimetto": cos?? risponde Roberto Formigoni a chi gli chiede di lasciare per le firme false.

"Chi vince le elezioni lo decide il popolo e io sono stato eletto dal popolo". Così il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha risposto a coloro che chiedevano le sue dimissioni, o almeno una presa di coscienza, per le firme false scoperte nelle adesioni al suo listino.
Formigoni ha le idee chiare sulla vicenda, che, sottolinea in un’intervista a la Repubblica, "finirà in una bolla di sapone". "E’ un anno che i Radicali la menano su una vicenda che la magistratura, per ben quattro volte, ha già giudicato insussistente. Il risultato è quattro a zero per noi". Se la magistratura "accerterà errori – assicura comunque il governatore – è bene che i responsabili paghino. Ma ripeto: spetta agli elettori stabilire chi vince le elezioni".
Sul caso Minetti, inserita all’ultimo momento nel listino, Formigoni prende le distanze: "Il listino Per la Lombardia che sosteneva la mia candidatura non l’ho chiuso io, ma i vertici del partito. La famosa riunione tra me, Berlusconi e Bossi di cui tutti avete scritto, in realtà non c’è mai stata. Il listino è stato chiuso con dieci giorni d’anticipo". E conclude: "Il mio compito era fare la campagna elettorale, i vertici del partito mi dissero che la lista era chiusa e la raccolta di firme regolare".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ruderi di Nazione

    Ma la Minetti non era nel SUO listino ? Fare firme false è un grazioso divertimento o un reato ? Cosa c’entrano i voti con i reati ?

  2. Scritto da roberto fugazzi

    Nonostante le “firme false” credo che Formigoni,appoggiato dai poteri forti lombardi,resterà al suo posto!….solo un “capitombolo” della Moratti a Milano potrebbe cambiare le cose,travolgendo pure Formigoni.

  3. Scritto da anna

    Certo il popolo l’ha votato credendolo corretto, ma visto quanto è saltato fuori forse nuove elezioni non lo creano più vincitore.
    Che la Minetti poi non sia stata allontanata è un’altra conferma di poca poca corretttezza .
    Un candidato presidente non può non conoscere e non sentirsi responsabile di chi ha in lista!!!

  4. Scritto da marilena

    quando lo vedo e lo sento in televisione sto male per mezz’ora, un bugiardo del genere è sostenuto dal vaticano, fra simili ci si intende!

  5. Scritto da luca lazzaretti

    Imparate da Roberto,vero Cristiano,mite e umile di cuore…

  6. Scritto da corti-novis

    di fronte ad una evidenza dei fatti, non si dimette..purtroppo i nostri politici si assomigliano sempre di più i politici del nord africa

  7. Scritto da il polemico

    @6:se tu stai male,non vuol dire che tutti devono stare male,se a te non piace,non vuol dire che a tuttii non piacei,rispetta il loro voto,e la prossima volta guardati il grande fratello..impareresti molto

  8. Scritto da pierangelo

    Certo che possono ribadire così perchè siamo in italia, in qualsiasi altro paese occidentale si sarebbero dimessi da tempo. Le firme sono false oppure no? Se lo sono è un discorso di credibilità e di fiducia. Se i suoi fedelissimi producono dei falsi per ottenere un risultato, direi anche banale, chi mi assicura che non lo facciano per altro? Tutto quì. Poi ‘sta storia dell’eletto dal popolo, basta! Dove sta scritto che di conseguenza tutto è lecito? Vale anche per i sindaci? Basta saperlo.

  9. Scritto da Poveri

    Ma davvero con delle menate burocratiche pensate davvero di abbattere il governatore più votato e più bravo d’Italia… ci vuole ben altro…

  10. Scritto da ex lega

    tutti il pdl è illegale, anche lui non poteva essere eltto dopo 2 mandati, firme false, liste taroccate e presentate in modo errato eppure…

  11. Scritto da maccabeo

    Splendido il ragionamento di formigoni (minuscolo):mi hanno votato e quindi rimango.Peccato che stando così le cose non avrebbe potuto partecipare alle elezioni.Dettagli ovviamente per chi (pdl) stravolge in continuazione le regole del gioco dicendo;abbiamo il consenso degli elettori ecc. ecc.

  12. Scritto da 035

    @ 9: le ‘menate burocratiche’, come le chiami, sono le regole del gioco che tutelano tutti. Prova ad immaginare che la prossima volta vinca truccando le carte uno che non ti piace, poi ci racconti!

  13. Scritto da marilena

    per 7. non è questione di piacere o meno, è questione di onestà e coerenza. Possono averlo votato in molti ma questo non rende lecito ciò che non lo è, il grande fratello se lo guardi lei se le piace.

  14. Scritto da considerazioni

    “mi dissero che la lista era chiusa e la raccolta di firme regolare” Avran pure detto che Priapo era un mostro e a volte gli asini volano.

  15. Scritto da Nemesi Storiche

    Anche Mussolini e Hitler all’inizio stati votati dal popolo…. poi abbiamo visto com’è andata.
    Ma certo. Quelli nuovi non cadranno mai in questi eccessi…… figuriamoci.
    Mussolini ed Hitler si sono fatti processare e sono andati anche in galera!

  16. Scritto da Renato

    @6 Marilena
    A me invece capita che quando vedo Bersani in televisione, sto male per una ora.

  17. Scritto da Povera Italia

    @9- in qualunque paese civile sarebbe a fare un altro mestiere . Le è chiaro il termine “firme false” ? Le è chiara la differenza tra voto e legge ? temo di no,

  18. Scritto da muc

    La regolarità della presentazione delle firme non è una norma nuova inventata per Formigoni ma ha interessato nel tempo un sacco di elezioni in un sacco di posti e un sacco di partiti. Solitamente chi non osservava le regole era tolto dal gioco (è successo anche alle sinistre). Sig Polemico da grande osservatore del grande fratello, come dimostra di essere, sappia che nella vita politica reale le “nomination” e le “eliminazioni” funzionano diversamente un politico che bara andrebbe “scartato”

  19. Scritto da lucignolo

    Dai Formigoni basta con questa ipocrisia-

  20. Scritto da alessandro

    Se questi signori fossero onesti…si sarebbero già dimessi come i loro beniamini svizzeri. Invece di invocare chissà cosa contro chissà chi (sinistra). Non sono capaci di fare politica, si tirano la zappa sui piedi con leggi …. e poi piangono…