BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Yara, ricercato un elettricista polacco si dilegu?? dal cantiere il 27 novembre

Lavorava in trasferta a Mapello con altri colleghi della sua stessa nazionalit??. Il giorno dopo la scomparsa si allontan?? a sorpresa. Gli inquirenti lo cercano, non ?? indagato: forse ha visto qualcosa.

Più informazioni su

Gli inquirenti lo cercano fin dai giorni in cui i cani molecolari hanno fiutato l’odore di Yara Gambirasio al cantiere di Mapello. Ma P. R. 37 anni, elettricista polacco, si è dileguato, scomparso nel nulla. La mattina del 27 novembre, il giorno dopo la scomparsa di Yara Gambirasio, l’elettricista si è presentato con una certa fretta alla portineria dell’albergo di Mozzo dove dormiva con altri colleghi. Le valige in mano. Da allora nè gli inquirenti, nè i colleghi della sua stessa nazionalità, l’hanno più rintracciato.
Il trentasettenne straniero è ricercato. Non indagato. Gli inquirenti ritengono che possa dire qualcosa di utile sulla scomparsa e l’omicidio di Yara. L’indiscrezione è trapelata nella serata del 15 aprile a Quarto Grado, la trasmissione di Mediaset.
L’elettricista lavorava a Mapello con altri colleghi di un’azienda polacca incaricata di curare gli impianti per conto di un’azienda di Bergamo città. Con lui almeno una trentina di polacchi. Alcuni dormivano in cantiere, come ha dichiarato in un’intervista tempo fa anche il custode. Altri invece dormivano in un albergo sull’ex statale Briantea. P. R. utilizzava un furgone con altri elettricisti, conosceva sicuramente lo stanzino interrato pieno di cavi elettrici dove i cani molecolari hanno fiutato con insistenza l’odore di Yara. Inoltre, stando alle dichiarazioni di alcuni suoi colleghi, il trentasettenne che si è poi dileguato, fino al 27 novembre non era una persona che restava in albergo dopo aver finito la giornata di lavoro. Si muoveva abbastanza sul territorio, tra bar e locali.
Una serie di elementi che compongono un profilo interessante. Ma l’operaio si è dileguato. Il 27 novembre ha parlato con un ingegnere della sua azienda, sostenendo che ormai il lavoro mancava. Il giorno stesso è uscito definitivamente dall’hotel di Mozzo dove dormiva. Da allora non si hanno notizie di lui. Secondo gli inquirenti è una strada da battere che, purtroppo, finora non ha dato risultati utili. Non è certo se siano state disposte anche delle ricerche dell’elettricista in Polonia: lui stesso aveva detto ad alcuni colleghi di voler rientrare nel suo paese. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.