BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arrivano i primi immigrati alla Caritas

Sono 25 tunisini i primi migranti che sono arrivati sabato 16 aprile. Verranno ospitati dalle strutture dell'associazione cattolica.

Più informazioni su

Arrivano i primi immigrati in bergamasca. Ad accogliere i 25 tunisini (sono 200 quelli arrivati in Lombardia) nella giornata di sabato le strutture della Caritas della provincia (saranno 99 in totale i migranti ospitati dall’associazione cattolica in tutta la regione, 7 a Brescia, 15 a Como, 30 a Cremona, 10 a Pavia e 12 a Varese).
A loro sarà garantito vitto, alloggio ed accompagnamento sociale. Le strutture saranno custodite da operatori sociali e gli ospiti saranno liberi di entrare ed uscire seguendo regolamenti prestabiliti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo

    Cara camonica, questi sono i tunisini di Maroni. Intelligentibus pauca! Intelligentibus? Che pretesa quando c’è la lega di mezzo!

  2. Scritto da mariagrazia

    Maroni dimostra una umanità insospettabile, Mi congratulo con lui per la capacità di accoglienza che sta dimostrando contrariamente ad alcuni suoi colleghi di partito che pensano e dicono diversamente.

  3. Scritto da Tom

    @2:non proccuparti,pare che gia diversi sene siano andati verso la Francia. L’Italia attuale,non interessa neanche a loro.

  4. Scritto da Michele

    Il punto e’: c’e’ lavoro da dare a 25 tunisini? E questi vogliono lavorare? Se si’ entrambe allora ok altrimenti devono tornarsene A CASA, nn e’ questione d brava gente o cattiva gente, capitelo.

  5. Scritto da karim

    @5 micele noi qui perche’ voglia di lavorare per futuro migliore . per figli e casa e fare famiglia. io avere ragazza di bergamo e avere diritto restare. tanti itagliani no voglia lavorare.

  6. Scritto da xtom

    Sono 100 che vogliono andare in Francia gli altri 9900 preferiscono aver a che fare con le leggi italiane …fidati sono un addetto ai lavori !

  7. Scritto da cassaintegratobgsco

    Ci volevano proprio diamogli pure un lavoro sono in cassa integrazione da 2 anni e tutti mi sbattono la porta in faccia grazie lega grazie governo ci volevano proprio questi grazie imprenditori che tradite la vostra terra e la vostra GENTE tra due anni ci sara’ guerra civile finiremo come in bosnia e come nel kosovo serbo minoranze a casa nostra… ah dimenticavo grazie pure ai sindacalisti che hanno abbandonato i lavoratori x aiutare gli immigrati

  8. Scritto da !

    @8:non lamentarti,tu la C.I. ce l’hai ed è gia qualcosa… io sono disoccupato,quasi alla “canna del Gas”. Cé sempre qualcuno che sta peggio!

  9. Scritto da Miiiiii

    @ 7:e,per fortuna sei un addetto ai lavori… chissa gli altri…?! Siamo in buone mani.

  10. Scritto da Giulietta

    Auguro agli immigrati tunisini di inserirsi nella nostra comunità senza difficoltà,com’è già avvenuto in passato per altre famiglie tunisine.Io personalmente ho conosciuto una famiglia di emigrati tunisini che lavorano e studiano qui in provincia di Bergamo e sono brave persone.

  11. Scritto da Quarantenne

    Per giorni i giornali e le televisioni hanno raccontato la mega palla che questi clandestini volevano solo andare in francia ..!
    Invidio il popolo francese che in questa circostanza e’ stato difeso dai propri politici !
    Comunque per questi 25 ci dovevano mandare almeno pari numero di forze dell’ ordine ! Vediamo quanti resteranno lontano da via Gleno !

  12. Scritto da camonica

    viva la lega nod.padania per sempre.schiavi di roma!