BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ultimo post ieri firmato “Vik da Gaza city”

Vittorio Arrigoni aveva un blog "Guerrilla Radio" e una pagina Facebook su cui sono già apparsi tantissimi messaggi

Più informazioni su

Vittorio Arrigoni, foto da Facebook"Ciao Vik. Senza parole. Il tuo nome non verrà dimenticato", da Pasquale. "Ciao compagno!", da Silvia. "Ciao Vittorio, Grazie", da Jo. Sono solo una minima parte dei tantisismi messaggi apparsi nelle ultime ore sulla bacheca della pagina Facebook di Vittorio Arrigoni (a sinistra un’immagine del suo profilo). Il volontario partito anni fa dalla Lombardia alla volta di Gaza è stato rapito ieri, giovedì 14 aprile, da un gruppo islamico salafita vicino ad Al Quaeda. Nonostante un ultimatum di trenta ore, Vittorio è stato ucciso e il suo corpo è stato ritrovato nella notte.
 
Vittorio Arrigoni da Gaza teneva anche un blog quotidianamente aggiornato: Guerrilla Radio. Il suo ultimo post – firmato Restiamo Umani,Vik da Gaza city – risale proprio a ieri, giovedì 14 aprile ed è dedicato a quattro palestinesi morti nei tunnel della sopravvivenza di Gaza. 

Arrigoni era anche autore di alcuni libri tutti dedicati alla situazione a Gaza e ai suo abitanti. L’ultimo è "Restiamo umani". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.