BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il cordoglio della Cgil Lombardia per l’omicidio di Arrigoni

"Hanno ucciso Vittorio, colpevole solo di essere sempre stato dalla parte dei più deboli, senza chiedere loro in che Dio credessero o di quale parte politica fossero"

Più informazioni su

Questa mattina abbiamo appreso della morte di Vittorio Arrigoni, militante pacifista, impegnato da anni nella striscia di Gaza, a fianco del popolo palestinese.
 
Il suo rapimento, ad opera di un gruppo che si è autodenominato "Hisham as-Su’eidani", alias Abu al-Walid al-Muqaddisi, è stato un atto barbaro come il suo assassinio, compiuto nel segno del disprezzo e del rifiuto di qualsiasi rispetto per l’impegno di un uomo che da tempo aveva deciso di vivere nel disagio e nel pericolo, a fianco di chi è vittima di violente ingiustizie e crimini contro l’umanità.
 
Hanno ucciso Vittorio, colpevole solo di essere sempre stato dalla parte dei più deboli, senza chiedere loro in che Dio credessero o di quale parte politica fossero.
 
Il dolore è forte per la morte di un giovane, di un uomo giusto, che con la non violenza aveva saputo compiere scelte difficilissime, aveva saputo farsi voler bene e stimare dai palestinesi per il lavoro che svolgeva a Gaza. 
 
La CGIL Lombardia è vicina alla famiglia di Vittorio Arrigoni, in questo tragico momento di dolore per la sua scomparsa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.