BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Non sapevo di autorizzazioni all’Admo per il sagrato”

Don Luigi Zanoletti interviene sulla lettera di protesta di un volontario che si è visto "cacciare dal piazzale della chiesa".

Più informazioni su

"Non serve far polemica, non è proprio successo nulla di male": il parroco di Villa d’Ogna don Luigi Zanoletti interviene in merito alla lettera di Cristian Bergamini, il giovane volontario dell’Admo, trapiantato di midollo osseo, che lamenta un atteggiamento del parroco non proprio gentile, perchè "ci ha cacciato dal piazzale davanti alla chiesa mentre stavamo installando un banchetto dell’associazione".
"Ho visto delle persone che stanno installando il banchetto sul sagrato ma avevano un’autorizzazione per il mercato, lì vicino, ma comunque separato dal sagrato – spiega il parroco -. Quindi ho spiegato che il sagrato non fa parte del mercato e che io non avevo ricevuto nessun tipo di richiesta per l’occupazione. Figuriamoci, quando mi chiedono io autorizzo tutti. E invece non ho ricevuto nessuna richiesta. Tra l’altro, se mi avessero detto che erano dell’Admo avrei detto di sì immediatamente, che problema c’era? Proprio nessuno. La polemica scatenata dalla lettera del volontario, che non conoscevo proprio, mi sembra davvero fuori luogo".  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da da esterno

    non perde l’occasione per mettersi in mostra il sindaco del calciobalilla !

  2. Scritto da ginopaucco

    pagate l’ici e dopo riparliamo di ciò che è vostro… ipocriti

  3. Scritto da Richard

    I preti sono esseri umani come tutti gli altri, con i loro limiti, le loro meschinità, le loro piccole cattiverie.
    In questo caso, però, aveva ragione: il permesso non era per il sagrato. Se ha reagito da cafone é solo perché é un cafone, non c’entra nulla il fatto che sia un prete o meno.

  4. Scritto da simone

    solo per il fatto che la curia non paga l’ici, come minimo sono obbligati a lasciare lo spazio ad associazioni di questo tipo!!

  5. Scritto da Rosy

    Mettere banchetti con torte e dolcetti vari per “donazioni” alla parrocchia…… non problem!!!! Caro Cristian….. non devi chiedere scusa a nessuno anzi…. le scuse le devi pretendere… il sagrato (come la chiesa) dovrebbero essere di tutti … oppure come al solito ciò che è loro è loro quello degli altri dovrebbe essere donato ancora a loro!!!!!!!!

  6. Scritto da Paola

    Signor Parroco,
    Non si preoccupi, è stato la vittima di un polemico. Ho apprezzato le sue parole e sono sicura che il ragazzo ha montato il fatto per farsi pubblicità.

  7. Scritto da Leonardo

    Non solo non pagano l’Ici ma il sagrato chi glielo pulisce? La perpetua o il servizio comunale?

  8. Scritto da Manuela

    Il colpevole di questa vicenda (se vogliamo chiamarlo tale) è solamente l’amministrazione comunale che ha rilasciato il permesso ma di fatto lo spazio non glil’ha trovato e ha “sbolognato” la questione al caso…..all’incomprensione fra volontario e parroco….
    provate ad andare a vedere cosa scrive il Sindaco Angelo Bosatelli nr. 36 su un articolo simile…..belle parole, ma fatti.. chissenefrega…..

  9. Scritto da Daniele

    é francamente poco credibile che i volontari non si siano presentati, rendendo verosimile il racconto del volontario sull’atteggiamento negativo del Parroco il quale, oltretutto, in spirito cristiano ( e civile!) d’accoglienza e rispetto del prossimo avrebbe dovuto e potuto chiedere: chi siete e cosa fate… si evince dalla sua risposta che non l’ha fatto… bravo, è giusto non cercare scusanti… perchè non ne hai proprio.

  10. Scritto da rosy

    Conosco questo ragazzo e la sua storia…. non vuole pubblicità ne guadagni personali…… come è stato aiutato , vuole aiutare …. semplice no????

  11. Scritto da davide

    “ampio piazzale davanti alla chiesa” dicesi segrato , caro volontario, dicesi anch’esso luogo di culto, che non è paragonabile al mercato, come ho detto stamattina, e conferma il parroco…prima di fare il volontario bisogna essere onesti e sinceri.

  12. Scritto da lilly

    Come al solito….. devono sempre aver ragione…..

  13. Scritto da il corsaro di Albino

    Conosco il Giovane, reo di cotanto affronto. Conosco altresì la realtà admo. Mi pare che il giovane abbia spiegato al prevosto i termini della questione ma…come dice il proverbio: non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Non penso il prelato abbia scambiato il buon cristian per un ambulante, a meno che sotto il vessilo di admo non si nascondano venditori di mercanzia varia. Difesa del prelato decisamente scarsa e lacunosa.

  14. Scritto da Angel

    E chiedere prima direttamente al parroco, no?

  15. Scritto da walter semperboni

    Caro Parroco,si cosparga la testa di cenere

  16. Scritto da Maverik

    Cristian: chiedi scusa per non aver avuto la doverosa accortezza di chiedere al parroco prima di occupargli il sagrato e fai meno la vittima

  17. Scritto da acido

    C’era un permesso per installare il banchetto in un posto, lo stanno installando in un altro, e chi ha torto sarebbe la persona che fa presente che stanno sbagliando?
    Tanto più che nessuna “buona causa”, concetto relativo che più relativo non si può, dovrebbe sentirsi autorizzata di violare una proprietà privata o, dopo averlo fatto, anche per sbaglio, scandalizzarsi perché il legittimo proprieterio si oppone alla violazione.
    ecchecavolo!

  18. Scritto da alex

    Io non conosco nessuno dei due, ma sembra proprio che si sia montato un caso su un malinteso, perchè se il volontario alla richiesta del parroco si è subito indisposto invece di spiegare bene la finalità della vendita non posso non giustificare il parroco che li ha allontanati: se fosse stata una raccolta fondi politica o di altro genere sul sagrato poi chissà che polemiche….il prete finanzia il tal partito….

  19. Scritto da cristian

    prima di tutto sembrava tutto tranne che intenzionato a informarsi su quello che stavamo facendo.se avesse ascoltato le mie parole avrebbe saputo che noi dovevamo essere presenti nei pressi del mercato ma non sapendo dove metterci avevamo approfittato di un ampio piazzale circostante la chiesa.La richiesta(che non ha voluto nemmeno visionare) fatta in comune era arrivata pochi giorni prima solo con il timbro del comune a validificare la domanda e non specificando il luogo esatto da occupare.

  20. Scritto da Luca

    Più che le polemiche quello che sembra “fuori luogo” sono preti e chiese nel XXI° secolo… un giorno rideremo di queste superstizioni come ora ridiamo degli dei greci…

  21. Scritto da dp

    l’intervento del parroco mi pare propro un auto goal
    troppo abituati a non render conto…

  22. Scritto da antonio

    Capissero una volta per tutti che i fedeli ci stanno anche sul sagrato della chiesa ad assistere gli ammalati.

  23. Scritto da Due versioni?

    Qui qualcuno mente. Sarebbe utile approfondire prima di far finire tutto come al solito a “tarellucci e vino”.

  24. Scritto da Monsieur De La Palice

    Caro Semperboni per una volta siamo d’accordo era meglio chiedere chi stava montando il gazebo (che associazione) prima di mandarli via e considerando che era di mercoledì si poteva anche lasciarlo lì facendogli presente che per un’altra volta in quel posto lì il permesso non era di competenza del comune ma della parrocchia. Magari il parroco era arrabbiato perché gli era caduto il turibolo sul piede chissà? . Il problema sono i citrulli che danno addosso al volontario come se fosse un ladro.

  25. Scritto da walter semperboni

    Monsieur,quale onore,per una volta pure tu stai dalla parte della ragione,scherzo eh;è sicuramente una vergogna il cacciare un volontario Admo,visto che fuori dal Duomo lasciano gli islamici a pregare