BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bombassei: ?? vero, a Bergamo la crisi ?? alle spalle

Il vicepresidente di Confindustria conferma che le aziende orobiche sono pronte, pi?? del territorio, come ha segnalato la ricerca della Sda Bocconi.

Più informazioni su

Ingegner Bombassei, da una recente ricerca della SDA Bocconi in collaborazione con IBM presentata dal gruppo RCS proprio nella nostra città, risulta che il territorio e le imprese del territorio sono su livelli diversi rispetto alla capacità di innovare e quindi di competere. Le aziende sono pronte, sono strutturate, il territorio soffre ancora di gap sensibili. Lei si ritrova in questa analisi?
Direi proprio di sì perché è un qualche cosa che abbiamo già sottolineato da qualche anno. Francamente la crisi possiamo dire che, se non è ancora proprio superata, ma siamo avviati verso il superamento di questa crisi. Qualcuno è rimasto sul percorso, ma credo che le aziende più sane e più innovative abbiano trovato dei riscontri sui mercati nuovi e quindi riescono in qualche modo a uscirne in maniera più che dignitosa, e quindi si affronterà un futuro pieno di ottima crescita. La differenza credo, è un po’ quella rilevata dallo studio, è proprio quello che il sistema come Paese ma anche il sistema come territorio non segua con la stessa velocità e soprattutto con lo stesso entusiasmo che le aziende ci mettono per fare sistema, cosa che credo oggi assolutamente necessaria in un mercato che è totalmente cambiato e che è un mercato globale.
Si è detto quindi la crisi negli aspetti più turbolenti e pesanti è alle spalle, forse non ancora a tutti gli effetti sul sistema economico.
Assolutamente no, un dato per tutti: vediamo sulla disoccupazione giovanile che sfiora il 30%, è un dato che ritengo personalmente preoccupante, e quindi credo che la nostra generazione e chi ha delle responsabilità in questo settore debba preoccuparsi per trovare uno sfogo a questa problematica giovanile che non è ancora un problema sociale ma che lo potrebbe diventare se non riusciamo a non mettere un rimedio adeguato.

Il video intervista

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andy Baumwolle

    Purtroppo l’ immagine non troppo edificante gli imprenditori italiani se la sono cercata da decenni
    E’ vero che una politica cattocomunista ha sempre visto il profitto come il male del diavolo ma e’ anche vero che i tempi sono cambiati e gli operai anche
    Se gli imprenditori italiani in più di un’ occasione hanno dato il peggio di se non si può dare la colpa ad altri
    E di esempi ce ne sono purtroppo tantissimi tutti i giorni, in provincia come nel resto del paese

  2. Scritto da tuta blu

    @9 ostilità per gli imprenditori, dice lei. Severe critiche per chi usa e sfrutta i lavoratori, dico io. Asciughi le sue lacrime di coccodrillo perchè il suo tenore di vita non ha risentito della crisi, il nostro di poveri operai sì. Ci lascia almeno la libertà di criticare. Sia buono.

  3. Scritto da Mario Mazzoleni

    Commenti raggelanti! Bombassei riferisca alla Marcegaglia che se si trattasse solo di solitudine delle imprese sarebbe il minore dei mali. La Presidente avrebbe potuto sottolineare anche l’ostilità verso gli imprenditori. Ostilità a prescindere: qualsiasi cosa si dichiari.

  4. Scritto da bb

    un industriale pone il problema sociale come variable dipendente della sua azienda. Mentre un padrone vive in contrapposizione al contesto.

  5. Scritto da cris enriquez

    Un bel Tapiro per il Bomba. Come la dà a bere lui non ci riesce nessuno.

  6. Scritto da sergio ubbiali

    Piuttosto che definire raggelanti i commenti il sig. Mazzoleni dovrebbe provare a chiedersene la ragione. Sono sempre gli altri che sbagliano o non capiscono. Si fa fatica a sforzarsi di capire le ragioni dell’altro ma è l’unico modo per progredire davvero. Rinchiudersi nel proprio fortino, anche se dorato, serve a gran poco. Ringrazio Bgnews perchè offre uno spaccato molto interessante. Se poi qualcuno preferisce voltare la faccia dall’altra parte problemi suoi.

  7. Scritto da simone p.

    Due domande e la chiamate intervista? Fatemi il piacere. Pensavo di sentire Bombassei sui temi lanciati dalla Marcegaglia e invece qui non si sente altro che chiacchiere. Una cosa del genere non serve a nessuno. Bombassei andava di corsa e non aveva tempo da perdere o è solo mancanza di preparazione di chi lo ha incontrato. Da Bergamonews mi aspetto di meglio.

  8. Scritto da bergamo

    non ho capito cosa si intende per territorio. Le imprese funzionano ma il territorio no. Il territorio ha nome e cognome? La gente, i lavoratori? Bombassei vuol dire che i profitti hanno ricominciato a tirare ma finora a solo beneficio degli imprenditori, e non dei lavoratori? Questo lo sappiamo, è da 15 anni che va così.
    Forse non lo sanno ancora in UIL e CISL.

  9. Scritto da operaio

    logico che la crisi è dietro lo sapevamo già…. verrà il tempo fra 1,5,o 10 anni che la parola passerà ai lavoratori precari , sfruttati . allora faremo i veri conti sulla strada senza calcolatrice o statistiche .

  10. Scritto da Sleghiamoci

    Gente come lui sicuramente la crisi non l’ha mai sentita, perchè l’hanno scaraventata subito sulle spalle dei lavoratori a stipendio fisso e misero. La smettiamo di intervistare persone di parte come Bombassei? E cominciamo a sentire i lavoratori dipendenti cosa hanno da dire sulla crisi che hanno portato sulle propie spalle senza tanti complimenti da parte politica e imprenditoriale e mettiamoci anche qualche sindacato. Pagata a caro prezzo per di più.

  11. Scritto da GB

    Detto da Lui che a breve lascierà a casa parcchi operai della fabbrica di Mapello mentre ne ha già aperta e ne sta strutturando un’altra in POLONIA la cosa è preoccupante altro che crisi alle spalle.
    Certo è che la crisi lui non l’ ha mai conoscuta.
    Sig. Bombassei ma ci faccia il piacere!!!

  12. Scritto da Luca

    Ma dove vive Bombassei????