BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Clandestini tunisini a Ponte San Pietro Liberi in Italia, non in Europa

I giovani tunisini trovati in un cascinale rappresentano alla perfezione la causa dello scontro tra il governo italiano, la Francia e la Germania. Avranno un permesso di soggiorno in Italia per motivi umanitari, non valido in Europa.

Più informazioni su

Rappresentano alla perfezione uno dei motivi di scontro tra il governo Italiano e l’Europa i 17 clandestini tunisini scovati dai carabinieri in un cascinale degradato di Ponte San Pietro, in via Marconi. Tutti e 17 otterranno, molto probabilmente, un permesso di soggiorno "per motivi umanitari" che consentirà loro di restare in Italia, ma non di varcare il confine con altri Paesi europei.
Gli immigrati sono stati "invitati" a presentarsi in questura per una nuova identificazione i 17 clandestini tunisini scovati dai carabinieri in un cascinale degradato di Ponte San Pietro in via Marconi. Ma, al di là degli accertamenti che effettuerà la polizia, dai primi riscontri dei carabinieri è emerso che si tratta di giovani immigrati sbarcati a Lampedusa a metà marzo, quindi prima dell’accordo per i reimpatri firmato dal ministro Maroni e la Tunisia il 5 aprile.
Si tratta quindi di persone che hanno diritto ad un permesso speciale di soggiorno "per motivi umanitari". Un permesso che scatterà sicuramente se anche la questura dovesse confermare, in base al fotosegnalamento e alle identificazioni già effettuate al momento dello sbarco a Lampedusa, che si tratta di persone arrivate in Italia prima del 5 aprile.
I 17 immigrati trovati a Ponte San Pietro incarnano quindi chiaramente uno dei motivi di scontro tra il governo Italiano e i governi della Francia e della Germania, ma anche con la Commissione europea. L’Italia che chiede un permesso "umanitario" che valga su tutto il territorio europeo. Francia e Germania dicono no.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da A.A

    Oggi tutti ci ricordano che il Nord Africa è parte dell’area Mediterrane dell’Europa, e che bisogna porsi il problema degli immigrati dal quell’area. Desidero Ricordarvi che 50 anni fa migliaia di cittadini europei residenti in Nord Africa da generazioni dall’Egitto, alla Libia, Tunisia, Algeria e Marocco furono espulsi e i loro beni sequestrati (rubati) perchè considerati dei colonialisti. Questi cittadini persero tutto e la loro condizione fu totalmente ignorata se non osteggiata in Europa.

  2. Scritto da TEO

    Con questo governo e con questo presidente in europa (e non solo) l’italia è considerata come il due di picche a briscola quando sul tavolo c’è l’asse. Il presidente italiano va in giro a fare l’amicone, a raccontare barzellete e fare contratti per le sue aziende, gli altri fanno gli affari per i loro stati

  3. Scritto da Ezio

    be contenti voi italiani ,intanto a noi brtgamaschi non costa nulla ,,,,,,,,,,,

  4. Scritto da cri

    Non oso invece immaginare che disastro sarebbe stato se al governo ci fosse stata l’ opposizione………….signori miei tutti che avete detto la vostra opinione per quanto possa non essere la mossa “giusta” quella di questo governo, è apprezzabile!!! il vero problema è far rispettare i LORO i DOVERI !!…ricordatevi l’ INDULTO del pd e soci al governo e la sanatoria di 3 milioni di immigrati clandestini di qualche anno fà non appena insediati…..
    difendiamo la terra dei nostri figli!!!!

  5. Scritto da FA PIACERE

    Fa piacere vedere che ci sono quelli sempre pronti a difendere gli immigrati(magari perchè ci lavorano e ci fanno i soldi…)fino a quando la violenza ,il furto o magari lo stupro toccherà a loro….e allora sai le risate…..

  6. Scritto da ma

    gli altri paesi sparano…

  7. Scritto da fg

    ma quale permesso.. a casa….

  8. Scritto da marzio

    agosto 2009 : su una Tv tunisina in cui e’ socio Berlusconi rivolto ai nordafricani, in perfetto francese : “Venite in Italia, c’e lavoro e casa per tutti “. Non e’ una bufala purtroppo, digitate per esempio youtubeberlusconitvtunisina. Che li metta in casa sua, c’e posto

  9. Scritto da ? dalla Valle Seriana.

    A qualcuno,risulta vera la Notizia che ad Albino ed a Clusone,verrano trasferiti migranti Tunisi a centinaia? Ringrazio chiunque possa darmi info in anticipo.

  10. Scritto da pm

    Quando la maggioranza di governo è impegnata a tempo pieno solamente a tener fuori di prigione il capo, i risultati sono questi: non hanno il tempo necessario per affrontare in modo razionale nessun altro problema.

  11. Scritto da Marcello Brambilla

    Un’osservazione sull’etica giornalistica: è corretto mettere all’interno dello stesso spazio le due notizie sui ragazzi nordafricani a Ponte S. Pietro e la notizia sul furto a Zanica? Se uno legge quest’ultima scopre che il presunto autore del furto è immigrato, e allora scatta facilmente l’analogia. Questi meccanismi sono spesso presenti sui media e contribuiscono a concretizzare l’equazione immigrato=criminale. I media hanno una responsabilità, si consiglia di ripassare la Carta di Roma…

  12. Scritto da madalì

    Verissimo, pm! Forse però non manca loro solo il tempo, ma anche la testa per risolvere decentemente i problemi!

  13. Scritto da Riccardo

    Mi sono un po’ perso. L’Europa dice di cacciarli a casa. L’Italia gli da il permesso di soggiorno temporaneo. L’Italia li respingeva. L’Europa invitava ad ospitarli. La Lega diceva “nigher ciapa il camel e turna a ca” ora dice “se anche voi non li prendete usciamo dall’Europa”. Chi ci capisce qualcosa ?

  14. Scritto da Il Naggio

    diamo il benvenuto al nuovo esercito di spacciatori delle stazioni italiane…..
    danno il permesso e non li controllano nemmeno.
    è l’inizio della fine.

  15. Scritto da GICO

    Gli altri paesi non accolgono gli extracomunitari perchè anche le opposizioni sono d’accordo. Pensate cosa succederebbe da noi se li respingessimo usando la marina ! Commentatori di sinistra anzichè continuare a criticare come fanno i vostri partiti perchè almeno voi non proponete qualche soluzione al problema?.

  16. Scritto da Antonio

    Bene fanno Francia e Germania, come bene fanno greci, spagnoli e maltesi a non accogliere sti balordi tunisini. Gli unici ***** siamo noi che accettandoli continuiamo a dare l’idea che le traversate in mare siano un modo corretto per venire in Europa.
    Mi chiedo con quale attività LEGALE questi possano venir qui a campare. Spiegatemelo. Leghisti al governo che delusione sotto questo aspetto, che debolezza, quanta propaganda.

  17. Scritto da pm

    @8: non so se l’ha notato, ma quando il governo è veramente interessato a qualcosa (come le leggi per tener fuori di prigione il capo, per esempio) ha i numeri per ottenerlo, e ignora le proteste dell’opposizione. A quanto pare l’immigrazione, la disoccupazione, la crisi e tutte quelle altre bazzecole non interessano molto.
    Assumetevi almeno le vostre responsabilità – comandate da 20 anni, è un po’ infantile accusare sempre qualcuno altro di quello che non riuscite a fare…

  18. Scritto da a.r.

    Ecco altri 17 prossimi criminali legalizzati…NON VOTERO’ MAI PIU’ LEGA E MARONI

  19. Scritto da gio

    Da quando governa la lega a roma ladrona la popolazione extracomunitaria è aumentata di circa un milione: un milione di stranieri in più con la sanatoria leghista…per quest’anno aveva previsto l’ingresso controllato di 200.00o extracomunitari…insomma; siamo divorati dagli stranieri grazie alla lega e ha il coraggio di incolpare la sinistra…chissà perché, per salvare il loro Compagno di merenda, fanno il diavolo a quattro in parlamento e tutto passa quello che vogliono far passare…