BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arriva il caldo, la dieta si modifica

I suggerimenti di Giorgio Calabrese, docente all'università Cattolica di Piacenza, e qualche piccolo trucco per fronteggiare il caldo che impazza.

Più informazioni su

Il caldo di questi giorni è servito… anche in tavola. Assecondiamo le esigenze del nostro fisico lasciando spazio a legumi, formaggi freschi e gelato sulle nostre tavole. Via libera anche alle primizie "perché madre natura ci dà una mano e ci offre tante leccornie alleate della linea e delizie per il palato".
Sono i suggerimenti di Giorgio Calabrese, docente all’università Cattolica di Piacenza, e qualche piccolo trucco per fronteggiare il caldo che impazza. No invece alle diete iperproteiche dell’ultimo minuto. Lo specialista suggerisce innanzi tutto di gestire con cautela queste temperature più estive che primaverili: il nostro organismo non è ancora pronto ad affrontarle. "E visto che siamo solo ad aprile, non è detto che queste temperature durino. E’ presto insomma per dire addio a passate, zuppe e minestre. Per continuare a portarle a tavola è sufficiente servirle meno calde, più asciutte e con minor condimento".
Sì anche a "pesce e formaggi freschi, come mozzarella, stracchino, crescenza: oltre ad appagare il palato, si tratta di alimenti ricchi di acqua, e con questo caldo è importante introdurre liquidi nell’organismo visto che ne perdiamo in gran misura". Per questo, ed ecco la buona notizia per i golosi, è giusto anche concedersi qualche gelato, spiega lo specialista "prediligendo quelli alla frutta che hanno il merito di avere meno calorie".
Va bene anche fare il pieno di legumi, suggerisce l’esperto, di frutta e verdura, grazie alla presenza di "fragole, pesche, ciliege, asparagi, fave: bisogna approfittare di tutta questa grazia". E non dimenticare, naturalmente, di bere tanta acqua, più del consueto. La regola d’oro, sottolinea Calabrese consiste nel bere un bicchiere ogni ora, iniziando sin dal mattino. E’ ancora presto, invece, per uno dei piatti estivi per eccellenza, l’insalata di riso "altrimenti ad agosto che mangeremo? Meglio scegliere passate e zuppe: apportano più liquidi e sono maggiormente in linea con una primavera ‘pazza’, che potrebbe serbare ancora qualche sorpresa" aggiunge Calabrese.
Con un’alimentazione di questo tipo si può perfino buttar giù qualche chilo di troppo "visto che si fa il pienone di fibre: alleati che ci consentono di bruciare più zuccheri e grassi". Ma visto che è già necessario indossare abiti estivi, invita l’esperto, "non lasciatevi sedurre dalle diete iperproteiche fanno perdere chili che riacquisterete con interessi da usurai".

(da tgcom)
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.