BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La squadra vince se ?? mista: convegno a Bergamo

Confronto e approfondimento di un'indagine sulla valorizzazione del lavoro femminile e i vantaggi competitivi per le imprese della provincia di Bergamo

Più informazioni su

E’ opinione condivisa da molti economisti che l’aumento dell’occupazione femminile e la valorizzazione dei talenti e delle competenze delle donne siano fattori determinanti per l’innalzamento della crescita economica.
Su queste argomentazioni, discusse alla luce dei risultati di un’indagine condotta tra le aziende associate a Confindustria Bergamo per documentare il livello di diffusione delle buone prassi in materia di pari opportunità e di valorizzazione delle risorse femminili nell’ambito del tessuto imprenditoriale bergamasco, ci si confronterà lunedì 11 aprile alle 9 nella Sala Mosaico, Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni, ex Borsa Merci a Bergamo.
L’indagine alla base del confronto seminariale è stata realizzata in collaborazione con Sistemi Formativi Confindustria Roma e con il contributo di Banca Popolare di Bergamo, Credito Bergamasco, Tenaris Dalmine e Camera di Commercio di Bergamo.
L’iniziativa è stata realizzata per cercare di contribuire a colmare la scarsa conoscenza e applicazione delle pratiche di valorizzazione del lavoro delle donne; nel corso dell’incontro verranno trasmesse anche una serie di significative esperienze raccolte nelle imprese della nostra provincia e testimoniate attraverso interviste filmate che raccontano esperienze di risorse femminili nell’impegno quotidiano sul fronte della conciliazione tra i tempi di vita e di lavoro.
L’indagine svolta, di tipo qualitativo, evidenzia le caratteristiche distintive di queste esperienze cogliendone le ricadute positive e i benefici prodotti sulle lavoratrici, sui lavoratori e sulle aziende.
Se ne evince un quadro che mette chiaramente in evidenza quanto espresso nel titolo di questo seminario: "La squadra vince se è mista".
Il programma dettagliato dei lavori prevede l’avvio della registrazione dei partecipanti alle 8.30 e l’apertura dell’evento alle 9 con i saluti di: Paolo Malvestiti, Presidente CCIAA Bergamo; Carlo Mazzoleni, Presidente Confindustria Bergamo; Laura Viganò, componente del Consiglio di Amministrazione Banca Popolare Bergamo; Cesare Zonca, Presidente Credito Bergamasco.
Di seguito i lavori verranno introdotti da Chiara Saraceno, Sociologa, Docente di sviluppo demografico, cambiamento sociale e capitale sociale presso il WZB – Social Science Research Center Berlin.
Luigi Serra, Presidente di Sistemi formativi Confindustria, ed Emanuela Mastropietro, Ricercatrice di Sistemi Formativi Confindustria, prsenteranno i risultati delle indagini; quindi verrà proiettato il filmato che contiene testimonianze dirette, intitolato: La squadra vince se è mista.
Al termine della proiezione video verrà aperta una tavola rotonda a cui interverranno: Chiara Ferraris di Albini Group, Luisella Guerra di Robur Spa, Pia Locatelli Presidente della Fondazione Zaninoni e Laura Viganò, Preside della facoltà di Economia all’università di Bergamo.
Le conclusioni di quanto emerso durante l’articolato confronto verranno tratte da Alberto Barcella, Presidente di Confindustria Lombardia.
La chiusura dei lavori è attesa intorno alle 12.30 con un intervento di Maria Teresa Coppo Gavazzi, Consigliera di Parità della Regione Lombardia.
Le testimonianze saranno coordinate dalla giornalista Laura La Posta del quotidiano Il Sole 24 Ore.
L’iniziativa, realizzata in collaborazione con la Camera di Commercio, è patrocinata da: AIDDA e da BIC – Best in Class.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.