BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cava come futura discarica? Il progetto divide due Comuni leghisti

Palosco si schiera contro l'ipotesi che un punto estrattivo del piano cave venga riempito di rifiuti. Telgate non fa lo stesso. Raccolte pi?? di 5mila firme contro.

La polemica non è diretta. Non c’è uno scontro aperto e in atto tra i due sindaci. Si gioca tutto, secondo indiscrezioni, tra le stanze di partito. La Lega Nord. Il progetto per una nuova cava che potrebbe diventare in futuro una discarica di rifiuti, divide due Comuni bergamaschi entrambi a guida leghista: Telgate e Palosco. E un Comune bresciano: Palazzolo, dove l’Amministrazione è targata Lega e Pdl.
Il buco da 160 mila metri quadrati nel mezzo della campagna della Bassa è previsto a Sud di Telgate, al confine con gli altri due Comuni. Palosco ha già detto no, all’unanimità, in Consiglio comunale, Palazzolo anche, Telgate invece non si esprime. Anzi. La maggioranza leghista ha rigettato la richiesta dei consiglieri d’opposizione di “Progetto per Telgate” di esprimere un “parere ostativo al progetto”.
Intanto però secondo indiscrezioni il sindaco di Palosco Massimo Pinetti, a solo una settimana dalla presentazione della lista per le amministrative di metà maggio, sarebbe al centro di polemiche non indifferenti all’interno della Lega, perché si è messo di traverso alla cava che diverrà discarica.
Il nodo della questione sta proprio lì, nel progetto, presentato da Azienda Verde srl, che fa capo a Montello spa e Ecodeco srl. La cava è prevista nel piano provinciale (Ambito estrattivo g39), già approvato dalla Regione tra mille polemiche e ricorsi. I Comuni possono fare poco rispetto al punto di estrazione.

Quel che preoccupa è la cosiddetta “fase due” del progetto. Ovvero la possibilità che la cava, una volta esaurito il materiale da estrarre, venga chiusa e ricoperta con rifiuti. Sono previste fino a 135 tipologie di pattume, per chiudere il buco nel mezzo della campagna dopo aver estratto sabbia e ghiaia.
I cittadini protestano, finora nei tre Comuni sono state raccolte complessivamente quasi quattromila firme.
Ma intanto si è consumato un evidente strappo tra i Comuni, tra i sindaci, colleghi leghisti. “A fine marzo il nostro Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il parere contrario alla possibilità che la cava diventi un giorno una discarica – spiega il sindaco leghista di Palosco, Massimo Pinetti -. E ricordo che già in Regione, nel 2007, avevamo detto no anche al puro e semplice punto estrattivo. Figuriamoci ad un accumulo di rifiuti. Stiamo anche appoggiando il comitato contro la discarica che è nato in paese. Siamo e restiamo contrari”.

A Telgate non è così. Il Comune ha rigettato il parere contrario, portato in Consiglio dalle minoranze sull’onda della protesta. “Il sindaco di Telgate? Non lo so, sinceramente non ho mai parlato”, commenta Pinetti da Palosco. “Anzi, non conosco bene la sua posizione ed è meglio se non dico nulla. Questa storia di problemi ne sta già creando abbastanza”.
Una polemica tra il detto e il non detto, sulla quale il sindaco di Telgate Diego Binelle evita commenti: “Io polemiche non ne faccio. A mio avviso è un problema tecnico e non politico. Abbiamo dato l’incarico ad un geologo, che ha preparato osservazioni a cui il cavatore deve dare una risposta. Al momento non c’è una risposta, ma senza quella il sindaco e il Consiglio comunale non possono certo esprimere un parere ostativo al progetto, senza motivarlo. Io non dico no per dire no e basta. E vorrei infine ribadire che la competenza, in materia di cave, resta della Provincia. Il Comune non ha poi grandi poteri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Roberto

    X Ale Regione Lombardia ha approvato il piano cave nel 2008 e c’era la Lega,ma la Regione non può togliere o aggiungere nuovi ambiti estrattivi,può solo aumentare o diminuire i m3 da estrarre nei vari A.T.E.,infatti si chiama piano cave provinciale proprio perché la .competenza appartiene solo alla Provincia.La Lega non c’era a Telgate nel 2008 a differenza di tanti paladini del territorio che oggi si stracciano le vesti dimenticando che forse loro sedevano nei Consigli Comunali .

  2. Scritto da Roberto

    X Ale,Regione Lombardia ha approvato il piano cave di Provincia di Bergamo nel 2008,c’era la Lega,e’ vero,ma Regione Lombardia non ha il potere di stralciare o aggiungere nuovi ambiti estrattivi,può solo modificare la quantità di m3 dell’ ambito estrattivo(esempio x Telgate poteva aumentare o diminuire i 2000000 di m3 portandoli a 1600000 o a 2500000 ma non stralciare l’ambito estrattivo),pero’ nel 2008 la Lega nel 2008 a Telgate non c’era a differenza di tanti paladini anticava di oggi

  3. Scritto da giuseppe

    Ricordo a tutti che quando il piano cave è stato approvato la lega era all’opposizione in provincia e chi la approvato era del UDC e Telgate era amministrato da una lista civica. Prima di parlare informatevi.

  4. Scritto da Patrizia

    x ale
    1) Supporter non direi, visto che non sono neanche di Telgate!
    2) Non ha aggiunto nulla di nuovo per lei forse, ma per me sì visto che non ne ero al corrente!
    3) Rivolga le sue domande a chi di dovere, al vicesindaco per esempio, invece che lanciarle al vento senza sapere chi le risponderà esattamente! Sono curiosa anch’io di sapere la risposta!
    4) I cittadini di Telgate, o leghisti di Telgate, hanno tutto il diritto di lamentarsi ed eventualmente di avere risposte chiarificatrici!

  5. Scritto da ale

    @11 cara Patrizia (o supporter dell’amministrazione comunale, forse?), ho letto l’articolo del vicesindaco di Telgate, che non ha aggiunto nulla di nuovo: sono le procedure sapute e risapute in materia di cave.

    Ripeto invece la domanda ancora “inevasa”: perchè la Lega di Telgate si lamenta, quando LA LEGA IN REGIONE LOMBARDIA HA APPROVATO il piano cave COMPRESA QUESTA CAVA?

    I cittadini di Telgate che hanno votato la Lega hanno finalmente ottenuto la logica conseguenza. Che non si lamentino.

  6. Scritto da alessandra r.

    io non vedo nulla di male o di sbagliato in questa vicenda.
    vero, le cave sono una brutta cosa, e le discariche sono anche peggio; ma, scusate, bisogna rispettare la volontà della gente, no?
    siamo tutti maggiorenni e responsabili. a telgate e palosco i cittadini hanno SCELTO la lega, e l’hanno confermata anche alla Provincia, alla Regione e al Governo nazionale.
    Mal che si vuol, non duol, dice un noto proverbio bergamasco.
    E’ la naturale conseguenza della libera scelta degli elettori di Telgate.

  7. Scritto da Info

    Per curiosità, di chi è la cava ?

  8. Scritto da lucignolo

    X alessandra r. @7
    E perchè non dici cosa ne pensano i cittadini di Palosco?
    Guarda che qui nessuno ce l’ha con la Lega, casomai con la discarica.

  9. Scritto da pippo

    era ora: anche qualcuno della Lega ha fatto indigestione di discariche, cave e cemento.

  10. Scritto da Patrizia

    Andatevi a leggere l’articolo pubblicato dal vicesindaco di Telgate, così vi schiarirete un po’ le idee sulla situazione, così come me le sono chiarite io!

  11. Scritto da alessandra r.

    Proprio curiosa e strana questa Lega: governa tutti i Comuni coinvolti; governa le due province coinvolte; governa a Roma; e magari vuole dare la colpa a qualcun altro? Magari i marziani, o gli eschimesi?

    Ah, per la cronaca; il piano cave è stato approvato dalla Regione Lombardia, dove la Lega governa e ha votato a favore. Così, giusto per ricordarcelo alle prossime elezioni…

  12. Scritto da GUIDO

    UN BEL INCENERITORE?
    Quel che hai seminato raccogli cara LEGA.

  13. Scritto da Chi è causa del suo mal pianga se stesso

    Questa è la Lega signori e signore, e ancora qualcuno gli crede…poveri telgatesi, ma ben vi sta avete votato voi la compagine leghista che oggi vi gorverna.

  14. Scritto da Luchino

    com’è che un sindaco la butta sul politico e un altro sul tecnico? Gatta ci cova ragazzi!

  15. Scritto da controcorrente

    E’ il risultato in piccolo del fallimento in grande a livello nazionale dove pur di avere un abotro federalista hanno svenduto i principi di legalità e altro ancora ,per non parlare della gestione fallimentare immigati.. Questo partito rivelatosi demagogico e fondato sull’egoismo patricolarista talmente particolarista che litigano persino tra loro, raccoglie ciò che ha seminato e lo stesso i cittadini che l’hanno votato. Purtroppo le conseguenze le paghiamo tutti.

  16. Scritto da expadano

    sara colpa dei soliti verdi-catto-islamo-comunisti?